/ La Rapunzel dei libri (e non solo): Recensione: 'Volevo solo tenerti vicino' di Nyrae Dawn.

giovedì 8 ottobre 2015

Recensione: 'Volevo solo tenerti vicino' di Nyrae Dawn.

Quest'oggi voglio parlarvi di una lettura recentissima, ovvero  'Volevo solo tenerti vicino' di Nyrae Dawn, noto negli Usa come 'Charade'. Questo romanzo è stato pubblicato da +Fabbri Editori il primo ottobre nella versione cartacea e sarà disponibile al pubblico che legge tramite e-readers proprio oggi, giovedì 8 ottobre.


Versione ebook, ricevuto da Fabbri Editori


Titolo: Volevo solo tenerti vicino
Titolo originale: Charade
Scrittrice: Nyrae Dawn
Serie: Game 
primo libro della trilogia
Pagine: 255
Casa editrice: Fabbri Editori Life

Per quanto si sforzi di apparire una ragazza spensierata come tutte le altre, Cheyenne non ha avuto una vita facile: non ha mai conosciuto suo padre, e un giorno anche la madre è sparita nel nulla. Mille domande senza risposta tormentano la sua esistenza e i fantasmi del passato, difficili da sconfiggere, sembrano accompagnarla in ogni decisione, ogni luogo, ogni pensiero. Quando scopre che Gregory, il suo fidanzato, l'ha tradita con una compagna di college, comincia l'ennesima sfida: ripartire da capo, all'università, senza di lui e senza i vecchi amici, le poche certezze che le erano rimaste. Ma forse esiste una via d'uscita dagli incubi che la tormentano. Il suo nome è Colton, uno studente del terzo anno con gli occhi azzurri luminosi e sinceri e una diffidenza innata nei confronti del mondo. Anche se in apparenza lui e Cheyenne sono poli opposti, in realtà hanno parecchie cose in comune: un passato difficile alle spalle e un futuro incerto di fronte. La loro storia comincia con una scommessa: lui accetta di recitare la parte del fidanzato per far ingelosire Gregory e lei, in cambio, gli offre del denaro per aiutare la madre malata. Il loro rapporto, però, diventa presto ben più di un gioco. Cheyenne comincia suo malgrado ad affidarsi a Colt, che dietro l'aspetto da bad boy nasconde un cuore gentile e premuroso, e lui le permette di entrare a far parte della sua vita e di scoprire il suo lato più nascosto...


Ho ricevuto questo libro per gentile concessione della casa editrice e sono stata molto contenta della disponibilità mostrata nei miei confronti. Ho potuto leggere e recensire questo romanzo in tempo record. 
Fin dall'inizio la curiosità di aver tra le mani questo romanzo era tantissima. La casa editrice italiana ci ha regalato un libro con una copertina a dir poco favolosa, ma soprattutto un libro intenso perché ricco di emozioni.
A noi le storie d'amore che iniziano per gioco o per finta ci piacciono tanto, perché sappiamo come andranno a finire ancor prima di iniziare il romanzo. Questo è il caso del romanzo di Nyrae Dawn. La scrittrice ci porta nel mondo di due adolescenti che affrontano la loro vita a testa alta ma con profonde ferite dentro se stessi. 
Per loro non è semplice vivere tenendo conto di quello che sentono, vorrebbero svegliarsi una mattina e vivere una vita diversa, migliore, ma non è così facile, bensì impossibile.
Conosciamo Chey fin dalle prime battute. Non può credere ai suoi occhi. Quello che vede nel suo letto, nudo, con una ragazza che non è lei, è Gregory, il ragazzo che da quasi due anni le diceva di amarla. Chey non facilmente apre il suo cuore agli altri e Gregory ha approfittato di lei e questo la farà soffrire. Chey ha alle spalle una  storia molto triste. Sua madre l'ha abbandonata da sua zia Lily quando ancora era piccola e non comprendeva ancora perché sua madre non la volesse con se. Anni dopo scopre un'atroce verità che sconvolgerà la sua bolla di tranquillità. Sorgono i vecchi incubi, le paure, gli attacchi di panico e tanto altro. Tutto per quel ragazzo che non ha saputo tenere nei pantaloni ciò che doveva restare lì dentro. Come ha potuto Gregory essere così superficiale tanto da non curarsi del dolore che le avrebbe arrecato. Come ha potuto farle questo?
Il dolore spesso e volentieri porta con se anche rabbia e forte è quella di Chey che vuole ripagare Gregory con la sua stessa moneta, infatti gli dirà che ha trovato un ragazzo di gran lunga migliore di lui, peccato che ciò non sia vero e che ora dovrà rimediare al più presto a questa bugia, o meglio, dovrà far sì che questa non sia più una bugia ma verità. Così Chey è intenzionata a fidanzarsi per finta con un finto fidanzato, ma dovrà ben guardarsi attorno per capire a chi potrà mai chiedere di prestarsi a tal gioco.
Bastano pochi minuti perché Chay si accorga che quel che cerca è proprio davanti ai suoi occhi, in quel ragazzo tutto tatuato e dall'aspetto burbero: Colt.
Colt non ha tempo e voglia di prestarsi a questa farsa ma i soldi in palio sono tanti e non può rinunciarci dato il suo bisogno.
Colt è cresciuto solo con sua madre e ora quel punto di riferimento sta via via spegnendosi, data la brutta malattia che la sta logorando. Vederla ogni giorno e non poter far nulla per aiutarla è una vera sofferenza per Colt. L'unica cosa che potrebbe fare è essere accondiscendente con lei, rispettare la sua volontà e i suoi bisogni, perché non sa ancora fin quando Bev, sua madre, vivrà.
Per questo Colt decide di accettare la proposta di Chey, ma quello che all'inizio era finto pian piano diventa sempre più vero ed irrinunciabile.
Chey e Colt si mostrano l'uno all'altro per quello che realmente sono, quello che realmente provano e non c'è nulla di finto nel bisogno che l'uno nutre per l'altro. Per Chey, Colton è un'ancora di salvezza, quel luogo di pace, dove tutto ritorna sereno. Con Chey accanto è semplice isolarsi dal resto del mondo, sono solo loro due. Sentire il respiro dell'altro ha un'azione calmante e basta solo questo perché la giornata appaia meno soffocante, meno dolorosa. Basta solo questo e il mondo cambia colore e sapore.

