/ La Rapunzel dei libri (e non solo): "Il frutto proibito" di S.C. Stephens

domenica 16 novembre 2014

"Il frutto proibito" di S.C. Stephens

Cari lettori, oggi vi presento "Il frutto proibito" di S.C. Stephens, pubblicato dalla casa editrice Leggereditore il 12 dicembre 2013 (per il cartaceo il 2 gennaio 2014). Esso è il primo romanzo della serie "Thoughtless", composta da tre romanzi (Thoughtless #1; Effortless #2; Reckless #3) e due novelle (Untitled #0.5; Thoughtful #1.5).
Titolo: Il frutto proibito
Scrittrice: S.C. Stephens
Serie: Thoughtless #1  
Per quasi due anni, il fidanzato di Kiera, Denny, è stato tutto quello che lei ha sempre desiderato: amorevole, tenero, completamente dedito a lei. Quando si trasferiscono in una nuova città per iniziare la loro vita insieme e per seguire il lavoro di Denny, tutto sembra perfetto, persino il coinquilino con cui dividono la casa: una rock star locale, Kellan Kyle. Ma poi un imprevisto trasferimento di Denny a Tucson costringe la coppia felice a separarsi. Sentendosi sola, confusa e bisognosa di conforto, Kiera trova una spalla su cui piangere in Kellan. Dietro la sua facciata di bello e impossibile, scopre l'animo sensibile di un ragazzo con un passato complicato alle spalle e così, pian piano, quella che era nata come una semplice amicizia si trasformerà in qualcosa di più profondo, qualcosa che costringerà Kiera a scegliere tra passione e sicurezza, amore e affetto, certezza e ignoto. Una notte tutto cambierà, e nessuno di loro sarà più lo stesso...

