/ La Rapunzel dei libri (e non solo): Recensione: 'La verità su di noi' di Kristan Higgins

mercoledì 10 febbraio 2016

Recensione: 'La verità su di noi' di Kristan Higgins

Cari lettori, anche oggi spazio alle recensioni. Vi propongo  'La verità su di noi' di Kristan Higgins, pubblicato da Harper Collins Italia il 09 febbraio 2016.

Titolo: 'La verità su di noi'
Titolo originale: If you only knew
Scrittrice: Kristan Higgins
Libro auto-conclusivo
Pagine: 384
Data di pubblicazione: 09/02/2016
Casa editrice: Harper Collins Italia
Prezzo: 14,90€
Jenny Tate disegna abiti da sposa e dovrebbe quindi essere un'esperta di storie a lieto fine. Forse è per questo che dopo il divorzio ha continuato ostinatamente a essere amica dell'ex marito. E della sua nuova moglie. Forse la migliore amica che abbia mai avuto. No, non può andare bene, non è normale. No? Per questo Jenny decide di lasciarsi Manhattan e il suo ex alle spalle e di trasferirsi nella propria città natale, Cambry-on-Hudson, poco distante da New York, dove si crogiolerà nella perfetta felicità di sua sorella Rachel e della sua splendida famiglia. Un piano niente male per ricominciare. Peccato che al suo arrivo, Jenny si trovi davanti l'apice di una crisi coniugale coi fiocchi: il marito perfetto ha una storia con una collega. Rachel non è certo il tipo da concedere seconde occasioni, ma ora che si trova in mezzo alla bufera, i casi sono due: rimanere single a quarant'anni o intrappolata in un matrimonio che evidentemente non è felice come si era immaginata. Il suo punto di riferimento è l'idilliaca vita coniugale dei genitori, ed è quella felicità che Rachel vuole nella propria vita. Jenny dovrà quindi aiutarla e sostenerla in questo momento non facile. Sarà il caso di svelarle una certa cosetta riguardo al matrimonio di mamma e papà, rischiando di rovinare tutto per sempre?


RECENSIONE 
"Ho sempre pensato che prima o poi avrei trovato la chiave della vita ideale, un po come è successo a Rachel, e che a quel punto ogni giorno sarebbe stato il più bello della mia vita, e che tutto avrebbe trovato un'armonia. Ma la vita non è così. Ci sono solo momenti di assoluta perfezione, come questo, e poi c'è la vita quotidiana, che si trasforma in un percorso luminoso e sempre visibile, anche nell'oscurità." ~Jenny
Non è stato facile per me entrare nelle vite di Rachel e Jenny, ma pian piano mi sono appassionata alla loro storia. Ho dovuto prender confidenza con le due sorelle, imparare a conoscerle come se fossero due mie amiche, ma allo stesso tempo ho maturato una lieve preferenza sui capitoli dedicati a Rachel. Tuttavia, ho gradito questo romanzo in quanto la scrittrice dimostra che non tutte le storie d'amore hanno un lieto fine e che esistono storie che crediamo perfette ma in realtà non lo sono. 
Jenny è una donna in carriera, disegna abiti da sposa, e dopo un matrimonio fallito decide di raggiungere Rachel, sua sorella, e iniziare a Cambry-on-Hudson una nuova vita. Intenzionata a lasciarsi alle spalle il suo ex marito, la sua nuova moglie e la loro piccola figlioletta, nella nuova città Jenny apre un'atelier e trova una casa in cui abitare e in cui mettere radici, ed è così che incontra il proprietario della sua nuova casa, un uomo molto-molto attraente: Leo. La vita riserva sempre mille sorprese e quando meno te lo aspetti arriva quel qualcuno che diventa importante nella nostra vita.
Jenny sarà in grado di cogliere le sorpresa della sua vita? Parlerà chiaro al suo ex marito Owen? Metterà se stessa al primo posto preservando i suoi sentimenti?
Leo ha un passato non roseo, ha affrontato tanto dolore e per questo non ha coraggio di impegnarsi seriamente in una nuova relazione, ma la sua determinazione vacilla dinnanzi Jenny, una donna così affascinante a cui è difficile resistere.
Non ho gradito molto il personaggio di Jenny, ho preferito Leo. 
Rachel, contrariamente a sua sorella, si dedica alla cura della sua casa e delle sue tre gemilline, tralasciando, spesso e volentieri, se stessa e il rapporto con suo marito. Ben si sa, che quando gli uomini perdono attenzione dalle loro mogli la cercano altrove, da donne diverse.
Quando scopre il tradimento inaspettato del marito, Rachel entra in crisi perchè non avrebbe mai immaginato che Adam, un uomo felice e amoroso in più occasioni con la sua famiglia, potesse comportarsi in modo così meschino. 
Rachel pensa di poter rimediare agli errori del marito. Riuscirà a mettere una pietra sopra a quanto accoduto? Ama così tanto suo marito da perdonare i suoi sbagli?
Adam non si rende conto di quanto il suo comportamento faccia soffire sua moglie. E' meschino perchè non sa quanto di poco conto sia il sesso sfrenato dinnanzi all'amore della sua famiglia.
Rachel è una brava mamma, infatti ho adorato il suo rapporto con le bambine, ma non ho sopportato la sua mania di fingere che nulla fosse accaduto. Tuttavia, ho apprezzato il suo coraggio e l'amor proprio. Sono una femminista perciò non posso non festeggiare quando la donna valorizza se stessa mettendosi al primo posto.
Ho odiato Adam fin dall'inizio, in quanto nonostante reo di aver tradito finge di esser un buon marito e un buon padre. Mi domando se abbia una coscienza e se in fin dei conti rimpiange quanto commesso.
La lettura è semplice, con stile scorrevole e fluido. Non c'è stato nessun personaggio che mi ha colpito particolarmente, ma ho odiato molto Adam. Non ho potuto immedesimarmi né in Jenny né in Rachel perchè abbiamo caratteri diversi e non mi sarei mai sacrificata per amor altrui.
Le porte del cuore sono infinite. Chiusa una, se ne apre un'altra magari per chi vorrà entrarci senza farci male e saprà amarci così come noi meritiamo.
Consiglio la lettura del libro, lo valuto:
Terniata la recensione, la parola spetta a voi. Avete letto questo romanzo? Non ancora? Lo leggere?
Vi aspetto nei commenti.
Un bacione,
Rapunzel

4 commenti:

  1. Ho letto solo due libri dell'autrice, i primi due della serie Blue Heron e mi sono piaciuti tantissimo. Ho amato la Higgins e dopo averla incontrata ad una presentazione, mi sta ancora più simpatica xD sono curiosa di leggere anche questo libro e mi dispiace non ti abbia convinta al 100%

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Christy la lettura è stata molto piacevole, ma ahimè non mi ha colpito poi tanto. xD

      Elimina
  2. Sono curiosa di leggere questo libro della Higgins, che non conoscevo, ma leggendo la tua recensione credo che forse dovrei scegliere un altro titolo. Tu che mi consigli?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, anche secondo me dovresti optare per un titolo diverso. Io ti consiglio 'Nei tuoi sogni', anche questo pubblicato recentemente da Harper Collins Italia.

      Elimina

Se il post ti è piaciuto, lascia un commento. Risponderò presto!