/ La Rapunzel dei libri e non solo | Rosalba Ranieri : Recensione: "E l'amore bussò" di G.J.Walker-Smith

martedì 1 settembre 2015

Recensione: "E l'amore bussò" di G.J.Walker-Smith

Newton Compton. Charlie e AdamE' tempo di recensire, quest'oggi voglio parlarvi di un romanzo che si è fatto strada, con alquanta facilità, nel mio cuore. 
Vi presento "E l'amore bussò" di G.J.Walker-Smith, noto come Saving Wishes, primo romanzo della serie "Wishes".
Newton Compton. Charlie e Adam
Acquistato in versione ebook
Titolo: E l'amore bussò
Titolo originale: Saving Wishes
Scrittrice: G.J. Walker-Smith
Serie: La serie dei desideri (Wishes)
primo romanzo
Data di pubblicazione: 06/08/2015
Casa editrice: Newton Compton

Avere diciassette anni non è facile. Soprattutto se la gente ti considera una piantagrane, hai una brutta reputazione e abiti in un paesino sperduto. O almeno è così che si sente Charli Blake. Vive a Pipers Cove, una piccola località sulla costa della Tasmania, ed è l’ultimo posto dove vorrebbe stare. Proprio Charli, che sognava mille avventure in giro per il mondo, si ritrova bloccata laggiù e costretta a sopportare le angherie delle ragazze cool della scuola che fanno di tutto per emarginarla e metterla in ridicolo. Ma quando Adam Décarie arriva a Pipers Cove, direttamente da New York, sembra finalmente giunta la grande occasione anche per la giovane Charli. È convintissima, infatti, che Adam sia il ragazzo perfetto per lei e che proprio il destino lo abbia fatto finire in quel paese così lontano dalla civiltà.

"Nel mondo dei sogni, c’è una regola non scritta. La magia batte sempre la follia."
Ho terminato il romanzo qualche giorno fa, ma credetemi quando vi dico che leggevo le ultime pagine con il terrore che finisse. Sapevo che si tratta di un romanzo facente parte di una serie, ma non pensavo che la storia venisse così lasciata in sospeso, eh quindi ‹chapeau› alla scrittrice.
E' stato uno dei pochi romanzi che mi ha fortemente appassionata, la lettura è stata alquanto veloce, tenete conto che ero in viaggio, e non riuscivo proprio a riporre il lettore. La scrittrice mi ha fatto amare tutto del romanzo, ogni singolo dettaglio, anche le minime descrizioni dei paesaggi, soprattutto dell'oceano, e non vi nasconderò che mi sono persa nelle sensazioni che Charli avrebbe provato se fosse stata una persona reale. Leggendo è facile perdersi tra il rumore delle onde che si infrangono a riva, ascoltare il rumore del vento, della pioggia, perdersi nella natura e negli attimi che non ritornano più e che possono essere immortalati solo con uno scatto, così come fa Charli. Seppure piccola, la cittadina di Pipers Cove è davvero splendida, peccato che non si può dire la stessa cosa di tutti i suoi abitanti. 
Charli è una ragazza molto bella, da animo buono, e che proprio per questo viene derisa e presa in antipatia da le "Belle", insomma le bullette del paese. Non ho mai odiato così tanto delle protagoniste, così insopportabili e maligne. Charli è, agli occhi di chi non la conosce, una piantagrane, insomma una ragazza da tenere a debita distanza, ma in realtà è tutt'altra cosa. 
«No. Non ho mai conosciuto nessuno come lei. Ha cambiato il mio modo di vedere il mondo. Hai mai provato qualcosa di simile per una persona?» Adam
Conosciamo, o meglio scopriamo Charli nel corso della lettura, sappiamo del suo passato e questo ci induce a capire ancor più il suo stato d'animo di chiusura nei confronti di tutti, forse anche nei confronti di se stessa. Dico questo perchè non si è mai lasciata andare, non ha mai voluto desiderare qualcosa, non ha mai vissuto, ha sempre provato a iniziare a vivere, ma ha sempre vacillato. Paragonata ad un uccello, così come dice la scrittrice, è sempre stata nel nido, desiderosa di conoscere il mondo, ha spiegato le ali, ha cercato di allontanarsi ma era fin troppo facile schiantarsi per terra, e l'unico a esserci per coglierla a volo era Alex. Ora Charli vuole volare libera, così da poter lasciare il suo piccolo paese, che le sta fin troppo stretto, e partire alla volta di paesi esotici, dove il mare è l'essenza di tutto.

