/ La Rapunzel dei libri e non solo | Rosalba Ranieri : 'Consolation' di Corinne Michaels | RECENSIONE |

giovedì 14 luglio 2016

'Consolation' di Corinne Michaels | RECENSIONE |

Cari lettori, ben ritrovatI. Oggi vi attende la recensione di un libro molto intenso, sto parlando di 'Consolation' di Corinne Michaels, primo della duologia 'The Consolation', pubblicato da Leggereditore il 07 luglio in formato ebook  e il 14 luglio in formato cartaceo.

 CONSOLATION | CORINNE MICHAELS | 
THE CONSOLATION DUET #1 (-1.CONSOLATION -2.CONVICTION) |  
CONTEMPORARY ROMANCE | 320 PP. | LEGGEREDITORE | 07/07/16 EBOOK 14/07/16 CARTACEO
La piccola Aarabelle non era ancora nata quando sua madre Natalie ricevette la tragica notizia della morte di Aaron, suo marito, marine caduto in battaglia. Il destino, che le stava per concedere il dono più bello, le ha strappato la felicità facendola piombare nella disperazione più profonda. L’unico in grado di darle conforto è Liam Dempsey, il migliore amico di suo marito, che le sarà vicino per onorare la promessa che aveva fatto ad Aaron prima che lui partisse per la sua ultima missione. Ma né Liam né Natalie potevano immaginare che da quella vicinanza potesse nascere un rapporto che andasse oltre la semplice amicizia, per diventare qualcosa di sconvolgente a cui neanche loro riescono a dare un nome. E mentre Liam si consuma nel rimorso di poter in qualche modo tradire la fiducia che Aaron ha riposto in lui, Natalie non sa comprendere se quello che prova nasca da qualcosa di profondo o sia solo desiderio di essere consolata da un dolore a cui non riesce a fuggire. È questo il prezzo che deve pagare per essere di nuovo felice?

