/ La Rapunzel dei libri (e non solo): Recensione: 'Un indimenticabile disastro' di Jamie McGuire

sabato 7 novembre 2015

Recensione: 'Un indimenticabile disastro' di Jamie McGuire

Jamie McGuire ritorna e questa volta con un romanzo con i fiocchi: 'Un indimenticabile disastro', noto in Usa come 'Beautiful Redemption'.
 
Titolo: Un indimenticabile disastro
Titolo originale: Beautiful Redemption
Scrittrice: Jamie McGuire
Serie: The Maddox Brothers
secondo romanzo
Pagine: 315
Casa editrice: Garzanti
Data di pubblicazione: 05/11/2015
La cosa più importante per Thomas Maddox è proteggere i suoi fratelli. Travis, con le sue bravate e la sua aria da duro, è quello che gli dà più filo da torcere. Anche ora che nella sua vita è arrivata Abby, l'unica che riesce a tenergli testa e a far breccia nel suo cuore di guerriero.
Il cuore di Thomas, invece, non ha più spazio per i sentimenti. Sembra che per lui, cinico e sfuggente, non valga il detto «quando un Maddox si innamora è per sempre».
Ma per la sua famiglia è pronto a fare di tutto. Dopo l'ennesimo errore, Travis si trova in una situazione più grande di lui. Thomas sa che per toglierlo dai guai c'è una sola persona che può aiutarlo: Liis.
Liis che vorrebbe avere tutto sotto controllo, ma in amore non ci sono regole. L'imprevisto è la vera magia. Dal loro primo incontro la ragazza ha capito che non si può sfuggire a quegli occhi. Eppure, costretta a lavorare al fianco di Thomas ogni giorno, per salvare Travis e permettergli di vivere la sua splendida storia con Abby, Liis è messa a dura prova. Perché vederlo lottare per suo fratello le mostra un lato di Thomas che non credeva esistesse. Perché la felicità che prova quando è insieme a lui fa paura.
Liis sente che tutti suoi tentativi di resistere all'amore stanno per vacillare. Ma il prezzo da pagare forse è troppo alto e la possibilità di soffrire ancora molto, molto vicina.
RECENSIONE