Peccato che i suoi progetti non sono poi così stabili dopo che incontra Adam, il ragazzo dei suoi sogni. Timorosa di averlo finalmente incontrato, Charli si rifiuta di essergli amica, un' altra paura che pian piano sconfiggerà. Charli ha paura di affezionarsi a qualcuno e soffrire, così è solita tenere tutti a debita distanza, anche Alex, ma con Adam questo si rivela essere molto difficile. Ascoltare la voce del cuore non è molto semplice, soprattutto se il più delle volte la mente è in contrasto con esso. Sembra che il cuore non parli chiaro e forte ma grazie ad Adam, Charli riconosce cosa vogliano dire i battiti del suo cuore e non può certo rinunciare a provare ciò che sente quando è con lui. Le sue braccia, i suoi occhi, la sua bocca sono tutto quello a cui non può rinunciare e sono solo per lei, la splendida ragazza che cattura la natura nei momenti di pura bellezza, coglie la bellezza nelle piccole e semplici cose. 
«La mia testa è molto protettiva nei confronti del mio cuore, ed è un difetto di cui sono ben consapevole.» Charli
A innamorarsi delle sue foto è Gabrielle, la sua odiosa professoressa di francese, nonché cugina di Adam. Gabrielle custodisce con gelosia le foto-cartoline che Charlie vende e sarà proprio una di esse a spingere Adam a recarsi presso Pipers Cove, non sarà mica destino innamorarsi per Adam e Charlie?
"«Non posso credere di averti trovato», disse, mormorando le parole contro la mia bocca.Ero convinta che le mie ossa si sarebbero sbriciolate da un momento all’altro. Non potevo neppure fingermi sicura. Tutto il mio corpo tremava.«Sono sempre stata qui», spiegai.Sentii il suo sorriso sulla pelle." Adam e Charli

Sarebbe banale e insensato credere che l'uomo sia in grado di amare per sua volontà, perché l'amore sorge per fato. Non siamo noi a scegliere quando ci coglie l'amore e di chi innamorarci, ma semplicemente accade e così Adam e Charli sono due anime gemelle, l'uno la rispettiva parte mancate di cuore. Charlie riscopre cosa significa essere amata e a sua volta amare, ma non solo. La vita riserva sorprese che l'uomo non è in grado di immaginare e anche in questo caso Charlie mostra la forza dell'amore perdonando e accettando quello che il destino le ha riservato. La sua vita non è mai stata facile, la sua vita è stata rovinata per colpa delle bulle della città, ma niente e nessuno potrà rovinare la sua vita adesso, ora che ha ritrovato le sue origini e l'uomo a cui appartiene e apparterrà per sempre il suo cuore. 
«Vedrò sempre le cose in modo diverso. Penserò sempre che il destino sia responsabile di ciò che mi accade. Crederò sempre nella magia e non abbandonerò la speranza che le cose alla fine vadano per il meglio». Gli puntai contro un tronchetto. «Sono queste le lezioni che tu mi hai insegnato. Ecco chi sono». Charli
La storia, come potete immaginare, non è terminata, ma continua nei romanzi successivi. Spero con ardore che la casa editrice Newton Compton ci regali il seguito perchè non posso non leggere il proseguo di una storia del genere, che si è fatta strada nel mio cuore e che ricorderò con gioia e tenerezza. 
Non posso che consigliare questo romanzo dai tratti dolci, gentili e romanici. 
Ho pianto e riso con Charli, ho amato Pipers Cove e ho sognato di essere lì con i due protagonisti, ho fatto finta di assistere alla loro storia come se fossi dietro le quinte e niente di più bello è stato immergermi totalmente nella tenerezza del romanzo. 
Ringrazio l'editoria per aver portato in Italia questo romanzo che mi ha fatto sognare e amare. Grazie.
Spero la mia recensione sia stata di vostro gradimento, ho cercato, davvero ho provato, a mettere per iscritto le sensazioni che il libro ha scatenato in me, ma forse non sono stata brava a raccontarvi della loro intensità, per provarle dovete leggere queste pagine, vi garantisco che non vi deluderanno, se come me, siete appassionate di young adult.
Le valutazioni complessive:
Con questa recensione, chiudo, ci vediamo domani con un'altra chiacchiera libresca. 
A domani, con

6 commenti:

  1. Da come ne parli sembra davvero molto bello! :-) E soprattutto scritto in modo che consente al lettore di immergersi! Ciao Rosalba!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!


      Ti ho nominato per questo premio, spero possa farti piacere!
      Laura
      https://raccontidalpassato.wordpress.com/2015/09/02/blogger-recognition-award/

      Elimina
    2. Grazie mille, certo molto piacere xD

      Elimina
  2. me lo segno ma lo leggerò quando usciranno i seguiti (poi se mi prende non riesco ad aspettare XD )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah, certo Deb, fai bene, ti capisco a pieno. Il non poter leggere il proseguo è una sensazione un po fastidiosa ;)

      Elimina

Se il post ti è piaciuto, lascia un commento. Risponderò presto!