/ La Rapunzel dei libri (e non solo): "Promettimi che mi amerai" di Monica Murphy

mercoledì 2 luglio 2014

"Promettimi che mi amerai" di Monica Murphy


                          
Titolo: Promettimi che mi amerai
Autrice: Monica Morphy
#3 ONE WEEK GIRLFRIEND SERIES

Colin e Jen sono amici fin dall’infanzia, ma nessuno dei due ha mai avuto il coraggio di ammettere i propri sentimenti: tra loro c’è un legame fortissimo. E un’attrazione esplosiva, irrefrenabile. Troppo intensa per continuare a far finta di nulla, soprattutto adesso che lavorano insieme e sono coinquilini. E così un giorno Jen decide di dare una svolta alla sua vita: è arrivato il momento di andare avanti da sola e non fare più affidamento sul ragazzo che l’ha sempre protetta come un fratello maggiore… Il ragazzo di cui è sempre stata innamorata ma che non potrà mai avere. Colin prova a convincerla a restare, ma Jen è irremovibile: ci sono cose del suo passato che non gli ha mai confessato, ed è troppo tardi per tornare indietro…




Le mie considerazioni: 


"Promettimi che mi amerai" è il terzo romanzo della serie "One week girlfriend series", composta da:
                        

<<Perché hai scelto una farfalla? Ha qualche significato particolare?>> . Appoggio il petto allo schienale della sedia. Mi sembra di essere seduta qui da ore, mentre un ago mi penetra implacabile la pelle sensibile dietro il collo.  <<Libertà>> rispondo. <<Sono pronta per liberarmi dal bozzolo soffocante e trovare la mia strada, pronta a smettere di dipendere da qualcun'altro. Una farfalla è il simbolo perfetto, no?>> Posso quasi assaporarla, la libertà. Ho sempre fatto troppo affidamento sugli altri. Gli amici, la famiglia. Specialmente mio fratello, che da tempo non c'è più. Un'unica volta sono scappata per provare a farcela da sola, ma ho fallito.

Così inizia la storia di Jen e Colin.
Jen è pronta a lasciarsi alle spalle il suo passato, lasciare il proprio lavoro, i suoi amici e Colin, il ragazzo che conosce da una vita e che ama alla follia! Jen è pronta a lasciare tutto, trasferirsi a Sacramento e iniziare una nuova vita, ma non sarà facile. 
Colin, il suo datore di lavoro, amico, l'uomo che ama, e il suo "salvatore" non le permetterà di lasciarlo, di abbandonare una bella casa, un lavoro solido e remunerativo, non può permetterle di allontanarsi da lui, lui ha bisogno di lei.

Segreti, incubi, demoni, tormentano l'animo dei due protagonisti, ma l'amore, la passione, la dolcezza, sapranno superare i loro tormenti, le loro difficoltà e insicurezze.

                             

<<Devo salvarlo, devo salvarlo>>.
Ansima come se stesse correndo in cerca della persona che ha perduto, e senza pensarci due volte mi accoccolo vicino a lui, abbracciandolo.
Lo stringo appoggiando il mento sulla sua spalla, la sua bocca vicino al mio orecchio. <<Va tutti bene>>, sussurro mentre gli accarezzo la pancia piatta e muscolosa, osando più del solito. Sono stanca di trattenermi, di tenermi tutto dentro. Voglio sentirlo, conoscerlo nel modo più intimo possibile. << Va tutto bene, hai fatto quello che hai potuto>>.
I suoi incubi lo perseguitano. Sono oscuri, disperati. Lui non ne parla mai, ma non ci vuole un genio per capire quanto siano tremendi. Non so come faccia a vivere così. Durante il giorno si comporta come se nulla fosse. Felice e spensierato. Ma al buio, nel sonno, un altro mondo si rivela. Non è un mondo incantato.
Colin è un uomo insicuro, che reprime i suoi sentimenti, nasconde i suoi demoni, le sue paure e i suoi rimpianti, dentro di se è fragile, e solo Jen può calmarlo, può lenire il suo dolore.
Colin ha bisogno di Jen, per lui Jen è tutto, riempie la sua casa, la sua vita, la ama, semplice. Non può vivere senza di lei, ma non può amare Jen, è la sorellina del suo amico miglior amico Danny. Jen è off limits, non può possederla, non può farla sua, non può!
Jen merita un uomo migliore, Colin deve solo proteggerla, salvarla. Non AMARLA.

Jen ama Colin alla follia, non riesce a non pensarlo, a non volerlo dentro se, in se, con se. << Voglio te>> confessa a Colin, ma lui finge di non averla sentita e Jen capisce che fuggire da lui è la miglior cosa. 
Jen è stanca di vivere con l'uomo che ama, il quale è così vicino, ma anche così lontano. 

