/ La Rapunzel dei libri (e non solo): "La ragazza che amava la pioggia" di K.A. Tucker | Recensione

sabato 15 aprile 2017

"La ragazza che amava la pioggia" di K.A. Tucker | Recensione

Salve lettori, oggi parliamo di libri. Sotto le note di Shape of you di Ed Sheeran, scrivo la recensione di "La ragazza che amava la pioggia" di K.A. Tucker, secondo libro della serie Burying Water, edito da Newton Compton. Per maggiori informazioni sulla serie, cliccate qui. Per la recensione di 99 giorni, cliccate qui.

RECENSIONE
Finalmente, dopo un libro in lingua inglese, ho deciso di riprendere i miei arretrati in lingua italiana ed ho scelto di leggere "La ragazza che amava la pioggia" di K.A. Tucker. Ormai questa scrittrice è una garanzia, adoro ogni suo scritto perché ogni storia è particolare e nuova nel suo complesso e mai banale. I suoi finali sono sempre imprevedibili, i colpi di scena sono numerosissimi, ed è proprio ciò che talvolta chiede il lettore quando necessita di avventura, di suspense e di finali che portano speranza. Ogni storia che leggiamo occupa un posto nel nostro cuore e nella nostra mente e, così come accadde per Alex e Jesse in 99 giorni, anche Clara e Luke hanno un bel posticino nel mio cuore. Non vi nego che l'hanno maltrattato un po' perché non sono mancate le lacrime ben oltre la prima metà del libro, quando la storia è così vicina al lettore tanto da farla propria. Non è possibile riporre il libro se non dopo aver letto la parola fine. Ero così convolta nella loro storia che ieri sera ho fatto le ore piccole, ma proprio non potevo abbandonare il libro sul più bello. È contro la mia natura. 
Ciò che mi ha colpito particolarmente di questo libro è il mistero che aleggia in tutto il libro, infatti non vi nego che spesso mi sono chiesta cosa mi avrebbe riservato la scrittrice se avessi continuato la lettura: il mio cuore avrebbe perso un battito o si sarebbe infranto irrimediabilmente? Per fortuna, la scrittrice non è stata così crudele come temevo, ci regala un finale che sa come consolare il lettore per le lacrime che versa. Non vi nego però che l'ottimismo che c'è in me mi ha portato ad immaginare un finale ricco di cuori e cuoricini, ma anche la Tucker ripara i nostri dispiaceri, scrivendo un finale pieno di speranza. 
"Non mi piace vedere la gente soffrire. So solo che se prendono la decisione giusta e accettano l'aiuto corretto ne usciranno più forti"
Penso che con questo libro la scrittrice abbia lanciato un messaggio molto rilevante: trovare la nostra strada è importante, nonostante i nostri errori. Imparare da essi è una lezione fondamentale, perché solo dopo aver perso qualcosa o qualcuno si riconosce l'importanza di quanto è andato perso. Bisogna crederci, credere di potercela fare. Le seconde possibilità esistono, bisogna solo essere coraggiosi, provarci e diventare quello che vogliamo essere. La felicità non è irraggiungibile.

Questa storia insegna tanto, è vero, ma non è solo questo il dato degno di nota. Il libro fa riflettere su una realtà, quella criminale, che è ormai questione d'attualità. Non rinchiudiamoci in una bolla pensando solo a ciò che colpisce noi e le persone che ci sono più vicine, ma talvolta bisogna agire per gli altri, per aiutare gli altri. Ed é quello che fanno Clara, Warner, Sinclair e tutta la loro squadra, con impegno e dedizione. Vi dedicano tutta la loro vita per un mondo migliore, con meno morti ingiuste. Impariamo a riconoscere il grande lavoro della polizia che, giorno dopo giorno, fa quanto può per consentirci di vivere una vita più pacifica e serena.
Luke e Clara sono rispettivamente persona sottoposta alle indagini e agente sotto copertura. Il lavoro dell'agente Bertelli è quello di sedurre Luke per strappargli maggiorni informazioni sull'organizzazione criminale che rubaa e vende auto sulla pelle dei proprietari delle autovetture. Nonostante Clara fosse ben addestrata e sapesse cosa e come fare, Luke non è come i suoi precedenti obiettivi. Riuscirà Clara a mantenere le distanze e non perdere di vista il suo impiego o si farà lasciare concolgere tanto da innamorarsi di Luke? 
Lo scoprirete leggendo. Dovete leggere questo libro, non ve ne pentirete! 
4.5 stars 

Bene lettori, cosa pensate di questo libro? L'avete letto? Se si, cosa ne pensate? 
Vi aspetto nei commenti come sempre.
Bacioni, R💜

4 commenti:

  1. Ciao Rosalba,
    come sai aspettavo di leggere la tua recensione. La mia valutazione è stata un pò inferiore alla tua ma sono daccordo con te quando dici di apprezzare quest'autrice. Anche a me piace molto, qui però mi ha coinvolta un pò meno forse perchè anzi dare tanto spazio alla parte romance ha dato maggiore spessore al messaggio che voleva lanciare e su questo hai scritto parole vere e reali.
    Ne approfitto per agurarti una serena e felice Pasqua!
    Un abbraccio <3 <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy, grazie ♥ E' vero, questi libri sono moto diversi dai precedenti della serie 10 piccoli respiri, però io riesco ad apprezzarli ugualmente. Mi piace pensare che la scrittrice sia davvero brava in qualsisia cosa voglia scrivere, ce lo dimostra proprio con storie come questa, dove il romance c'è ma non è altro che una cornice dentro la quale si svolge l'intera storia.
      Bacioni ♥♥♥

      Elimina
  2. Ciao Rosalba, non conoscevo questo libro ma leggendo la trama e la tua reensione, mi sembra molto bello.
    Lo aggiungerò sicuramente alla mia lista dei libri da leggere.
    Ti va di scambiarci le iscrizioni ai blog?
    Mi farebbe molto piacere.
    Ti lascio il mio link - http://booksinwonderlands.blogspot.it/

    Grazie

    A presto

    Valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valentina, sono davvero Felice, magari scriverai una recensione sul romanzo e potremo confrontarci.
      Sono passata dal tuo angolino e mi sono iscritta con piacere, buona fortuna!!!🍀 R 💖

      Elimina

Se il post ti è piaciuto, lascia un commento. Risponderò presto!