venerdì 8 luglio 2016

'Torna da me' di Mila Gray | RECENSIONE |

Salve lettori, anche oggi vi parlo di una lettura in anteprima. Non potete capire quanti salti di gioia abbia fatto una volta caricato sul mio kobo questo romanzo. Al sol pensiero di questa lettura sospiro, ebbene perché le sensazioni che mi ha trasmesso non sono di poco conto. Mamma mia, sento ancora i brividi sulla pelle. Emozionate e indimenticabile, questo è 'TORNA DA ME' di MILA GRAY, primo romanzo della duologia 'COME BACK TO ME', edito da BookMe, il 12 luglio 2016.
Premetto che ciascun libro della serie è auto-conclusivo, pertanto non incorrete nel pericolo di lasciare a metà la storia.

TORNA DA ME (COME BACK TO ME)| MILA GRAY |
 COME BACK TO ME #1 (-1. TORNA DA ME -2. THIS IS ONE MOMENT)
NEW ADULT | 280PP. | BOOK ME | 12/06/2016
Un’auto militare ferma sotto casa alle sette del mattino. Non può significare nulla di buono, soprattutto se sia tuo fratello che l’amore della tua vita sono soldati impegnati in una rischiosa missione in Afghanistan. Quando Jenna Kingsley, diciott’anni appena compiuti, occhi verdissimi e un viso tutto lentiggini, apre la porta al cappellano dei Marine in alta uniforme, il mondo le crolla addosso in un istante. Mentre il cuore batte a mille, il suo pensiero vola all’estate appena trascorsa. Quella in cui lei e Kit, migliore amico di suo fratello Ridley, sono caduti l’una nelle braccia dell’altro. Sono anni che Jenna stravede segretamente per Kit, bello e sexy da togliere il fiato, e proprio adesso che lui ha scoperto di ricambiarla, l’idea di perderlo è insopportabile. E pazienza se il padre, l’inflessibile Colonnello Kingsley, non fa mistero dell’odio che, per motivi mai davvero chiariti, nutre per il ragazzo. Mentre Jenna si prepara a ricevere la tragica notizia dalle labbra del cappellano, un’unica, atroce domanda le martella in testa: chi dei due è morto? Suo fratello Ridley oppure Kit?

RECENSIONE
"Quando hai la possibilità di essere felice, coglila prima che ti venga portata via. Carpe diem."
Ho scattato questa foto con le conchiglie in quanto è un'atmosfera che ritroviamo nel libro e mi piaceva rievocarla in tal modo. La spiaggia è il luogo nel quale Kit preferisce rifugiarsi per riflettere, lì, tra il rumore delle onde che si infrangono a riva, Kit prende una decisione che sconvolgerà la sua vita.
Prima di parlare della storia e dei personaggi, devo cantare le lodi del romanzo. Sono ancora nella fase in cui sospiro e sento un leggero batticuore per il libro, che, credetemi, ha sconvolto il mio essere lettore. Si è insinuato sotto la mia pelle, ha reso prigioniero il mio cuore, l'ha ridotto in una poltiglia per poi ricucirlo come meglio poteva. Questo libro è emozionate, c'è il per sempre, c'è l'autentico, l'amore da capogiro e l'amicizia per la vita, c'è tutto quello che un libro d'amore deve avere. Non manca la parte commuovente, quella che vi farà perdere le testa, quella che vi farà soffrire accanto ai protagonisti, quella in cui vorreste urlare con loro, gioire con loro o morire. Perché si sa, la vita è inaspettata, arriva un temporale che spazza via il sole, e far smettere la tempesta sarà difficile, quasi impossibile, ma l'amore cura tutto, è la forza per andare avanti. L'amore è potente, è quello che ti impedisce di cadere giù nel profondo e non risalire più.
Jessa ha soli sedici anni quando s'innamora del migliore amico di suo fratello Ridley, Kit. Bellissimo, con occhi così blu cristallini, nei quali Jessa vorrebbe perdersi senza mai smettere di guardarli.
Quegli occhi appartengono ad un ragazzo che ha visto cose che nessuno mai dovrebbe vedere, ha visto la fame, la morte, il pericolo, ha visto il fuoco e la paura. Kit è un Marine e, come tutti i Marines, anche lui deve lottare per mantenersi in vita, deve stringere i denti per ritornare sano e salvo a casa. Come Kit anche Ridley è un Marine, insieme ritorneranno presto a casa e resteranno in licenza per un mese. 