Colin non si da pace, non si permette di vivere e di lasciarsi andare... Si lasciarsi andare, amare, soffrire, piangere, sorridere, lasciarsi andare, semplicemente vivere, finché una sera:
         
                          

Ora ho un nuovo mantra.
Sii libera. Lasciati andare.
Mi alzo sulle punte e sfrego le labbra contro le sue. Il bacio è dolce, casto, e lui è rigido. Come se temesse che una mossa improvvisa possa farmi scappare.
Ma è proprio quello che vorrei: una sua mossa. La dimostrazione che mi vuole. La cosa si trascina da così tanto tempo che non so come comportarmi.
Scaccio i pensieri negativi del mio passato e lo bacio di nuovo, muovendo le labbra sulle sue ed esplorandolo con delicatezza. La sua bocca è piena, morbida, umida, e ha un sapore paradisiaco. Quando oscillo verso di lui mi afferra per la vita e ci ritroviamo petto contro petto. Il suo gemito leggero, il modo in cui il suo corpo si indurisce al mio tocco, mi fanno sentire potente, al comando. Reagisce. Mi desidera. Forse quanto lo desidero io. 
  «Apriti, Jenny», sussurra contro le mie labbra, la voce profonda e piena di promesse.  «Lasciami entrare». Socchiudo le labbra alla sua richiesta e lui fa scivolare la lingua sulla mia, trasformandolo in un bacio sensuale. Mi avvinghio a lui intrappolandolo fra le gambe, le sue mani intorno alla mia vita. Allarga le dita sulla mia schiena tenendomi ferma mentre la sua bocca consuma la mia. Sento che sorride contro la mia pelle sensibile e un brivido mi percorre la schiena. Inizia a spingere più forte, aggiungendo un altro dito, accelerando il ritmo mentre continua a succhiare e leccare, senza mai smettere di guardarmi. Mai. È il momento intimo più intenso della mia vita. Occhi negli occhi, la sua bocca su di me, la lingua, le dita dentro il mio corpo. Sento un’unione, con lui più che con chiunque altro abbia avuto prima, e chiudo gli occhi, sopraffatta dalle sensazioni. Dalle emozioni. Troppe.

Durante la lettura ho amato i due protagonisti, mi hanno trasmesso forti emozioni, talvolta contrastanti tra di loro: la voglia di amare, il dovere di trattenersi, la stanchezza di combattere con un passato che non si può cambiare, la voglia di vivere, andare avanti, il desiderio di combattere per ciò che si vuole. La paura di non farcela, la paura di ammettere ciò che si prova, di nascondere ciò che ci rende più vulnerabili. La rabbia di aver perso qualcuno di importante, la rabbia per il dolore che prova chi ci appartiene. Il desiderio di combattere insieme e di affrontare tutto insieme, con le mani unite, i cuori intrecciati tra loro.

Jen appare fin da subito come una ragazza debole e al contempo forte, per aver superato la perdita di suo fratello maggiore, per aver superato l'indifferenza dei genitori e aver combattuto per sopravvivere in luoghi, momenti oscuri della sua vita. Sembra debole, bisognosa di aiuto, bisognosa del suo angelo bianco, Colin, che è sempre pronto a salvarla, a gettarle l'ancora di salvataggio.

Colin è un uomo tormentato, pieno di rimorsi, di rimpianti, di paure, ma è anche un uomo che sa amare, protegge ciò che ama, difende ciò che gli appartiene, ciò che è suo, e finalmente capisce che la vita è troppo breve per non essere vissuta e goduta, aveva l'amore accanto a se, e non si permetteva di lasciarsi amare e di amare a sua volta, per congetture, per credenze, che crollano quando presi dalla passione i loro corpi si incendiano di passione.

I loro corpi si sfiorano, si intrecciano, si accarezzano, si amano.




«Non avere mai paura con me. Tu sei il mio mondo». Non posso credere a quanto sono fortunato. «La mia vita non avrebbe senso senza di te».«Anche tu sei tutto per me», ammette, dolce, pizzicandomi la maglietta con le dita sottili. Il suo tocco innocente mi scalda, incendiandomi la pelle. Non voglio separarmi mai più da lei. «Andiamo a casa?», le chiedo, sperando in un sì. «Torna a far parte della mia vita, Jenny. Ho bisogno di te. Ti amo». Ora non so se potrò smettere di ripeterglielo.Alza piano la testa e mi guarda. La tristezza è scomparsa. Le lacrime le riempiono gli occhi e scivolano lungo le guance, ma sembra felice. «Ti amo anch’io. Tantissimo».

Un romanzo d'amore, di passione, un romanzo che racconta di anime sole, disperate, che si ritrovano e tornano ad essere felici, a volare insieme verso quelle terre dove tutto sempre in pace, dove tutto ha un senso e ogni cosa è armonia con il mondo, dove c'è amore.




Ho letto con tanta bramosia questo libro, che nelle sue modeste pagine racconta di questa splendida storia d'amore. Sicuramente un romanzo da non perdere, che fa sognare, che lascia i lettori incatenati al libro finchè non si legge la parola fine. Un libro da assaporare, da gustare parola per parola.
Consiglio la lettura a tutti, ovviamente dai 16+, in virtù di scene alquanto hot.




Nessun commento:

Posta un commento

Se il post ti è piaciuto, lascia un commento. Risponderò presto!