/ La Rapunzel dei libri (e non solo): Recensione: 'Se non torni sto male' di Mia Sheridan

venerdì 9 ottobre 2015

Recensione: 'Se non torni sto male' di Mia Sheridan

Cari lettori, sono lieta di presentarvi un romanzo molto bello, molto vicino al mio romanzo perfetto, perciò attenti a questo titolo: 'Se non torni sto male' di Mia Sheridan, noto come Leo negli States.

Versione ebook
 



Titolo: Se non torni sto male
Titolo originale: Leo
Scrittrice: Mia Sheridan
Serie: Signs of love
primo romanzo
Pagine: 196
Data di pubblicazione: 24/09/2015
Casa editrice: Newton Compton

Evie e Leo si sono incontrati all’orfanotrofio quando avevano dieci e undici anni e nel tempo sono diventati amici per la pelle. Man mano che sono cresciuti, il loro legame è diventato sempre più forte fino a trasformarsi in qualcosa di più vicino a una relazione sentimentale: si sono promessi amore eterno e una vita insieme una volta liberi di decidere del loro futuro. Quando Leo viene adottato e si trasferisce in un’altra città, promette a Evie che si terrà sempre in contatto con lei e che tornerà appena maggiorenne a riprenderla. Ma non si farà mai più sentire e per Evie la sua perdita sarà un dolore incontrollabile.
Otto anni dopo, a dispetto di ogni previsione, Evie si è costruita una vita abbastanza tranquilla con un lavoro e degli amici affettuosi. Un giorno, di punto in bianco, si presenta uno sconosciuto sostenendo che il suo amore a lungo perduto, Leo, l’ha mandato a cercarla. L’attrazione tra i due è immediata. Ma Evie è confusa… si può fidare delle parole di questo ragazzo mai visto prima? E che ruolo ha Leo in tutto questo e perché non è venuto lui stesso a cercarla
 