Le mie considerazioni:
Cari lettori premetto che con questo romanzo non è stato amore a prima vista. Eh già, avevo iniziato la sua lettura appena pubblicato, ma credetemi quando dico che non amo leggere dei triangoli amorosi, tradimenti, pentimenti e tanto altro...Reputavo il libro assolutamente riprovevole, inconcepibile l'irrefrenabile passione tra due, che sembrano essere due estranei. Come è possibile per Keira tradire un uomo che conosce da anni, che dice di amare ma andare a letto con un altro, e non voler rinunciare alla complicità, alla passione e alle sensazioni che le soffici dita di Kellan scatenano sulla sua pelle? Questo non lo capivo fino a qualche giorno fa, in cui ho ripreso la lettura esattamente dal punto in cui l'avevo interrotta, ricordando perfettamente quanto narrato prima. Questo non è davvero mai successo, riprendere un libro abbandonato poco meno di un anno prima, e non ci crederete, ma quel libro, adesso, è diventato uno dei mie preferiti. Ebbene si, lo ammetto, è proprio un libro strepitoso, da 5 lanterne. Scopriamo di cosa si tratta...
Keira e il suo fidanzato Denny si trasferiscono in casa del migliore amico di Denny, Kellan, il quale aveva concesso loro una stanza in nome dell'amicizia, ma Kellan non ha idea di cosa aspettarsi da questa convivenza. Kellan è un ragazzo di una bellezza strabiliante. Un corpo bellissimo, tutto muscoli e un profumo celestiale. E' una rock star e la sua bellezza lascia tante donne senza fiato. Per molte è una tentazione a cui è difficile resistere, e lo sarà anche per Kiera, nonostante nutre un profondo sentimento per quel ragazzo che tanti anni addietro l'ha fatta innamorare, il suo primo e unico amore, quel ragazzo che le dà stabilità, tranquillità, e che la ama follemente. Mezzo nudo, con una chitarra è l'immagine che ogni lettrice non potrà mai dimenticare di Kellan.
Kellan ha avuto un'infanzia difficile e questo l'ha condotto a vivere spericolamene,  a considerarsi  come un uomo immeritevole di essere amato, ma c'è qualcosa in quella coppia che invidia, la loro tenerezza, le loro coccole, i loro sorrisi, il semplice prendersi per mano e iniziare la giornata con un abbraccio e un bacio. C'è qualcosa tra loro che Kellan non ha mai avuto e che desidera tanto avere, provare un giorno con quella ragazza che rapirà per sempre il suo cuore, peccato che quella ragazza è proprio davanti ai suoi occhi ed è la fidanzata dei suo migliore amico. Fin da subito c'è complicità tra Kiera e Kellan, si capiscono, si sorridono e non appena si sfiorano mille sensazioni si scatenano sulla loro pelle. Un semplice contatto e tutto nel corpo di Keira reagisce alle sue soffici carezze.
"Non riuscivo a controllare il battito del mio cuore che si metteva a correre ogni volta che mi lui sfiorava. Maledetto Kellan e le sue stupende, incredibili, maledettissime dita. " Kiera
Come resistere a quelle sensazioni? Sfuggire dal suo tocco, dal suo sorriso, dai suoi occhi blu profondo, dalle sue braccia che la cingono così forse a se che il suo calore si riverbera in tutto il suo corpo,un'attrazione profonda e un desiderio pazzesco di aversi e fondersi in un corpo solo, come resistere a tutto ciò? Non sarà difficile cadere tra le braccia di Kellan, sarà difficile convivere con il senso di colpa di aver tradito e ferito Denny. Kiera non rimpiange nulla di tutto ciò che ha vissuto con Kellan, ma non può non soffrire per quanto dolore potrebbe causare a Denny la loro separazione. 
Ma in questa situazione non c'è uno di loro tre che non soffra, Kellan e Kiera lotteranno contro i loro impulsi, resisteranno al loro istinto di amarsi, si concedono sguardi, carezze, abbracci fugaci, ma tutto ciò potrà restare entro i confini dell'amicizia?
"Mi sei mancato da morire. Ero da tanto di quel tempo che avevo voglia di toccarti di nuovo, di stringerti. Ti desidero da tanto tempo, ho bisogno di te Kellan ed è sempre stato così..."Kiera
In tutta la seconda parte del libro il lettore non può non innamorarsi di Kellan, del suo tormento, ferire Denny, amare Kiera,  non sembra giusto, ma caspita se non lo è. Essere lontani è straziante, doloroso, così l'uno e l'altra comprendono quanto siano diventati profondi i loro sentimenti. Kiera ora ama due uomini e dovrà decidere quale dei due desidera, o ancora meglio di chi non può fare a meno. 
La scelta sembra essere ardua, ma in cuor suo Keira ha sempre saputo chi era la sua scelta, inevitabile. Per quanto sia doloroso ferire gli altri, alle volte la verità è l'unica strada da intraprendere. Kiera deve far chiarezza nel proprio cuore e seguirlo, non combatterlo con la razionalità. Dovrà pensare a quanto desidera, che non può fare a meno e finalmente le lettrici traggono un sospiro di sollievo.
"Ero stanca di combattere contro questi sentimenti. Volevo essere sua...completamente." Kiera
Non riesco a spiegare cosa mi abbia spinto a riprendere questo libro, leggevo in giro di quante lettrici si fossero ormai innamorate del bel cantante dei D-Bags, ma non lo potevo davvero capire senza aver portato a termine la lettura. Ricordo ancora quando chiusi il libro dicendo "Oh mio dio, ma cosa combinano", perchè lo ribadisco non leggo con piacere storie di tradimenti o triangoli amorosi, ma questo libro mi ha stregato, certo la storia non mi convinceva ma c'è stato qualcosa che mi ha fatto posare gli occhi nuovamente su questo libro. Lo ammetto, è senza dubbio un libro lungo e nella sua interezza è veramente uno dei più bei libri letti. Anche se non amo questo genere, io ho perfettamente capito il perchè ho cambiato così radicalmente idea, ebbene la scrittrice è fantastica, scrive da dio. L'ho amata, veramente ha una scrittura fantastica, riesce ad esprimere dolore, forza, amore, tutto alla perfezione, così da far risultare vero, avvincente il romanzo quanto basta per far entrare il lettore in perfetta sintonia con i protagonisti. Sono convinta che Kellan sia un protagonista bellissimo, la scrittrice lo racconta come una bellezza irresistibile, e a quanto pare non è solo esteriore, ma anche interiore. Sebbene non si possa dire che sia un "bravo ragazzo" per aver tradito il suo amico, è allo stesso modo un uomo che non è riuscito a frenare i suoi impulsi, si è lasciato andare e ha amato la donna che non avrebbe mai dovuto amare. Ma ci sbagliamo se pensiamo che siamo noi a trovare l'amore, saremmo assolutamente molto presuntuosi nel pensarlo, ma è l'amore a trovarci ed è quello che ha travolto la vita di Kellan e Kiera. Per quanto sapessero che la loro vicinanza non fosse giusta, entrambi sanno che sia inevitabile, troppo doloroso rispettarla. L'amore di Kiera e Denny non era alquanto paragonabile a quello di Kiera e Kellan, perchè spesso abbiamo convinzioni che non sono corrette, spesso dovremmo abbandonare la razionalità, ma semplicemente seguire il cuore e rendersi conto di ciò che sia giusto e indolore per tutto. Non ho amato particolarmente Kiera, così come ho amato alla follia Kellan, ma sono del parere che il libro mi sia piaciuto anche per le indecisioni di Kiera stessa. Ora non mi resta che leggere il secondo libro della serie "La Prova d'amore" ("Effortless", Thoughtless #2) su cui spero di dedicare un'altra recensione. La mia valutazione:
Buona lettura a tutti voi.

Nessun commento:

Posta un commento

Se il post ti è piaciuto, lascia un commento. Risponderò presto!