mercoledì 15 febbraio 2017

"La lama dell'Assassina" di Sarah J. Maas | Recensione

Salve lettori, oggi voglio parlarvi di un libro davvero, ma davvero, bello. Si tratta de "La lama dell'assassina" di Sarah J. Maas, nonché una raccolta di ben cinque novelle in 400 pagine.

RECENSIONE
Dopo aver superato l'esame di inglese di Gennaio, decisi di inoltrarmi in libreria, insomma la più fornita dalle miei parti, e lì decisi di comprare la tazza Mr. Wonderful, che mi aveva colpito anzitempo, e questo libro, che mi aveva colpito per la sua copertina. 
Ammetto che ciò che mi ha spinto a comprare questo libro non è stata solo la copertina, certo il suo fascino ha contribuito grossomodo per l'acquisto ma a convincermi sono stati i pareri di chi mi invitava a leggere delle avventure dell'Assassina precedenti a "Il trono di ghiaccio". Non dovevo andare avanti con La corona di mezzanotte, ma dovevo andare indietro perché di Celaena, nel primo libro, traspare molto poco, al contrario nelle novelle. 
Se Il trono di ghiaccio mi aveva appassionato, con le novelle ho imparato ad amare Celaena, che pian piano è entrata nel mio cuore, dall'animo generoso ed altruista, che nasconde sotto la corazza dell'Assassina più temibile di tutto il regno di Adarlan.

Celaena era fuoco, era oscurità, era polvere e sangue e ombra.
Celaena è una ragazza alquanto particolare e in alcuni casi mi sono specchiata in lei. C'è un aspetto soprattutto che condividiamo: la paura di soffrire e di mostrare i nostri sentimenti, anche se talvolta non è possibile o è difficile mascherarli. Celaena non è una ragazza dal cuore di ghiaccio e questo lo si comprende fin dalla prima novella. Anche con la seconda, Celaena conferma quanto il suo animo sia buono, ma è pur sempre un'assassina, una specie di Robin Hood donna che, piuttosto che rubare ai ricchi per dare ai poveri, Celaena uccide i cattivi per liberare i buoni, anche se questo le si ritorcerà contro.
Ormai erano così vicini da potersi toccare. La pioggia continua a picchiettare contro i vetri delle finestre, come a voler ricordare che esisteva ancora un mondo, là fuori.
La storia che leggerete in ogni novella vi coinvolgerà sempre più, come un crescendo fino a perdere la testa per questa storia una volta giunti alle ultime due novelle.
E' una storia bellissima, con colpi di scena inaspettati. Forse l'aspetto che rende incredibile il libro è proprio questo: azione, suspense e mistero. L'ultima novella è sicuramente quella che mette in ginocchio il lettore, che spera con tutte le forze che non accada ciò che più tema possa accadere. Sforzi inutili, speranze già perse prima ancora di maturarle, tuttavia il pathos che la Maas ci regala in L'Assasina e l'Impero è fondamentale per costruire il suo personaggio, l'assassina invincibile e più temuta del regno di Adarlan.
Il Maestro Muto le aveva insegnato che le persone hanno molti modi diversi di gestire il dolore. Alcuni cercano di soffocarlo, altri di amarlo, altri ancora lasciano che si tramuti in rabbia.
Cosa dire di Sam? Adoro, adoro, adoro ♥!!! Non è possibile amare così tanto un personaggio, anche se talvolta avrei preferito che fosse meno cocciuto e che desse più ascolto a Celaena. E' sicuramente un personaggio che ha saputo rubare un pezzo del mio cuore. 
«E da oggi in poi non voglio più stare lontano da te. Ovunque andrai, ti seguirò. Anche se questo significasse andare fino all'inferno...dovunque sarai tu è dove vorrò stare anch'io. Per sempre.»
Celaena è un'eroina, una guerriera dall'animo buono. Senza queste novelle forse non avrei mai apprezzato la protagonista come invece ho fatto. Ricordo che "Il trono di ghiaccio" mi piacque e pure tanto, ma queste novelle sono davvero molto belle e se posso permettermi, perchè per molti Il trono di ghiaccio è una reliquia, ho amato più le novelle che Il trono di ghiaccio. 
Presto leggerò La Corona di mezzanotte, un altro regalo post-esame, che arriverà presto, molto presto. Non voglio perdermi neanche una avventura dell'Assassina di Adarlan.
«Dove trovano la forza, gli esseri umani, per fare cose tanto mostruose? Come riescono ad accettarle?»
Bene lettori, per oggi è tutto. Cosa pensate di questo libro? Vi è piaciuto?
Vi aspetto nei commenti.
Bacioni, R ♥

Nessun commento:

Posta un commento

TI POSSONO INTERESSARE

Se il post ti è piaciuto, lascia un commento. Ti aspetto!