Non avrei mai immaginato di leggere questo libro tutto d'un fiato. Mi ha coinvolta e presa totalmente tanto che smettere di leggere per far spazio allo studio è stato davvero difficile. Sarà capitato anche a voi di non riuscire a mettere giù un romanzo, vero? Bene, ecco la sensazione che ho provato in merito a 'Se non torni sto male'.
Come non poter innamorarsi di una storia cosi ricca di emozioni con due personaggi come Jake e Evie?
La loro storia è davvero molto bella, ed ha inizio quando Evie sente su di se gli occhi di un uomo che non conosce e che la seguono per le strade dalla città. Questo non la preoccupa in quanto dentro se sa che quell'uomo non è cattivo e non le farà del male. Ma un giorno ne ha abbastanza. Evie ha lavorato duro per avere una vita stabile ed è stanca di avere a che fare con chi si approfitta di lei, così con astuzia aggira l'uomo e lo coglie alla sprovvista mettendolo con le spalle al muro. Non c'è una via d'uscita ora quell'uomo misterioso le spiegherà perché la segue e perché non faccia molto per non dare all'occhio. Cosi Jake le risponde di essere un amico di Leo, quel ragazzino che tanti anni prima si è intrufolato nel cuore di una Evie dodicenne e da allora non è mai fuoriuscito da lì. Certo che Jake non le porta belle notizie, le racconta della morte di Leo, e questo fa molto male a Evie, perché il suo tanto amato Leone non c'è più. Jake sembra essere, oltre che un bellissimo, anche un bravo ragazzo. Evie sa in cuor suo che quel ragazzo, con i suoi abiti eleganti e i suoi occhi penetranti, farà breccia nel suo cuore. Evie si lascia andare alle sensazioni che Jake le suscita. È strano per Evie, lei che non ha mai provato nulla per gli uomini, ma solo un amore adolescenziale per Leo. L'intensità di quell'uomo, che subito la travolge con i suoi modi, è tale da sopraffarla. Nonostante la vita di Evie non è stata alquanto facile, è una donna da stimare profondamente. Si è data da fare, ha rimboccato le maniche e non ha perso un solo istante a piangersi addosso. Quello che è diventata oggi Evie non lo deve a nessuno se non a se stessa e alla sua forza interiore, davvero ammirevole. Evie dimostra come si possa contare solo sulle proprie forze, su se stessi e salvarsi da questo mondo, fatto da brutture e cattiverie. Purtroppo quando si viene al mondo non è possibile scegliere la famiglia che ti ha generato, questa non sempre si rivela essere amorevole, e quanta difficoltà si ha nell'amare se stessi se non si è amati da quella coppia che dovrebbe amare spontaneamente i propri figli?
In questo caso, ognuno fa le sue scelte, quella di scendere all'inferno o cominciare una nuova vita, migliore. Evie è una di quelle ragazze che ha sempre visto il meglio di tutto, ha trovato quanto di positivo ha la vita ed ha sfruttato ciò per avere una vita tranquilla, serena, come quella che conduce. Se prima Evie era sola, ora non lo è più. Jake sa essere l'uomo del quale Evie ha bisogno. È affettuoso, premuroso, la sprona a raggiungere i suoi desideri, la ama di già, e questo non potrà cambiare.
Evie mi è piaciuta fin da subito, per come si mostra, sempre disponibile e gentile, un animo puro, capace di vedere quanto c'è di bello nella semplicità, capace di dare amore senza ricevere altro se non lo stesso amore che lei dà.
Di Jake sappiamo poco per gran parte del romanzo, perché rivela la sua verità negli ultimi capitoli, ma anche Jake è un uomo ammirevole.
Jake ha capito veramente il valore della sua vita sul punto di perderla. Ha avuto un punto fermo e la bramosia di raggiungerlo ha fatto il resto, così un giorno si è rimesso in piedi ed ha deciso cosa fare della sua vita, ormai sregolata, ed ha deciso la felicità. Ho amato Jake per tutto il libro. Si capisce fin da subito che nasconde una storia alle sue spalle, non semplice da ricordare e svelare, ma nonostante ciò si fa forza per avere una vita migliore e felice, e con Evie al suo fianco non può essere più felice di quanto lo sia ora.
Nonostante le vicende del loro passato, Evie e Jake sono una donna e un uomo molto forti, e questo è quello che si mostra fin da subito, insomma due personaggi di carta da ammirare in toto.
La storia è ben strutturata, fluida, tanto che in pochissime ore inizia e finisce. La scrittrice narra del passato, di due ragazzi dispersi, ci racconta la loro dolorosa adolescenza, e poi il presente, dove è evidente la voglia di vivere e ricominciare con accanto l'uno la metà dell'altro. Tutto è ben sistemato nel corso del romanzo, le emozioni dei protagonisti sono ben descritte, il lettore si immerge completamente in loro e si gode in tutto e per tutto queste bellissime pagine.
Insomma avete capito che sono rimasta entusiasta da questo romanzo, tanto da aver voluto rivalutare il mio indice di valutazione e dargli ben 4 fiori e mezzo. Si avvicina alla perfezione, peccato che sia mancato quel pizzico in più per raggiungere la perfezione. 
Ecco la mia valutazione:
Cosa pensate di questo romanzo? Avete avuto l'occasione di leggerlo? Se non ancora, gli darete una possibilità? Curiosa delle vostre opinioni, vi attendo nei commenti. Baci,

2 commenti:

  1. eccomi qui adesso che l'ho letto e recensito il libro,
    Mi è piaciuto molto anche se ho trovato alcune cose che non mi hanno lasciata perplessa.
    Una storia dolcissima e bella, alcune scene troppe spinte in materia erotica le ho trovate esagerate per la storia che invece poteva essere qualcosa di meglio, almeno a mio parere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Susy mi trovi molto d'accordo sul linguaggio, talvolta troppo rude. Ecco, non leggere il POV maschile allora, è ricco di questi termini XD

      Elimina

Se il post ti è piaciuto, lascia un commento. Risponderò presto!