/ La Rapunzel dei libri (e non solo): Review: "Happenstance" di Jamie McGuire

domenica 7 giugno 2015

Review: "Happenstance" di Jamie McGuire

Recensione della serie Happenstance di Jamie McGuireCari lettori, oggi vi presento questo romanzo di Jamie McGuire, diviso in tre libri o episodi: 
Una meravigliosa bugia (Happenstance)
Un magnifico equivoco (Happenstance 2) 
Un’incredibile follia (Happenstance 3) 
pubblicati in Italia a breve distanza tra loro. 
Recensione della serie "Happenstance" di Jamie McGuire, Una meravigliosa bugia,  Un magnifico equivoco,  Un’incredibile follia.
Erin è all'ultimo anno di liceo e da sempre si sente diversa. Perché al contrario dei suoi compagni non ha una bella macchina, non veste alla moda, non va alle feste. Perché Erin è cresciuta da sola, con una madre che non riesce a prendersi cura di lei. Il suo unico desiderio è quello di fuggire. Fuggire da quella città, da quella scuola, dagli altri ragazzi che non fanno altro che criticarla. Fuggire e ricominciare da zero.
Ma un giorno nella gelateria dove lavora, entrano due occhi verdi che Erin conosce bene. Appartengono a Weston il ragazzo più popolare del liceo. Weston che non ha paura di nessuno e ottiene sempre quello che vuole. Nessuna riesce a resistergli e ora all'improvviso sembra accorgersi proprio di lei. Lei che si è sempre sentita inadeguata e imperfetta. Erin non ha dubbi, non può cadere nella trappola di quello sguardo. Da un tipo così bisogna stare il più lontano possibile. È la scelta sbagliata. Eppure bastano solo poche ore passate a parlare per scoprire che dietro l'immagine di ragazzo forte e invincibile, si nasconde un animo pieno di sogni. Sogni che paiono irrealizzabili come quelli di Erin. Weston è il solo che comprende le sue insicurezze e le sue paure. Il solo che la fa sentire protetta, al sicuro. Ma lasciarsi andare non è facile. Soprattutto ora che una notizia inaspettata ha cambiato ogni cosa. Perché la vita può essere tutta una bugia. Per Erin permettere a qualcuno di avvicinarsi tanto da non avere più segreti è un'impresa ardua
Cari lettori, questa è una review un po particolare, in quanto ho deciso di riunire in un unico post ben tre libri di un'unica trilogia. Questa decisione è dettata dal fatto che ciascun libro è composto da poco più di 100 pagine e sono stati pubblicati uno dopo l'altro, in tempi brevissimi, inoltre ogni libro è il proseguo dell'altro e mi sembrava giusto e opportuno recensirli in tal modo.
Una meravigliosa bugia (Happenstance) #1
Inizio con il dire che la storia è davvero strabiliante, fin dalle prime pagine si capisce ben poco, ma emergono i margini della storia, ovvero che i protagonisti principali sono: Erin Easter, una ragazza con una madre problematica alle spalle, emarginata e derisa da tutti, vittima di bullismo, e poi c'è lui, Weston, il giocatore figo della squadra di baskett del liceo, sempre sognato e ammirato da lontano da Erin Easter. Erin Easter è perseguita da insulti, denigrazioni, cattiverie che da anni i "compagni" di classe le rivolgono, soprattutto dalle vanitose e spumeggianti Erin Alderman e Erin Masterson, e pertanto forte è il suo desiderio di fuggire via da quella casa, da quella scuola e da quella vita. Pronta a farcela con le proprie forze, così come ha sempre fatto, Erin è una ragazza risoluta ed autonoma, forte e coraggiosa, gentile e amorosa, ma le capiterà qualcosa che il lettore non potrebbe mai immaginare, un cambiamento radicale la aspetta. La sua vita prende una svolta inaspettata fin da quando Weston, l'unico ragazzo gentile e premuroso nei suoi confronti, le rivolge la parola e le dà un passaggio fin a casa. Attimi quelli di gioia per Erin, ma che lei stessa non sa spiegare e giustificare, capirà solo dopo quanto amore Weston ha provato e prova per lei, nascondendolo agli occhi di tutti. Nel suo cuore c'è sempre e solo stata una sola Erin, la ragazza dai capelli rossi e occhi penetranti. In tutto il primo libro assistiamo alla nascita della loro storia d'amore che sembra essere iniziata tanti anni addietro, quando ancora erano due bambini innocenti.
"Perchè nessun ostacolo è insormontabile quando il cuore ha fatto la sua scelta."
Il libro termina con una verità sconvolgente...[non continuate la lettura se non volete che questa verità vi sia svelata].

