/ La Rapunzel dei libri e non solo | Rosalba Ranieri : "Uno splendido sbaglio" di Jamie McGuire

sabato 22 novembre 2014

"Uno splendido sbaglio" di Jamie McGuire

Cari lettori, oggi vi presento le mie considerazioni su questa lettura: "Uno splendido sbaglio", della tanto amata Jamie McGuire, pubblicato il 06 novembre dalla casa editrice Garzanti.
Titolo: Uno splendido sbaglio
Scrittrice: Jamie McGuire
The Maddox Brothers #1 
Agli occhi di tutti Cami è forte e indipendente. Al secondo anno all’Eastern University vive sola e si paga gli studi facendo la barista al The Red Door. Ma dietro quell’aria da ragazza determinata e testarda nasconde tutte le sue insicurezze. Perché Cami è dovuta crescere in fretta, circondata da cinque possessivi fratelli e da un padre che non ha mai approvato nessuna sua scelta.
Trent Maddox fa il tatuatore e sa come mettersi sempre nei guai. Se nasce una rissa spesso l’ha cominciata e se c’è un cuore spezzato è lui il ragazzo per cui si spendono tante lacrime. Qualcosa nel suo passato gli ha lasciato ferite profonde mai rimarginate e ha deciso di chiudere il mondo fuori. Nel suo caso vale un solo avvertimento: stargli alla larga.
Cami conosce bene le sue conquiste e bravate, ed è attenta a mantenersi sempre a distanza di sicurezza. Perché il fuoco è caldo e accogliente, ma quando ci si avvicina troppo si rischia di bruciarsi. Fino alla sera in cui si incontrano per caso e Trent le offre da bere. Senza un secondo fine, vuole solo esserle amico. Cami non ci crede e avverte subito il pericolo, non ha intenzione di farsi travolgere da lui come fanno tutte le altre. Non si può essere solo amiche di un ragazzo come Trent. Eppure standogli accanto, giorno dopo giorno, scopre che il marchio Maddox di spavalderia e arroganza è solo uno scudo per non soffrire. Uno scudo che nasconde un’inaspettata dolcezza. E provare a stare lontano da Trent diventa sempre più necessario, ma impossibile.
Impossibile resistere ai suoi sguardi, a quegli occhi che sembrano aver scoperto le sue fragilità e vogliono solo proteggerla. Fino a quando Trent confessa di volere qualcosa più dell’amicizia. E come dice suo fratello Travis, se un Maddox si innamora è per sempre. Così è stato per lui e la sua Abby. Ma Cami non può permettere che questo accada. Sarebbe un grosso, imperdonabile sbaglio. Perché c’è una verità che Trent non conosce e lei deve fare di tutto affinché non la conosca mai.

