/ La Rapunzel dei libri e non solo | Rosalba Ranieri : Recensione: 'Senza difese' di Meredith Wild

lunedì 30 maggio 2016

Recensione: 'Senza difese' di Meredith Wild

Cari lettori, quest'oggi una recensione in anteprima del romanzo, 'Senza difese' di Meredith Wild (Hardwired), primo della serie 'Hacker', edito da Newton Compton il 26 maggio.

Titolo: 'Senza difesa' | Titolo originale: Hardwired | Scrittrice: Meredith Wild | Serie: Hacker #1 (1.Senza difesa -2.Hardpressed -3.Hardline -4.Hard Limit -5.Hard Love) | Pagine: 320 | Casa editrce: Newton Compton | Data di pubblicazione: 26/05/2016

Qualche giorno dopo la laurea, Erica Hathaway si ritrova faccia a faccia con un gruppo di investitori che dovrà decidere se finanziare o meno la sua start up. L’unica cosa che non si aspettava era di sentirsi tremare le gambe di fronte a un investitore arrogante e affascinante che apparentemente ha deciso di far deragliare la sua presentazione. Ricchissimo e con la fama di essere un hacker, Blake Landon ha già fatto fortuna nel campo dei software, ed è abituato a ottenere quello che vuole senza difficoltà. Affascinato dai modi e dalla bellezza di Erica dal momento in cui è entrata nella sua sala riunioni, è deciso a conquistarla. Per riuscirci dovrà far crollare le sue difese e ottenere la sua fiducia. E questo significa rinunciare al completo controllo della situazione. Cosa alla quale non è abituato. Ma scavare nella vita delle persone è rischioso… Nel passato di Erica infatti c’è un oscuro segreto che deve restare nascosto per non rischiare di distruggere tutto ciò che lei ha costruito fino a quel momento…

Riprendere a scrivere dopo giorni non è mai semplice, soprattutto quando devo parlare di un libro che avrei dovuto evitare, in quanto manca di coinvolgimento ed emozioni, solo parole su carta. Questo libro non ha cuore, non ha anima, ma per me è stato semplice inchiostro su carta, per questo motivo credo di non portare a termine la serie, cosa che odio non poco. Chiamatemi come volete: precisina o in altro modo, ma detesto iniziare una serie e non portarla a termine. Non so voi, ma le cose lasciate a metà non le digerisco per nulla, per questo motivo preferisco attendere la pubblicazione di tutti i romanzi che completano la serie e iniziarla. Con questo libro, però, è stato semplice annoiarsi per la storia raccontata. Troviamo due protagonisti, che sembrano una brutta copia di Anastasia e Christan, delle 'Cinquanta sfumature di grigio'. Facciamo subito chiarezza: non pensate che anche nel libro della Wild ci sia l'alto contenuto erotico come quello delle 'Sfumature', e soprattutto, seppure 'Senza difese' è un libro abbastanza 'bollente' (concedetemelo), non si tratta dello stesso rapporto sessuale che Christian chiede ad Ana. Le similitudini, però, sono lampanti: si piacciono ma l'uno resiste all'altro, fin quando non ne hanno abbastanza. Finiscono a letto, lei scappa, lui la rincorre. I segreti vengono a galla, come anche le paure. Tutto porta ad un finale che, se avete letto le 'Cinquanta sfumature', potete intuire. Ecco un altro motivo per il quale odio leggere serie ancora non complete. 
Nel bel mezzo del libro ho pensato e ripensato di abbandonarlo, ma avendolo ricevuto per gentile concessione dalla casa editrice, mi sentivo invogliata a continuare la lettura e portare a termine il racconto. Il finale è stato la parte che più mi ha intrigato, infatti non mi dispiacerebbe leggere cosa succede subito dopo ma non comprerò il successivo romanzo, questo è poco ma sicuro. Penso che ci sia tanto altro da leggere e di gran lunga migliore. Ho un arretrato pazzesco, un kobo che straripa di roba, perchè in fatto di libri non riesco a frenarmi. Appena i miei occhi si posano su un bel libro, con una copertina che mi colpisce e una trama che fa al caso mio, eccomi che il libro è lì sul lettore ad attendere che venga letto. 
Insomma, con questa breve recensione avrete ben capito che il romanzo non mi è piaciuto, che non lo consiglio, in quanto banale, talvolta noioso, e troppo vicino alla storia della James. 
Valuto il romanzo:

Breve, brevissima recensione, ma significativa.
Vi porgo le solite domande: leggerete il romanzo? Lo avete già fatto? Cosa ne pensate?
Vi aspetto qui sotto, e, se vi va, condividete il post dove vi pare, con i nuovi pulsanti è tutto più facile.
Un abbraccio, R.

4 commenti:

  1. Ciao Rosalba! ❤
    Diciamo che già dalla trama mi sembrava qualcosa di visto e rivisto e non mi ispirava già un granché D:, dopo la tua recensione poi penso che ne starò alla larga! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giulia, faresti meglio, sì, a starne alla larga. C'è tanto altro che merita più attenzione.
      Bacionissimi, spero tu sia guarita <3

      Elimina
  2. Completamente daccordo con te sulla tua recensione. Anche a me ha lasciato poco o niente ed è cosa bruttissima quando leggiamo qualcosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Susy, io ho letto la tua recensione su questo romanzo e nonostante fossi a metà libro, ero sulla tua stessa barca. Ancora una volta il nostro parere è perfettamente in linea. Un bacione e una abbraccio forte.
      <3

      Elimina

Se il post ti è piaciuto, lascia un commento. Risponderò presto!