domenica 11 ottobre 2015

Weekly recap #4

11 OTTOBRE 2015
SECONDA SETTIMANA DI OTTOBRE
Eccomi qui a mostrarvi il riepilogo settimanale. In questa settimana mi sono data da fare per voi lettori. Ho preso possesso del pc e ho scritto tanto. Avete visto quanti bei post ho pubblicato in questi giorni? Avete letto le recensioni sulle mie ultime letture? Non potete non averle lette, ma se così fosse potete rifarvi oggi con i link qui riportati.

 

'A little something different' di Sandy Hall | Swoon Reads | pag. 272
'Oltre noi l'infinito' di Jay Crownover | Newton Compton Editori | pag. 352
'Quando all'alba saremo vicini' di

La prossima settimana ritorno ad essere iper-attiva. Si riprendono le lezioni, accompagnate dallo studio e i mille impegni connessi, ma nonostante ciò ho maturato ottimi propositi, a cui spero di tener fede. Tra i propositi della settimana prossima abbiamo: una recensione, un'anteprima e tante altre rubriche, come Sul mio scaffale, opinioni librose, ecc...Pertanto restate sintonizzati. 

Tra le righe del block notes voglio parlarvi di due cose:
- Leggere in lingua. Ebbene sì, ho ceduto anch'io alla tentazione che sempre più spesso covavo dentro me, ovvero leggere un'intero romanzo in lingua originale, senza lo zampino della o del troduttore e devo dirvi che è stata una bellissima esperienza. Premetto che ero molto spaventata del risultato ma tutto sommato sono stata molto contenta. Il libro in questione è 'A little something different' di Sandy Hall, in Italia noto come 'Qualcosa di speciale', una lettura non molto complessa perchè è un libro indicato per i ragazzi dai 14+. Il lessico non è difficile da comprendere, certo ci sono termini per me ignoti, ma il senso del libro, la storia l'ho compresa ed è questo quello che più conta. L'unica pecca è stato il tempo. Purtroppo per me, leggere in lingua inglese porta via tanto tempo perché molto spesso abbandonavo il libro per tradurre qualche parolina che ora è nel mio bagaglio lessicale. Un approccio che consiglierei a chiunque, perchè nulla è impossibile se c'è la buona volontà dietro ciò che vogliamo fare.
- Iniziativa #LibriParlanti. Si tratta di una iniziativa molto carina, ideata da Il Libraio in occasione del Bookcity di Milano. Amanti della lettura, non potete non partecipare. Sono sicura che ognuno di voi, grande o piccola che sia, abbia una libreria o un semplice scaffale in cui abbia sistemato i propri libri. Ebbene, per partecipare all'iniziativa #LibriParlanti, non occorre altro che porsi dinnanzi ai dorsi dei nostri cartacei e combinare tra loro i titoli dei romanzi così da formulare una frase di senso compiuto. Basterà sovrapporre un romanzo su l'altro e verrà fuori la vostra frase. Chissà come parla la vostra libreria. Vi mostro come parla la mia:

Potete condividere i vostri libri parlanti su i social, Facebook, Twitter, Instagram e taggare @IlLibraio, o postare le vostre immagini direttamente sulla sua home page. Per chi avesse già partecipato, che ne dite di pubblicare nei commenti le vostre frasi? Per chi non l'avesse ancor fatto, beh correte dai vostri libri e mettetevi alla prova.
Ancora un'altra domanda, questa volontà rivolta a chi legge in lingua originale: quali romanzi consigliereste come prime letture a chi volesse cimentarsi in questa esperienza?
Curiosa di leggervi nei commenti, vi lascio.
Per questa domenica è tutto.
Alla prossima,

2 commenti:

  1. Leggere in lingua è una grande esercizio nonché uno splendido modo per sentirsi più "vicini" allo scrittore dal momento che manca l'intervento del traduttore :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido in pieno le tue parole. Baci xD

      Elimina

TI POSSONO INTERESSARE

Se il post ti è piaciuto, lascia un commento. Risponderò presto!