Trovo sempre difficile trovare le parole giuste per iniziare il testo di una recensione, lo ammetto. Quest'oggi inizio con il giustificare la mia assenza. Ebbene, ho dovuto assentarmi per portare a termine  'Un indimenticabile disastro' e poterne finalmente parlare. 
Vi dirò che il ritorno di Jamie in Italia è sempre ben gradito, ma questa volta in particolar modo, in quanto il romanzo che ho appena finito di leggere è davvero molto diverso dai precedenti, oserei dire singolare. La scrittrice ha mostrato le sue capacità e la sua bravura a raccontare sia storie più mature e ragionate che storie (definiamole) meno.
La serie dedicata interamente a Travis e Abby, con il titolo 'Beautiful', ha fatto appassionare molti lettori. Chi non si è innamorata del fascino che trasuda il ragazzo tutto inchiostro che sferra pugni sul ring? E se ci mettiamo, come contorno ai due personaggi, una storia davvero carina, con lasci e prendi che attirano l'attenzione del lettore, bene allora abbiamo un mix letale per gli amanti del romance. 
Abbiamo conosciuto la McGuire con 'Uno splendido disastro', con un tono talmente diverso da quello che ci presenta ora che ha spostato la sua attenzione su gli altri fratelli Maddox. Travis è un protagonista magnifico, ma non si può dire il contrario anche dei suoi fratelli, almeno di quelli che abbiamo conosciuto, ovvero Trenton in 'Uno splendido sbaglio' e Thomas in  'Un indimenticabile disastro'. 
Concentriamoci però in Thomas che aveva attirato la mia attenzione dopo aver terminato 'Uno splendido sbaglio'.  Dovete sapere che per leggere di Thomas non è possibile saltare la lettura della storia di Trent, ma neanche quella di Travis, perché i libri sono strettamente concatenati tra loro. 
Ho trovato  'Un indimenticabile disastro' un romanzo molto caratteristico, in quanto, tramite Thomas e Liis, la scrittrice ha avuto la possibilità di continuare a parlare dei protagonisti che hanno amato tutti i suoi fan. Che gran regalo, non credete? 
Seppure spazio è dedicato a Abby e Travis e a Trent e Cami, Thomas e Liis sono sempre al centro del racconto, insomma il cuore del romanzo. La storia è narrata dalla voce femminile, e se devo dire la mia, forse forse avrei preferito che a raccontare fosse il nostro signor Maddox. 
Thomas è il fratello più grande, che ha dovuto rimboccarsi le maniche non appena la loro amata mamma, Diane, è volata in cielo. Ha dedicato ai suoi fratelli tempo e amore così da non far mancare a loro nulla, nessun gesto che la loro mamma avrebbe compiuto. Così Thomas è cresciuto troppo in fretta, spesso dimenticandosi di essere un fratello per gli altri Maddox e non un genitore.
Troppo spesso, nel corso del libro, vediamo un Thomas oberato dai pensieri e preoccupazioni riguardanti i suoi fratelli, mettendo se stesso sempre al secondo posto. Il suo lavoro lo porterà a mettere in dubbio se stesso e l'amore per la sua famiglia, ma spesso l'uomo agisce per forze di cose e non resta altra scelta che quella meno indolore.
Nel bel mezzo del suo dolore, arriva una bella asiatica, Liis, che subito colpisce Thomas per la sua bellezza e sfacciataggine. Ma anche Liis è un osso duro. Ha una corazza su di se così impenetrabile che lo stesso Thomas ha difficoltà nell'intravedere qualsiasi sentimento lei possa provare. Ma quella di Liis è la paura di amare per la prima volta l'uomo che non dovrebbe amare e fuoriuscire dalla loro relazione niente meno che con un cuore spezzato, sempre che si veda l'ombra di esso. 
Qualche volta ho poco tollerato Liis, ma subito dopo mi mettevo nei suoi panni e non potevo non comprendere le sue paure, i suoi freni e sentimenti.
Anche Thomas non è certo un uomo che si possa dire 'tenero', ma un vero 'str*nzo'. Dietro al suo atteggiamento si nasconde un uomo timoroso. La sua è una paura diversa. Teme di ritornare ad amare un'altra donna e di restare ferito ancor più di quanto non lo sia ora, dopo che la sua precedente relazione andasse a rotoli. Un timore alquanto comprensibile, non credete?
Thomas arranca, giorno per giorno. Il suo dolore per aver perso la donna che ama è evidente a tutti, e secondo voi ritornare ad amare, conoscendo il dolore che ne derivi, è facile? Ecco che Thomas ha un atteggiamento piuttosto comprensibile. Ha bisogno di tempo perchè solo il tempo è in grado di rimarginare le ferite ancora aperte.
Liis, però, è la donna che lo ammalia così tanto che sembra difficile restarle lontano, così accade l'inevitabile. I loro caratteri, rinforzati con il tempo, si scontrano senza remore e quando si incontrano è scintille e passione.
Come vi dicevo questo romanzo è diverso dai precedenti, la storia infatti non è solo romantica, anzi di romantico c'è ben poco, ma racchiude diversi elementi, come l'investigazione, a cui il lettore romance non è abituato e che non guastano affatto.
Ciò che ho trovato meno piacevole è stato l'ambiente del loro Ufficio. E' difficile immaginare che in un Ufficio come quello, almeno nella realtà, ci siano tante chiacchiere e pettegolezzi sui superiori. Questo l'ho trovato sgradevole.
Al contrario, ho trovato molto simpatici i protagonisti secondari: Val, Marks e Sawyer, infatti la loro storia si intreccia con quella di Thomas e Liis senza mai essere fuori luogo, e forse la loro mancanza avrebbe reso il romanzo un po pensate, e quindi penso che la storia dei personaggi secondari abbia ammortizzato i toni e sia stata ben gradita, almeno, dal mio animo da lettore.
Tutto questo ha fatto in modo che valutassi complessivamente il romanzo in modo alquanto positivo: protagonisti interessanti, storia intrigante, la scrittrice scrivere molto bene, perciò non ho provato altro che molto piacere nella lettura di questa storia. 
Eh per finire, ecco a voi la mia valutazione:
Questo è quanto, cari lettori.
Spero questa recensione sia di vostro gradimento.
Vi lascio, e vi do appuntamento con il weekly recap domenicale.
Baci, Rapunzel.

4 commenti:

  1. sono curiosa di leggere di Thomas anche se forse perchè è stato il primo Travis è Travis

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, Travis ci ha fatte innamorare al primo colpo ma tutti i fratelli Maddox, almeno quelli che abbiamo conosciuto fin'ora, sono davvero molto belli. D'altronde nascono dalla penna della stessa scrittrice xD

      Elimina
  2. Heyyy c:
    A me personalmente non è piaciuto moltissimo questo libro, o almeno non come Uno splendido sbaglio, che invece ho adorato. Non so, sarà stata l’istintiva antipatia per Liis, o la trama sempre troppo tragica nei libri della McGuire che sono al limite dell’impossibile… Boh!
    Carino, ma non mi ha sconfifferato più di tanto :(
    Se vuoi leggere il mio dubbioso (?) parere lo trovi qui c: .
    Alla prossima!
    Rainy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, ti leggo con piacere.
      Diciamo che se già i protagonisti non sono poi molto simpatici allora per quanto possa essere bella la storia, a noi lettori non piacerà poi tanto. Posso capirti.

      Elimina

Se il post ti è piaciuto, lascia un commento. Risponderò presto!