/ La Rapunzel dei libri e non solo | Rosalba Ranieri : Libri: il meglio e il peggio del 2015

sabato 16 gennaio 2016

Libri: il meglio e il peggio del 2015

2015
Salve lettori, ritorno a scrivere su questa piattaforma dopo qualche giorno di studio intenso per affrontare un altro esame, che da oggi è un ostacolo in meno per la mia meta: la laurea. 
Avevo in mente, già da tempo, di creare un post in cui ripercorrere il mio 2015 libroso, ed ecco a voi: 'Libri: il meglio e il peggio'. 
Non è stato molto semplice, soprattutto classificare quelli che, a mio avviso, sono i romanzi 'peggiori', ma dopotutto si tratta di libri che mi hanno fatto compagnia ovunque, in spiaggia, in università, sul mio divano accanto al caminetto o sotto le coperte, spesso infatti mi hanno dato la buonanotte.

Dimmi che sarai qui, Perfetta per te, Quando all'alba saremo vicini, Cancella il giorno in cui ti ho incontrato,
Eccoli qui i romanzi che ho preferito, sono stati indimenticabili. A regnare sovrani sono i 4 romanzi di Colleen Hoover, della quale non  mi sono fatta sfuggire neanche una pagina. Straordinario è stato "L'incastro imperfetto", con un Miles da batticuore. Anche K. A. Tucker ha allietato il mio 2015 libroso. Con "Una piccola bugia" la scrittrice mi ha conquistata, perché in Livy, la protagonista, ho rivisto una parte di me stessa, è lei la protagonista che più mi assomiglia. 
Allo stesso tempo, in questo 2015 ho scoperto nuovi scrittori di tutto rispetto come 
Alcuni hanno affrontato tematiche forti, su cui ho potuto riflettere, vedi "Dimmi che sarai qui", "Stai con me in ogni respiro", "Quando all'alba saremo vicini", "La misura della felicità". Questi, assieme ad altri romanzi hanno saputo infondermi dolcezza e amore, come "L'incastro imperfetto", "E l'amore bussò". Pagine meravigliose, difficili da dimenticare. Non sono mancati i romanzi dai toni più soft, come "Perfetta per me", che mi hanno regalato una lettura piacevole, all'insegna della spensieratezza.

E' stato difficile leggere questi libri, ma soprattutto è stato molto faticoso parlarne male. Ammetto che alcuni si sono rivelati terrificanti, privi di emozioni, con un racconto scontato, in alcuni tratti anche noioso. I protagonisti non mi hanno coinvolto per niente, sono stati insignificanti, così come le loro paranoie. 
La lettura si è svolta in modo molto lento, alcune sono state letture incomplete, era troppo difficile portarli a termine. Per alcuni di questi avevo maturato alte aspettative che sono poi crollate, d'altronde questo è il rischio a cui va incontro il lettore. Non tutti i romanzi sono piacevoli, ci sarà sempre quel libro che non fa al caso nostro.

Anche questo post volge a termine. Mi resta solo chiarire che le valutazioni sono personali, basate sulle sensazioni che i romanzi hanno sprigionato in me. Ora la parola spetta a voi. Avete classificato i vostri romanzi? Se si, commentate qui sotto con i vostri libri del 2015.
Saluti, Rapunzel 

4 commenti:

  1. Peccato che After sia tra i peggiori. Come mai? Anche Sei il mio buio sei la mia luce mi è piaciuto molto. Gli altri ce l'ho tutti in wishlist tranne il primo che mi aspetta in libreria da un pò XD ho quasi paura a leggerlo ahah!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giulia, purtroppo After 2 non ha avuto un bel effetto su di me. Ho trovato i due protagonisti un po insopportabili, così ho rinunciato alla serie. Ho sentito parlare bene di Sei il mio buio sei la mia luce, magari faccio un piccolo pensierino xD

      Elimina
  2. Riguardo ad After sono daccordo, le cose migliorano solo verso l'ultimo libro.
    Su L'amore non è mai una cosa semplice questa volta mi trovi in disaccordo perchè invece io ho apprezzato tantissimo il libro ma va bhe ogni tanto ci sta che la pensiamo diversamente :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Susy, purtroppo non mi è andato a genio il protagonista maschile della Premoli. NOOOOOO!!!
      Esatto, c'è sempre la prima volta xD

      Elimina

Se il post ti è piaciuto, lascia un commento. Risponderò presto!