/ La Rapunzel dei libri (e non solo): Recensione: '9 giorni' di Gilly Macmillan

giovedì 1 ottobre 2015

Recensione: '9 giorni' di Gilly Macmillan

Burst Paper SkyUna lettura inaspettata, ma ben gradita. Ecco a voi '9 giorni' di Gilly Macmillan, disponibile al pubblico a partire da giovedì 1 ottobre la versione ebook e da giovedì 8 ottobre per la versione cartacea.
Burnt Paper Sky
Versione cartacea ricevuta da Newton Compton





Titolo: 9 giorni
Titolo originale: Burnt Paper Sky
Scrittrice: Gilly Macmillan
Data di pubblicazione: 08/10/2015
Pagine: 416
Casa editrice: Newton Compton

Rachel Jenner è sconvolta e in preda al panico: suo figlio Ben, di soli otto anni, è scomparso, e lei non sa come affrontare questa tragedia. Inoltre, a peggiorare la situazione, ci sono gli obiettivi della stampa e le telecamere delle TV che seguono lo sviluppo del caso e le stanno con il fiato sul collo. È vero, ha commesso una leggerezza: ha perso per un attimo di vista Ben e lui è sparito e ora tutto il Paese pensa che lei sia una madre sprovveduta e vada condannata. Ma cosa è successo veramente in quel tragico pomeriggio? Stretta fra il dramma di aver perso il figlio, le sempre più serrate indagini della polizia e la pubblica gogna dei media, Rachel deve affrontare un’altra agghiacciante realtà: tutto quello che sa di sé e dei suoi cari si rivela una gigantesca bugia. E non c’è più nessuno, nemmeno nella sua famiglia, di cui la donna possa fidarsi. Il tempo stringe e forse il piccolo Ben potrebbe essere ancora salvato, ma l’opinione pubblica ha già deciso. E tu, da che parte starai?


Vi starete domandando come mai vi stia presentando questo romanzo, dato il genere. E' vero, il genere non mi appartiene, non è tra i miei preferiti, ma ho ricevuto questo libro in regalo dalla casa editrice e non potevo lasciarlo lì in libreria, senza che venisse sfogliato e letto da un lettore che sapesse apprezzare la stora. Così ho preso in prestito il tempo e gli occhi di mia sorella, che seppure non è appassionata di libri come me, ha un bel spirito di lettura e questo libro le è piaciuto. Mi preme far sapere a voi lettori che le sensazioni ed emozioni che legerete in questa recensione non appartengono a me che scrivo, bensì a mia sorella, ed è attraverso il suo racconto, le sue parole che vi parlerò di questo libro.
Dinnanzi alle mie domande, le solite che mi pongo pre-recensione, è rimasta un po spiazzata, ma abbiamo trascorso assieme del tempo piacevole parlando del romanzo.
Inizio col dire che il libro è stato molto apprezzato, le è piaciuto leggere questa storia coinvolgente, che ben subito colpisce il lettore e lo porta a continuare la lettura. Un libro senza dubbio scorrevole, che si fa leggere con molta semplicità e che spinge il lettore a continuare a perdifiato la lettura così da terminarlo con velocità.
Subito dopo ci siamo soffermate sui protagonisti, Rachel e Jim, i principali, quelli che più l'hanno compita. Rachel è una donna sola, dato che è stata lasciata dal marito per un'altra, con suo figlio Ben e un amico a quattro zampe. Ritrovarsi sola con una casa e un bimbo alle spalle da un giorno all'altro certo non è facile, ma Rachel sembra cavarsela abbastanza bene, ma un giorno fa un errore, che pagherà caro, lascerà andar via Ben da solo per le vie del bosco. Alquanto pericoloso, non credete?
La scomparsa di un figlio è sempre sofferta, anche Rachel è distrutta dal dolore, ma non si perde d'animo e con spirito di ricerca investiga per ritrovare suo figlio. Rachel non è sola nelle ricerche, infatti un ruolo principale nella storia lo ha anche Jim, il poliziotto, del quale la scrittrice non ci manca di far sapere quanto sia scosso e tormentato per la scomparsa del piccolo Ben.
La storia, essendo un thriller, ruota attorno questi due protagonisti principali soprattutto, così che conosciamo una mamma e donna, Rachel che non perde mai le speranze e imperterrita si mette alla ricerca del figlio, contro tutti e tutto. Nonostante venga mal giudicata, Rachel non si cura di quello che la gente pensi di lei, in cuor suo sa che ama profondamente suo figlio e che farà il possibile, se non di più, perché suo figlio possa ritornare a casa, tra le braccia amorevoli di sua madre.


Di Jim emerge il suo animo tormentato dal passato e le vicende del presente riportano a galla gli incubi del passato. Come Rachel anche Jim vuole la verità, vuole scoprire cosa sia successo a Ben, ma le indagini non saranno semplici, soprattutto se ad intralciare le ricerche c'è qualcuno di molto vicino a Jim, a cui concede tanta fiducia.
Su questo protagonista la scrittrice si sofferma a lungo, anche se questo è magirnale alla storia. 
Le voci del paese sono tutte contro Rachel, che la incolpano di negligenza e, ancor peggio, di aver ucciso suo figlio, ma la gente non conosce Rachel, non sa cosa prova. Cosa si prova nell'aver perso il proprio bambino ed essere accusata da tutti di esser stata la carnefice? Cosa penserà Jim di quel vociare tra la gente? Crederà alle parole del popolo o a quelle di una mamma disperata?
Un romanzo che porta a pensare sicuramente, su chi ci circonda, su chi è il vero cattivo e chi no, perchè spesso il vero cattivo è chi non ti immagini possa essere tale. Spesso e volentieri l'uomo si lascia andare ai propri sentimenti, e così ripone fiducia in chi in realtà non ne meriterebbe neanche una briciola. Ma questo non lo si può sapere se non andando a sbatterci contro. Solo dopo si conosce la vera natura delle persone e la verità può essere molto brutale.
La storia si evolve fino alla conclusione dove il lettore scopre la tanta agognata verità. Molti di voi forse potranno immagine o sospettare qualcosa, così a termine del romanzo qualcuno di voi potrà dire: 'Lo sapevo', ma il gusto della lettura non viene mai meno.
A detta di mia sorella questo libro va letto, perchè ritiene che questa sia stata una lettura molto piacevole e coinvolgente, che porta il lettore a cercare, come i protagonisti, la verità.
Un consiglio: se vi piace il genere giallo e thriller questo può fare a caso vostro, perciò ricordate le date, 1 ottobre e 8 ottobre, per acquistare il libro.
La valutazione complessiva:

Questo è tutto. Spero vi sia piaciuta questa recensione. Vi saluto con un bacio.
A presto,

Nessun commento:

Posta un commento

Se il post ti è piaciuto, lascia un commento. Risponderò presto!