/ La Rapunzel dei libri (e non solo): Recensione: 'Natale da Carrington' di Alexandra Brown

domenica 3 gennaio 2016

Recensione: 'Natale da Carrington' di Alexandra Brown

Cari lettori, oggi vi presento una lettura natalizia molto carina:  'Natale da Carrington' di Alexandra Brown. E' curiosa la storia di questo romanzo:  'Natale da Carrington' è il secondo romanzo della serie "Carrington's", che ha visto la pubblicazione del suo primo libro dalla Newton Compton, dal titolo 'Amiche, segreti e bollicine'. Ad acquistare i diritti per la pubblicazione del secondo romanzo della serie in Italia è la Harper Collins, che, con gentilezza e disponibilità, mi ha reso un gradito regalo spedendomi una copia. 

Titolo: Natale da Carrington
Titolo originale: Christmas at Carrington's
Scrittrice: Alexandra Brown
Serie: Carrington
secondo romanzo
Casa editrice: Harper Collins Italia
Data di pubblicazione: 17/11/2015
Georgie Hart adora il Natale nei grandi magazzini Carrington. Responsabile del reparto borse di lusso, adora aiutare i clienti a trovare il regalo perfetto per la persona giusta. E quest’anno non fa eccezione, visto che in più ci sarà il muscoloso e affascinante Tom, il signor Carrington in persona, con cui passare questo giorno speciale.
Ma i progetti di Georgie vengono completamente rivoluzionati quando Tom annuncia che nei grandi magazzini Carrington si svolgerà un reality televisivo, presentato dalla stravagante e potentissima Kelly Cooper.
Alla prima puntata Georgie non viene mostrata sotto una luce troppo lusinghiera. E le cose vanno di male in peggio quando la viscida figlia di Kelly vuole mettere le grinfie proprio sul suo Tom. Georgie inizia a pensare che queste saranno le peggiori feste della sua vita, ma forse Babbo Natale ha in serbo una piccola sorpresa per lei. Non deve fare altro che aspettare Natale per scoprirlo...
RECENSIONE:
Ma che bel divertimento è stato leggere questo romanzo. Georgie è una protagonista fenomenale: divertente e passionale. I più fortunati avranno conosciuto i protagonisti più importanti della serie nel primo romanzo, come Georgie, Tom, Sam, Eddie. Leggere del loro Natale è stato uno spasso, ecco perchè la lettura di questo romanzo è stata davvero molto breve.
La storia è molto semplice, ma vi dirò che non basta molto per farmi appassionare ad un libro, e in questo caso, ciò che ho ritenuto avvincente è la protagonista: Georgie.
Nonostante il suo passato, Georgie ama Carrington, un centro commerciale, che ricorda con affetto e amore, in quanto lo associa a sua madre, che per una grave malattia, è morta tempo prima. Carrington è la sua casa, è il suo posto sicuro ed è anche il luogo in cui incontra la sua anima gemella: Tom.
Difficile credere che Tom, che nel primo romanzo si finge di essere un semplice commesso, è il proprietario del negozio, ricevuto in eredita da sua zia, e che è tanto bello e ricco da interessarsi a Georgie, una taglia 46, quando potrebbe avere a suo fianco una modella.
Sapete, non tutti gli uomini sono fissati con le taglie, ma c'è anche chi ama le curve e la prosperità e su questo chapò a Tom. Penso che Tom abbia saputo cogliere molto più del fisico in Georgie, che sia stato ammaliato semplicemente dal suo sorriso e dalla sua personalità.
E' una coppia molto romantica e tenera, che però non vede buon fine non appena Georgie scopre di esser stata all'oscuro del programma televisivo che si svolgerà proprio nel suo tanto amato Carrington.

Il programma televisivo, le spiega Tom, sarà un modo per aumentare le vendite e incrementare clientela, ma Georgie pensa solo di esser stata imbrogliata da Tom perchè ha mantenuto il segreto, così come diceva il contratto, e gli rimprovera di non essersi fidata di lei, d'altronde sono una coppia.
Certo che in questo caso non so a chi avrei dato ragione, o meglio quale sarebbe stato il mio comportamento, in quanto capisco Tom, che per il bene della sua proprietà ha omesso la verità alla sua ragazza e allo stesso tempo capisco Georgie per la delusione e rammarico che prova dinnanzi all'uomo che pensa di esser la sua anima gemella.
E' bastata una incomprensione, una parola fuori posto, e la loro relazione è andata a rotoli. Georgie sa che non potrà dimenticare Tom e le sensazioni che le provoca, perchè pensa seriamente di appartenere a quell'uomo, in quanto lui è la metà che completa il suo cuore. Ecco, forse questo è troppo mieloso, ma per tutto il romanzo non c'è giorno che Georgie non pensi al suo Tom.
In queste pagine non vi aspettate una storia d'amore, ma una protagonista che lotta per dimenticare l'uomo con cui pensava di condividere il suo futuro, e ritornare a vivere con l'ausilio dei suoi più cari amici. E' molto difficile, ma non impossibile e la forza d'animo di Georgie dev'essere d'esempio per tutti noi.
Il romanzo scorre fluidamente, la storia raccontata si legge tutta d'un fiato per la foga di leggere l'ultimo capitolo.
Per tutte queste ragioni, consiglio il romanzo, che badate bene è il proseguo di  'Amiche, segreti e bollicine', e merita la lettura indipendentemente dal periodo in cui lo leggete, certo, questo è il periodo ideale.
Verrete colti immediatamente dalla personalità e dallo spirito di Georgie, vi innamorerete degli scenari decorati e soprattutto non potrete fare a meno di infatuarvi di Tom, gentile, dolce, affettuoso e amorevole e per di più bello e ricco.
'Natale da Carrington' è una lettura da non perdere, non credete?
La mia finale e complessiva valutazione:
Per oggi è tutto.
Lascio a voi i commenti su questo libro.
Un bacio, Rapunzel

4 commenti:

  1. Non conoscevo questo libro ma sembra molto carino.
    Passa da me se ti va, anch'io ho un blog sui libri: http://lavetrinadeidesideri.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valy, è un piacere conoscerti. Un grande in bocca al lupo per il tuo blog. Saluti xD

      Elimina
  2. Ciao Rapunzel! L'ho letto e recensito anch'io. Ma ahimè non ho potuto dargli più di un biscotto. L'idea del reality era anche carina e originale, ma l'autrice non l'ha usata appieno, soffermandosi esclusivamente a dare risalto alla gelosia di Georgie per Tom.
    Ma la cosa che più mi ha infastidito è l'immagine della donna che viene fuori da queste pagine.
    La protagonista pur essendo, ignorata, abbandonata e tradita in diretta TV (questo almeno è quello a cui tutti hanno assistito) continua a desiderare un omuncolo del genere. Svilente >.<
    Leggeremo mai di una donna che manda il belloccio di turno a quel paesino bello? Io continuo a sperarci.
    Ti lascio il link della mia recensione nel caso volessi leggerla:
    http://cafelitterairedamuriomu.blogspot.it/2016/01/recensione-natale-da-carrington-di.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capisco cosa intendi. Sono d'accordo con te per la mancanza di appronfodimento dello show, ma tutto sommato il libro non mi è dispiaciuto. La lettura è piacevole e scorrevole, per non parlare anche dell'ironia che non guasta. Per quanto riguarda Georgie, posso dirti che al cuor non si comanda. Passo da te, sono curiosa di leggere l'intera recensione xD

      Elimina

Se il post ti è piaciuto, lascia un commento. Risponderò presto!