Al ritorno festeggeranno il diciottesimo compleanno di Jessa, che ancora è follemente innamorata di Kit, ora, più di allora, brama il suo tocco, le sue carezze, i suoi sguardi e i suoi baci, ma Kit vorrà le stesse cose da lei? Il suo sguardo le fa capire che non gli è indifferente, ma non ne ha la certezza. Anche Kit guarda nel profondo quella ragazza, scruta nei suoi occhi e nei suoi gesti, pensa sia cotta di lui, ma il dubbio lo frena. Fare o meno un passo avanti potrebbe distruggere la loro amicizia e questo non lo potrebbe sopportarlo. Come potrebbe fare a meno dei suoi sorrisi e delle sue parole? Ormai Jessa è dentro di lui, non c'è attimo della giornata in cui non la pensi, la sogni, la brami. Il suo cuore gli dice di dichiararsi ma la sua mente gli si oppone. Sarà in riva al mare che Kit prenderà una decisione, quella che cambierà per sempre la sua vita. 
"Ho perso il conto delle volte che ho pensato di dire a Jessa cosa provo, ma a essere sincero non ho mai capito se sia interessata o meno. E ammettere di provare qualcosa per qualcuno è rischioso: se non si è ricambiati, non solo si fa la figura degli sciocchi, ma si perde anche un'amicizia. Non mi importa granché di sembrare sciocco, perché probabilmente mi ritiene già tale, ma mi importa invece di non perdere Jessa come amica." Kit
Jessa e Kit vivono un mese, prima della prossima partenza di 12 mesi, pieno d'amore. Si cercano, si vogliono, si amano, Jessa si scopre diversa, non è più quella ragazza impaurita e timida, dentro di se c'è un'anima viva, che brulica di vivacità. Il suo volto cambia, è l'amore a renderla più bella, ma la sua relazione con Kit è un segreto, suo padre potrebbe avere una reazione catastrofica e suo fratello potrebbe rovinare per sempre l'amicizia con Kit. 
"Anche se sono nervosa da morire, con  lui ho sempre le farfalle  nello stomaco, quelle buone, quelle che ti fanno sentire viva." Jessa
Forse è stato proprio la segretezza, il fatto che nessuno avrebbe dovuto conoscerei loro sentimenti, i baci rubati, gli abbracci dati di fretta per timore di esser scoperti, forse è stato proprio questo a rendere il romanzo una boccata di aria fresca, quel quid che spinge il lettore a leggere per capire cosa succederà poi. La scrittura della Gray aiuta di certo a divorare il libro in pochissime ore. Mi ha tenuta incollata alle sue pagine, come droga, non potevo farne a meno. Riporre il lettore era un vero strazio mentre era una vera gioia immergermi in quell'amore così puro, così vero e sincero. Un amore eterno, diverso da tanti, l'amore autentico, quello che ti scombussola, quello che non ti fa mai smettere di batter il cuore, ogni volta è la prima volta, ogni bacio è come il primo bacio, non possono fare a meno di toccarsi e di amarsi, perché è ciò che li mantiene in vita. L'amore è come quel respiro senza il quale il cuore smetterebbe di battere. 
"Voglio infilarmi sotto la sua pelle come un dito nell'argilla fresca, voglio lasciare la mia impronta. Voglio portare con me una parte di lei e lasciarle una parte di me. Come faccio a fare in modo che mi basti per un anno?" Kit
Jessa e Kit sono legati per sempre, ma un giorno la loro bolla di felicità crollerà. Un auto militare sotto casa di Jessa alle sette del mattino ha solo un significato. Chi sarà morto in Afghanistan? Suo fratello Ridley o Kit?
La scrittrice racconta dapprima la storia pre Afghanistan e ci fa innamorare senza remore di tutti i suoi protagonisti, di Kit e Jessa in primis, ma anche di Ridley e Jo. Ammetto che il mio cuore si è fermato non appena la brutta notizia giunge a casa Kingsley, non volevo conoscere il nome del malcapitato, perché avevo adorato entrambi, sia Kit che Rildey, ma è proprio da questa parte in poi che il romanzo diventa struggente, commuovente, che tocca le corde del cuore. E' qui che cogliamo la disperazione, il dolore di chi ama, il dolore di una vita spezzata troppo giovane, ma la chiave di tutto è l'amore. Non c'è dolore che non si possa curare con l'amore. 
"Non posso smettere di amarti. Non lo farò mai. Sei nel mio sangue, ormai. Sei l'unica cosa che mi ha permesso di andare avanti, Jessa. Perché anche durante i periodi bui, quelli peggiori, quelli in cui mi svegliavo coperto di sudore, col cuore a mille, nei periodi in cui pensavo che l'unica via d'uscita fosse uccidermi e liberarmi di questo fardello, pensavo a te e uscivo dall'abisso in cui ero caduto. Sei la mia luce, Jessa. La mia Stella Polare. Una volta mi hai chiesto di tornare da te e ti ho risposto che l'avrei fatto sempre. Ci sto lavorando." Kit
Una storia struggente, sulle seconde possibilità, sulla forza dell'amore e sul coraggio di vivere.
Più che consigliato, non perdetevi assolutamente questo libro, DOVETE LEGGERLO. Vedrete che non ve ne pentirete. 
A recensione terminata, vi chiedo cosa pensate del romanzo. Lo leggerete? 
Un abbraccio,
R.

4 commenti:

  1. Non so se ho i brividi più per la tua recensione e per le citazioni! Devo assolutamente leggerlo *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara, grazie, grazie mille. Spero questa lettura ti emozioni come è successo a me. SEMPLICEMENTE SPETTACOLARE.
      Buona lettura <3

      Elimina
  2. Ciao carissima!
    Ce l'ho anch'io pronto da leggere, dopo la tua bella recensione ovviamente non vedo l'ora di leggerlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy,
      non vedo l'ora che tu lo legga, così ne potremo parlare.
      Un bacione <3

      Elimina

TI POSSONO INTERESSARE

Se il post ti è piaciuto, lascia un commento. Ti aspetto!