/ La Rapunzel dei libri (e non solo): "Complice la notte" di Katie McGarry

domenica 14 settembre 2014

"Complice la notte" di Katie McGarry

"Complice la notte" è una novella della serie "Pushing the limits" di Katie McGarry. La serie si è aperta con la narrazione di una delle storie più belle, quella di Echo e Noah (per le mie considerazioni del primo libro, basta cliccare qui), mentre in questa piccola novella, ad esser raccontata è la love story tra Lincoln e Lila, la migliore amica di Echo. Una novella inaspettata, che la Mondadori ha pubblicato per le lettrici, prima che venisse pubblicato il secondo libro della serie: "Scommessa d'amore". "Complice la notte" è stato, dunque, un bel regalo di fine estate.
Titolo: Complice la notte
Autrice: Katie McGarry
Novella #1.1 della serie "Pushing the limits"

Katie McGarry ha incantato migliaia di lettori con il suo "emozionante" romanzo d'esordio Oltre i limiti... In questa novella, racconta la storia di Lila - la migliore amica di Echo - e Lincoln.
Basta un breve scambio di parole tra Lila e Lincoln per capire di essere due anime confuse in cerca di un amico con cui parlare. 
Per due anni, a causa della distanza che li separa, si sono scritti lunghe lettere, confidandosi sogni e segreti. E quella che era nata come una semplice amicizia si è trasformata in un tenero sentimento…
Ma quando Lila scopre che Lincoln le ha mentito, decide di interrompere ogni rapporto. Per riparare al suo errore, però, lui è disposto a tutto! Perché non c’è nulla di più prezioso della ragazza che gli ha ricordato come si fa a sognare.

Le mie considerazioni:
"Lincoln, pensi che sia strano sentirti così vicino, anche se sei a centinaia di chilometri di distanza e ci siamo incontrati solo una volta? Spero di no. Sono contenta che tu sia entrato nella mia vita." Lila
"Lo scorso autunno mi hai scritto che mi senti vicino, nonostante abitiamo a centinaia di miglia di distanza. Beh...è lo stesso anche per me. Non ho mai condiviso i miei pensieri più intimi con qualcuno che non fossi tu, e non riesco a immaginare di aprirmi con nessun altro." Lincoln
La storia che la McGarry ci racconta in queste pochissime pagine è una storia tra le righe, nel vero senso della parola. Lincoln e Lila si sono conosciuti durante la commemorazione del funerale di due militari morti per una missione in Afganistan, Ares, fratello di Echo, e Josh, fratello di Lincoln. Lincoln ha perso un fratello, un esempio da seguire e il dolore che devasta la sua famiglia è talmente grande che tutti i giorni Lincoln si domanda come sia possibile che la vita sia così inaspettata, ti dà gioia e un minuto dopo, la gioia, la felicità non c'è più, nel cuore non c'è più posto per la gioia, ma solo per il dolore, che lacera l'anima e che cambia gli uomini. Lila conosce Lincoln, un ragazzo che piange, dinnanzi ai suoi occhi, la morte di suo fratello. Lincoln non si è mai aperto prima con nessuno, mentre con Lila, sembra tutto così giusto e aprirsi con lei gli risulta naturale. Da quel momento Lincoln e Lila si promettono di scriversi a vicenda, e la loro amicizia via corrispondenza prosegue per due anni, fin quando la loro amicizia non diventa qualcosa di più. 
"Lettere, non mail, non messaggi, lettere. Era quello che ci eravamo promessi a vicenda, quando ci eravamo conosciuti. Perchè in qualche modo, le lettere rendevano il nostro rapporto riservato...diverso....autentico." Lincoln
Le loro lettere diventano pian piano sempre più importanti, un tesoro da proteggere, le parole non sono da condividere con nessuno, sono piene di vita, di dolore, di amore. Entrambi si innamorano.
Il loro amore nasce dalle parole. Grazie alle parole si conoscono, si trasmettono le emozioni, i sentimenti provati. La scrittura infatti non rivela solo parole ma anche lo stato d'animo dello scrittore, una scrittura tesa, una scrittura larga, una scrittura stretta...ogni singola lettera, tutto diventa così importante tanto che Lincoln preferisce condividere la lettura con una vista mozzafiato, in quanto le parole di Lila, fanno sì che Lincoln non si senta solo, su quella montagna a godersi una vista splendida, non è solo, bensì con Lila.
"E poi mi chiesi come sarebbe stato se davvero lui fosse stato innamorato di me, perchè il Lincoln della vita reale era milioni di volte più coinvolgente del Lincoln delle lettere...e io ero perdutamente innamorata di lui." Lila
"Mi piaci, Lila. Sei più di un'amica per me. Mi sveglio la mattina e penso a te. Vado a letto e sei il mio ultimo pensiero. Ti sogno. I sogni più belli della settimana sono quelli in cui ricevo le tue lettere. Mi piaci." Lincoln
Ora che si trovano l'uno di fronte all'altro, le loro emozioni sono sempre più forti. E' come se si conoscessero da sempre, stare insieme è così naturale, così giusto, così perfetto che si abbandonano ben presto ai loro istinti.
"Assaporai il suo labbro inferiore, e mentre i nostri respiri si mischiavano, le lingue si accarezzavano l'un l'altra. Le mani, le mie, le sue, vagarono sulle braccia, sulla schiena, memorizzando ogni curva, soffermandosi sui bordi delle magliette. Si, ci eravamo spinti oltre quel giorno, ma c'erano dei confini che nessuno dei due aveva fretta di superare. Avevamo tempo per esplorarci, per baciarci, e tutto il tempo del mondo per innamorarci." Lincoln
"Quello era uno dei miei moneti preferiti: i secondi prima del bacio. Era come stare sospesi su una sporgenza, con la gravità che mi attirava in basso e il vento che mi sfidava a buttarmi giù e volare via." Lila 
Questo è un'amore diverso dagli altri, perchè nasce spontaneamente, da semplici lettere, parole. Come sia possibile innamorarsi di una persona che si è vista per una sola volta e che si racconta tramite una lettera? Tutto è possibile e questa storia lo dimostra. 
"Adoravo quelle lettere perchè mi rendevo conto che stavi condividendo con me la tua anima." Lincoln
In pochissime pagine si racconta di una bellissima storia d'amore, un amore spontaneo sì, che fa crescere i due protagonisti. L'amore puro non è solo quello in cui c'è passione intensa,  ma l'amore, seppure non carnale, fa crescere e superare i timori, le paure di sempre, solo insieme si trova la forza per diventare grandi. 
Per una lettura veloce e molto bella, prendete in considerazione questa novella, che non vi deluderà.
Consiglio la lettura dai 12+ e la mia valutazione è la seguente:

2 commenti:

  1. Ciao! Nuova Follower ^^

    La scrittura della McGarry è speciale. E questo piccolo racconto è la prova di quanto possano essere dolci le parole scritte dall'autrice.
    Bella recensione ^^

    RispondiElimina
  2. Ciao Beira, grazie per la tua iscrizione tra i lettori fissi, il tuo è il primo commento su questo blog e concordo a pieno con le tue parole! La McGarry fa sognare anche con una semplice novella. Ho trovato la storia molto bella... E la scrittrice sa come far battere i cuori dei romanticoni <3

    RispondiElimina

Se il post ti è piaciuto, lascia un commento. Risponderò presto!