Un magnifico equivoco (Happenstance 2) #2
Il secondo libro riprende quanto accaduto nel primo libro, ormai la vita di Erin è cambiata radicalmente, ha due genitori alle spalle e l'amore che ha sognato da sempre è lì con lei, che la ama alla follia. Erin è travolta dal cambiamento, teme che quello che le sia accaduto possa essere frutto di un errore o solo un sogno, un bellissimo sogno, da cui non vorrebbe mai svegliarsi e porvi fine. Scorgiamo la tenerezza e l'amore di due genitori che ritrovano una figlia, alla perdita di un'altra, e la difficoltà per Erin di amare quelle due figure che per tanti anni non ha avuto, non sa che sentimento sia quello che i genitori possano provare verso una figlia e viceversa, un amore il loro incondizionato. Certo che gli insulti non sono terminati, semmai ora sono divenuti ancor più brutali, dato che i "compagni" sono diventati ancor più crudeli contro Erin, ma ora non è più sola, affronta il tutto con Weston, pronto a difenderla a spada tratta, e con Julianne e Sam.
"Io sono pazzo di te, Erin. Hai idea di quanto questo mi spaventi?"Weston
Weston è perdutamente innamorato della dolce e generosa Erin, ma ci sono segreti che teme possano venire a galla e che possano rompere il loro legame. I fantasmi del passato tornano e Weston teme di perdere tutto quello che fino ad ora ha creato con Erin, quella complicità che ha sempre desiderato. Riusciranno i due protagonisti a superare questo ostacolo, posto nel loro cammino? Sarà, il loro amore, destinato a continuare? [non continuate la lettura se non volete ulteriori spoiler]
Un’incredibile follia (Happenstance 3)  #3
Infine, il terzo romanzo riprende esattamente l'ultimo capito del libro precedente. E' come se il tempo non fosse mai trascorso, e Erin e Weston sono ancora insieme, l'uno nelle braccia dell'altro sono in grado di affrontare tutto, o almeno così loro credono, fin quando non incontrano sul loro cammino un'ulteriore ostacolo: il termine del liceo e il trasferimento al collage, e la distanza. Questo sembra turbare fortemente Weston, che ama in modo possessivo Erin, tanto da temere di perderla ancora una volta. Weston sa cosa significa non avere accanto Erin, ha vissuto così per la maggior parte dei suoi anni, sognando che quella ragazza fosse sua, ed ora che lo è, Weston è pronto a far di tutto perchè la loro storia possa continuare. Assistiamo ad un Weston combattuto, confuso, non sa cosa pensare e fare, troppo preso dai suoi timori, insicurezze, ma il loro amore è profondo e intenso. Innamorarsi così alla loro età è raro, ma quello è l'amore del per sempre, che nulla, ma proprio nulla può sconfiggere.
"Amare richiedeva comprensione, dare e avere, adattamenti e compromessi. Era molto più impegnativo che stare soli, ma ne valeva assolutamente la pena." Erin
Questa trilogia è stata molto criticata, ritenuta insulsa forse se paragonata alla precedente serie di Travis e Abby e dei Fratelli Maddox, certo che ci troviamo su mondi diversi. Travis e Abby, nonostante la loro età, sono più maturi perchè devono fare i conti con il mondo che gli circonda, che è evidentemente diverso dal mondo in cui Erin e Weston vivono. Paragonare i due romanzi sarebbe impossibile, altrimenti bocceremmo, ingiustificatamente, questa trilogia.
Non ho, personalmente, amato la trilogia "Happenstance" come quella di Travis e Abby, ma non è da bocciare, la McGuire mostra un altro lato di se, in fin dei conti ha creato dei personaggi ottimi, che crescono interiormente nel corso dei romanzi, e la storia è ben articolata, studiata, forse un po banale, ma al contempo piacevole. Ho amato fin da subito Weston, un personaggio spettacolare, davvero molto dolce, affascinate, gentile, premuroso, alla mano e molto molto romantico. Erin mentre non mi è piaciuta tanto quanto Weston, mi è apparsa un po fredda e meno irrazionale, un po troppo calcolata. Non consiglio particolarmente la lettura, non è entusiasmante, ma niente male, magari leggetela in ebook o quando riuniscono i tre romanzi in un libro così da ridurre i costi da sostenere.
Detto questo vi lascio la mia valutazione e ci vediamo alla prossima review.

2 commenti:

  1. io ho letto solo il primo di questi tre libri e non mi è piaciuto per niente, troppo frettoloso troppo veloce si vedeva che c'era dell'altro ma non mi ha per niente preso. Non penso di leggere gli altri.
    La saga di Abby e Travis mi è piaciuta e forse sono una delle poche a dire che non è stata eccezionale ma carina e sicuramente meglio del primo libro di questa che non mi ha coinvolto per niente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto Leonie... ma paragonare questa trilogia con Travis e Abby ... è quasi impossibile!

      Elimina

Se il post ti è piaciuto, lascia un commento. Risponderò presto!