La vita è meno dolorosa se c'è qualcuno accanto che sa amare e l'amore incondizionato saprà curare le ferite dell'altro, così tutti i pezzi rotti vanno al loro posto e il loro cuore, da piccoli frantumi ora ritorna ed essere un tutt'uno. Intero. Integro.
In questo romanzo ho riso e pianto assieme ai protagonisti. Dirlo mi fa un po ridere, sapete? Ma sarò sincera con voi, ed è proprio quanto sopra quello che è accaduto, sarà che mi immergo così profondamente nella lettura e il mio periodo NO che mi porta ad essere troppo sensibile e piagnucolona.
Il mio umore influenza tutto, anche i miei pareri sui personaggi romanzeschi, così ad ora posso dirvi che complessivamente i protagonisti e la storia raccontata non sono niente male. Avrei preferito venissero trattate con più parsimonia alcune parti del libro, che le vicende non si concentrassero nelle ultime pagine perché il finale, se non fosse stato per l'epilogo, non me lo sarei proprio goduto.
In sostanza, Colt mi è piaciuto così come Chey, non ho avuto preferenze per l'uno o per l'altro, perché in fondo sono simili tra loro. Entrambi hanno paure e sofferenze da affrontare, ma insieme tutto sembra essere più piacevole. Mano nella mano tutto acquista un senso diverso.
Quello che però mi ha colpito di Chey è la sua insensibilità, il suo restar impassibile al di fuori di se mentre dentro stesse morendo. Ma pian piano, più conosce Colt, più capisce di potersi fidare di lui e che non la abbandonerà come hanno fatto gli altri. Così Chey mette da parte la sua maschera e mostra i suoi veri sentimenti. Di Colt mi è piaciuto il suo essere forte e fragile allo stesso tempo, forte fuori data la sua stazza e il suo corpo ricoperto di tatuaggi e fragile dentro perché il suo cuore sta soffrendo.
La storia è narrata in modo scorrevole e fluido, infatti il lettore con semplicità si approccia al racconto e lo prosegue, ma ciò che mi ha lasciato un po sconcertata è stato il finale, dove sono state affrettate un po di cose e non curate a dovere. Come vi dicevo, complessivamente la storia è molto buona, perciò la mia complessiva valutazione è:
Cosa pensate di questo romanzo? Gli darete una possibilità? O se l'avete già fatto, cosa ne pensate?
Spero questa recensione vi sia piaciuta. Alla prossima,

6 commenti:

  1. Sono molto curiosa...lo leggerò sicuramente in ebook! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gaia, appena lo termini fà un fischio così ci confrontiamo xD Bacioni <3

      Elimina
  2. sembra interessante, aspettavo la tua opinione per decidere quando poi lo leggerò ci ripasso, ciao cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy, sono contenta di sentirti. Certo, non vedo l'ora di confrontarmi con te, sei tanto cara. Bacionissimi <3

      Elimina
    2. come promesso eccomi qui. Un libro che è stata una bella scoperta, mi è piaciuto molto e trovo che il personaggio di Cole sia straordinario anche se all'apparenza non sembra, lui e Chey sono perfetti insieme, una bellissima coppia.

      Elimina
    3. Ciao Susy, perdona il ritardo della mia risposta, ma mi sono appena accorta di questo commento. Anche su questo libro abbiamo la stessa opinione. Un bacione

      Elimina

Se il post ti è piaciuto, lascia un commento. Risponderò presto!