Le mie considerazioni: 
Cari lettori, scusate la mia assenza ma questo è un periodo davvero molto impegnativo per me, trovare tempo per dedicarmi alla lettura e alla scrittura di recensioni purtroppo è molto poco, ma nonostante ciò spero di concludere oggi le considerazioni su di un libro davvero tanto atteso dalle fan di Jamie McGuire, che ha saputo entrare nel cuore di molti lettori con i suoi romanzi, narranti la love story di Abby e Travis. Ma oggi parliamo dell'ultimo romanzo pubblicato in Italia, "Uno splendido sbaglio", che narra di Trent, o Trenton, fratello di Travis e Cami, o meglio Camille. Premetto che non è un libro fantastico come i primi romanzi della scrittrice, ma nonostante ciò non deve essere un libro da scartare, non comprare, magari solo metterei altre letture recenti al primo posto, di gran lunga più appassionanti di questo libro. Capitemi, lettrici della serie "Thoughtless"! Andiamo a vedere di cosa si narra.
Cami e Trent si conoscono fin dalla loro tenera età, ma per Cami, Trent era il ragazzo da cui restare alla larga, mentre per Trent, Cami era la bellissima ragazza irraggiungibile, da guardare in silenzio e in modo discreto. Non si sono mai concessi una possibilità, fin quando un giorno Trent non la trova più bella che mai, tanto da fargli desiderare di essere qualcuno di tanto importante per lei. Ma Trent non sa che Cami un fidanzato lo ha, ed è apparentemente il meglio che si possa avere: un fisico da urlo, un lavoro remunerativo, peccato che Cami non sia la sua priorità, bensì il suo lavoro. Stanca di essere la seconda scelta Cami si concede di trascorrere del tempo in piacevole compagnia, o meglio in compagnia di Trent. Quell'uomo che l'ha stregata fin da subito con i suoi occhi, i suoi tatuaggi...
Stare insieme è così semplice, è come se si conoscessero da tempo, che avessero vissuto da anni assieme, capirsi è semplice e questa complicità non porterà altro che amore, eh beh certo, si sono sempre voluti, nessuno dei due è mai stato indifferente all'altro, eppure ci sono tanti motivi per cui Cami non può permettersi di amare Trent. E' così facile innamorarsi, non lo è resistersi. 
"Stavo giusto pensando che potrebbe essere il momento buono per dirti che sei perfetta e che non mi dispiacerebbe se ti innamorassi perdutamente di me." Trent
Riuscirà Trent a far abbattere le barriere di Cami, entrare nel suo cuore e farle ammettere ciò che in realtà prova? Cami, come d'altro canto anche Trent, non ha trascorso un'infanzia felice. Trent ha perduto la mamma troppo giovane, e vivere con suo padre e i suoi fratelli non è stato semplice, spesso doveva alzare la voce e picchiarsi con i suoi fratelli per sostenere le sue idee, le sue scelte; mentre Cami ha dovuto vivere sotto i soprusi dei suoi fratelli e di suo padre, spesso manesco non soltanto con la sua unica figlioletta, ma anche con sua moglie. 
Ma con Trent al suo fianco, finalmente Cami si sente amata, desiderata e anche se pensa che non sia giusto non può allontanare da se quell'uomo così pieno di amore che prova per lei. Non può respingerlo perchè non può fare a meno di quei suoi occhi, labbra, carezze e abbracci. Svegliarsi la mattina con il corpo stretto al suo è una bellissima sensazione a cui una donna non può rifiutare, soprattutto se a svegliarla sono i suoi baci sul collo. Cami non può privarsi dell'unica cosa bella della sua vita e per questo si concede la possibilità di amare quell'uomo travolgente e incredibilmente bello.
"Poche settimane con Trent avevano cambiato tutto. Il disordine, i difetti, l'incertezza, tutto quello che Trenton rappresentava, tutto quello che vedevo in me stessa e pensavo di non amare d'un tratto erano diventati piacevoli. Perchè, anche se dovevamo lottare, avevamo degli obiettivi. Non importava che non li avessimo ancora raggiunti. Importava invece che, malgrado gli intoppi e i fallimenti, fossimo capaci di rialzarci, di passarci sopra e continuare facendo del nostro meglio. E Trenton non si limitava a rendere tutto questo accettabile: lo rendeva divertente. Anzichè vergognarci di quello che eravamo, ci sentivamo fieri del cammino intrapreso e degli ostacoli che avremmo dovuto superare per arrivare alla meta." Cami
Cami si rende conto di non poter più lottare contro i suoi sentimenti, ma deve essere finalmente libera di dimostrarli e non più reprimerli, alla persona che più l'ama al mondo.
Non troppo longevi le mie considerazioni, preferisco limitarmi a poco che togliervi la sorpresa della lettura, di piccoli momenti e amoreggiamenti tra i due protagonisti. Sappiate che è un libro non paragonabile ai precedenti, perchè narra di una storia sicuramente più matura e questo rende il libro più piacevole ad alcuni, meno ad altri. Devo ahimè pormi tra quei lettori che l'hanno trovato meno piacevole questo libro. Con ciò non voglio di certo dire che Trent non mi sia piaciuto, anzi i protagonisti sono davvero belli, d'altronde Trent è pur sempre un  Maddox, e sicuramente suscita interesse e curiosità al lettore, ma la storia non  mi ha coinvolta tanto quanto "Uno splendido disastro". Ricordo che il libro è narrato nello stesso arco temporale narrato nel "Uno splendido disastro". Dunque, Trent e Travis si innamorano e trovano l'anima gemella allo stesso tempo. Questo particolare a me lettrice ha fatto piacere, in quanto mi ha dato la possibilità di ricordare la storia di Travis e Abby che ho amato follemente. Quando una storia ti piace follemente, trovi difficile che un'altra possa essere alla sua altezza, ed è questo il caso. "Uno splendido sbaglio" è un libro alquanto bello, perciò a mio modesto parere si merita ben 3 lanterne. Sono curiosa di sapere cosa ne pensate voi lettori di questo libro. 
La mia valutazione:

2 commenti:

  1. Ciao, anche a me è piaciuto tantissimo questo libro (ne ho scritta la recensione sul nostro piccolo ed emergente blog che condivido con una cara amica: Recensione Uno splendido sbaglio - Jamie McGuire una tua visita sarebbe immensamente gradita) che ho appena finito reduce da due giorni di intensa malattia...
    Il finale mi ha lasciato a dir poco spiazzata, però...
    Non vedo l'ora di leggere il seguito *-*
    (Mi scuso per l'eventuale spam indesiderato)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Vero Ale, mi piacerebbe molto lettere le tue considerazioni e opinioni su questo libro, passo ora da voi. Non preoccuparti dello spam, il mondo virtuale è ricco di blog e non trovo giusto bloccare le "ali", chiamiamole così , ai blog emergenti. I grandi blog si sono formati, all'inizio, come noi e non vedo che male ci sia ad aiutarci a vicenda. Con questo ti auguro la lettura e la permanenza sul mio blog, e se ti va diventa un lettore fisso. Bacioni, alla prossima

      Elimina

Se il post ti è piaciuto, lascia un commento. Risponderò presto!