RECENSIONE
Immaginavo che avrei amato un'altra storia sui Marine, così ho deciso di leggere CONSOLATION. Immaginavo che questo romanzo mi avrebbe portata nel mondo doloroso di Lee, che perde suo marito in una missione, ma non mi aspettavo che il libro parlasse di amore autentico, quello che c'è anche senza saperlo. Non avrei mai pensato che la scrittrice fosse così masochista da lasciare interdetto il lettore al termine di questo romanzo. Certo, il finale lascia quell'amaro in bocca tale da spingere il lettore a leggere il seguito, ma l'attesa è dura da sopportare, pertanto, se non amate i finali scioccanti, riservatevi la possibilità di leggere questo libro, perchè dovete leggerlo, dopo che sarà pubblicato il seguito. Risparmiatevi le mani tra i capelli e gli occhi fuori le orbite, a libro concluso.
CONSOLATION è una storia di rinascita, di forza, è una storia di lotta contro il dolore,contro il senso di colpa, contro se stessi. Soprattutto è una storia d'amore. Scopriamola insieme.
Seduta sul dondolo della cameretta di sua figlia, che verrà a luce tra pochi mesi, Lee si gode la sua gravidanza, in attesa del ritorno di suo marito Aaron, per coronare una volta per tutte il loro sogno: creare una famigliola felice. Finalmente tutto sembra andare nel verso giusto, dopo diversi tentativi Lee è rimasta incinta e tra qualche giorno la bambina nascerà, ma le tragedie sono sempre in agguato. Mark bussa alla sua porta per darle una notizia non felice, suo marito Aaron è morto. Di lui non resta più nulla, neanche il suo corpo per piangerlo, e un vortice oscuro si impadronisce di Lee. Il dolore le squarcia il petto e la gola, vorrebbe emettere un urlo che sappia di disperazione e di dolore, ma anche quello non riesce a gettarlo via. Lee è stremata dal dolore, quello che sente è così opprimente che le risulta difficile anche solo respirare. Perché Aaron? Perché è morto dopo tutte quelle promesse di una vita felice insieme? Perché ora che avevano concepito una bambina? Perché? 
A Lee resta solo una casa vuota, una bambina in grembo e un cuore rotto.
Dopo la nascita di Aarabelle, tutta somigliante a suo padre, Lee inizia a prendersi cura di sua figlia e della sua vita, certo le è difficile senza l'uomo della sua vita, ma non sarà mai sola. I suoi genitori, Rea, l'amica di sempre, Jackson, Mark, i colleghi di Aaron e soprattutto Liam, il migliore amico di suo marito, le sono accanto per affrontare il suo lutto. 
Liam avrebbe voluto morire al posto del suo amico, a casa non c'è nessuno ad attenderlo, eppure il destino ha voluto mantenerlo in vita e spegnere quella di Aaron. Farà tutto ciò che può per stare accanto a Lee, darle un attimo di pace, regalare un piccolo sorriso, così sempre più frequenti saranno i loro incontri. Liam è sempre molto disponibile, aiuta Lee a riprendere in mano la sua vita, a svolgere mansioni dell'uomo di casa e la aiuterà a superare il lutto. Non dovrebbe guardarla con gli occhi di un uomo, ma con quegli del migliore amico di suo marito, eppure Lee non è una semplice donna, è la donna che vorrebbe nel suo letto, la donna con la quale vorrebbe costruire un futuro, la donna che desidera al suo fianco. Ma questi sentimenti da dove spuntano fuori? 
Per Lee, Liam è un balsamo, rende meno forte il suo dolore, non lo porta in superficie, lo ammorbidisce, lo rende più semplice da superare. Liam è un salvagente per Lee, ed è per questo che Lee inizierà a provare dei sentimenti per quell'uomo affascinante. Si ricorda di essere una donna di ventisette anni, ormai vedova, che deve ritornare ad amare, anche se il suo cuore non dimenticherà mai Aaron, deve fare spazio per un altro uomo, che si prenda cura di lei e di sua figlia, che le ami e le protegga. Liam sembra essere l'uomo giusto.
Con Liam tutto sembra giusto, non possono spiegarsi perché tutto tra loro sia semplice, alludono alla loro non recente amicizia, ma le parole di Rea dicono tutto: si amavano anche quando non lo sapevano, anche quando erano semplicemente due amici, loro due si amavano, ecco perché tutto è così facile.
Liam e Lee si tormenteranno con i loro sensi di colpa, la loro relazione significa tradimento? Lee soprattutto sarà in balia dei ricordi e spesso troverà difficile ritornare ad amare, sopportare tutti i rischi che l'amore comporta. Sarà pronta a donare tutta se stessa a Liam?
Il passato tornerà a tormentare la loro storia d'amore, che vacillerà, quasi fino a crollare. Preparatevi a
numerosi colpi di scena e ad un finale davvero inaspettato. 
Il romanzo è ben scritto, mi ci sono voluti dei giorni per portarlo a termine semplicemente perché sto studiando per l'ultimo esame di questa sessione, ma se fossi stata in vacanza l'avrei divorato in pochissime ore.
Sicuramente una lettura struggente ma che trova nell'amore la forza necessaria per continuare a vivere. E' vero il detto che fa: il tempo cura le ferite, ma non le rimargina del tutto, è l'amore l'antidoto per far guarire le ferite del cuore. 
I protagonisti sono entrambi ben strutturati, ma ho preferito Liam a Lee, forse perché troppo tormentata, avrebbe dovuto lasciarsi andare più facilmente e rimuginare meno sul latte versato. Difatti i monologhi con se stessa sono stati un po' noiosi, perché ripetitivi, ma questo non ha influito per nulla sulla bellezza della storia.
Consiglio certamente la lettura del libro, ma, se siete ansiosi di avere il seguito tra le mani perché nono sopportate di lasciare incomplete certe storie, sarà meglio rimandare la lettura. 
Nonostante tutto è un libro che DOVETE leggere. Non perdetelo d'occhio.
BELLISSIMO, CON QUEL PIZZICO DI EROTISMO CHE NON GUASTA MAI

Bene lettori, anche questa recensione è fatta. Mi raccomando, scrivetemi nei commenti le vostre opinioni. Ricordatevi che siete preziosi per me e tanti altri lettori che si avvicineranno a questo post.
Colgo l'occasione per ringraziare la casa editrice per la copia cartacea. Grazie mille.
Un abbraccio, R.

Nessun commento:

Posta un commento

Se il post ti è piaciuto, lascia un commento. Risponderò presto!