/ La Rapunzel dei libri (e non solo): Recensione: 'Il problema è che ti amo' di Jennifer L. Armentrout

sabato 2 luglio 2016

Recensione: 'Il problema è che ti amo' di Jennifer L. Armentrout

Salve lettori, oggi vi parlo in anteprima di un libro che attendevo da vera fan della Armentrout, si tratta di 'Il problema è che ti amo' (The problem with forever), edito da Casa Editrice Nord, il 7 luglio.
IL PROBLEMA E' CHE TI AMO di JENNIFER L. ARMENTROUT
THE PROBLEM WITH FOREVER
Young Adult | 360 pp | Casa editrice Nord | 7 luglio 2016

Per quattro anni, Mallory Dodge ha cercato di dimenticare il passato. Circondata dall'affetto dei nuovi genitori adottivi, ha cercato di convincersi di non avere più bisogno di rendersi invisibile per sopravvivere. Ma, nonostante ciò, il silenzio è ancora lo scudo che la isola e la protegge dal mondo. Ecco perché era terrorizzata all'idea di frequentare l'ultimo anno di liceo in una scuola pubblica, dove sarebbe stata costretta a uscire dal guscio. E di certo non si sarebbe mai immaginata che tra i suoi nuovi compagni ci sarebbe stato anche Rider Stark, l'unico raggio di sole nella sua infanzia da incubo, il ragazzo che in più di un'occasione l'aveva salvata dalla violenza del padre affidatario. Così come non si aspettava che Rider sarebbe stato così diverso… e affascinante. Col suo atteggiamento arrogante e la pessima reputazione, Rider è il classico soggetto da cui una brava ragazza come Mallory dovrebbe stare alla larga. Eppure, sotto quella maschera da sbruffone, lei riconosce ancora il suo eroe di un tempo, sempre pronto a difenderla. Ma il tempo trascorso lontano da Mallory ha lasciato profonde cicatrici nel cuore di Rider, che rischia sempre di più di restare invischiato in una rete di cattive compagnie. Così, quando sarà Rider ad avere bisogno di lei, Mallory riuscirà a far sentire la propria voce e a battersi per il ragazzo che ama, o la paura la farà tacere per sempre?

RECENSIONE
"Potevo ancora...avere paura di tutto, ma non avrei permesso alla paura d'impedirmi di vivere." Mallory
Avete mai desiderato qualcosa così a lungo tanto da fare i salti di gioia una volta ottenuta? Ebbene, questo è quanto accadutomi, non appena la casa editrice mi ha concesso una copia ebook del romanzo. Ero in estasi, non desideravo altro che rintanarmi con il mio fidato kobo e iniziare questa avventura, un'altra firmata Jennifer L. Armentrout. 
Su questo romanzo ho fantasticato in lungo e in largo, ci ho ricamato sopra, lo ammetto, ma il racconto è meglio di qualsiasi fantasia. Aspettative super superate.
Per Mallory la vita non è stata sempre felice. Ora vive in un bel quartiere con due genitori adottivi, Rose e Carl, che la amano e che farebbero tutto per la sua felicità e il suo futuro, ma Mallory è ancora chiusa in se stessa, non si definisce 'la persona più estroversa del mondo'. Gli esperti lo chiamano stres post-traumatico, quella nebbia che acceca la mente, che fa smettere di respirare per davvero, che ti permette solo di arrancare, sopravvivere, con la sola speranza che magari domani sarà un giorno migliore.
'Se davvero avevo un guscio, era foderato di titanio e a prova di bomba." Mallory
Sono passati ben quattro anni da quando la sua vita è cambiata, a 12 era intrappolata in una realtà che ha odiato, perchè ha visto, ha sentito ed ha subito cose che nessun bambino dovrebbe mai vedere, sentire e sopportare. Mr Henry e Mrs Becky non erano buoni genitori, anzi, erano soliti riversare la propria rabbia e vulnerabilità nei confronti dei più piccoli, incapaci di difendersi.
Silenzio. Il silenzio avrebbe salvato Mallory dalle manacce di Mr Henry. 'Non fare rumore, Mallory.' Solo tre parole che tutt'ora le rimbombano nella testa.
'Il problema non erano le parole. Le parole mi svolazzavano in testa come uno stormo di uccelli migra a sud per l'inverno. Le parole non erano mai state il problema. Le avevo, le avevo sempre avute. Il problema era tirarle fuori." Mallory
Quattro anni dopo, Mallory è pronta a prendere in mano la sua vita e decidere del suo futuro e per far ciò deve affrontare le proprie paure. Si iscrive presso la scuola pubblica, nella quale frequenterà l'ultimo anno del liceo e seguirà anche il corso di comunicazione del prof. Santos. I suoi genitori adottivi, Rose e Carl, sono sbalorditi di quanti passi avanti abbia fatto Mallory, non è più quella ragazza spaventata che hanno conosciuto anni prima, ma temono che tutti i suoi progressi vengano gettati all'aria quando il passato minaccia di rientrare nella sua vita. 
Le basta ascoltare una semplice risata per poter cogliere una certa familiarità con quel ragazzo, ma non appena guarderà il suo volto e i suoi occhi non avrà dubbi, quel ragazzo è Rider, il bambino in affido da Mr Henry e Mrs Becky, che ha sempre protetto Mallory.
Mallory non ha mai dimenticato quel bambino, ed ora eccolo lì cresciuto e bellissimo. Il destino sembra voglia beffeggiarsi di loro, in quanto entrambi hanno creduto per quattro anni che l'altro fosse morto. Capirete la sorpresa e l'emozione che i due provano al loro inaspettato incontro.
Pesce. Finalmente Rider ha ritrovato la sua Pesce, quella bambina impaurita che adorava da bambino. Ora Mallory non è più una bambina, è un ragazza che porta con se il peso del suo passato, che ancora la definisce e la condiziona, e Rider conserverà ancora l'istinto di protezione su di lei.
Come se il tempo non fosse mai trascorso Rider e Mallory continuano a frequentarsi come amici. Gli sguardi, il rossore sulle guance, le farfalle nello stomaco fanno ben presto capire a Mallory che Rider non è solo il bambino che la proteggeva e che le leggeva la favola del coniglio per scacciare gli incubi, ma Rider è molto di più, è un ragazzo bellissimo, corpo e mente.
"Rider era più che figo, non c'era dubbio, ma l'importante non era la sua bellezza fisica. Al di sotto c'era un ragazzo...buono. Un cuore pieno di luce." Mallory
Rider invece trova una Mallory diversa, che sta cercando di trovare il suo posto nel mondo, una ragazza affascinante, un cuore magnanimo, un animo gentile, con un sorriso che riscalda il cuore. Entrambi comprendono ben presto che la loro amicizia non è destinata a rimanere tale, bensì ad evolversi e diventare quel sentimento che faticano a pronunciare, AMORE.
"Amavo Rider. Oddio. Ero innamorata di lui. Lo sapevo con certezza. L'amore era quella speranza che mi faceva gonfiare il cuore ogni volta che lo vedevo. L'amore era il fatto che quand'ero con lui dimenticavo tutto il resto. L'amore era il fiato che mi mancava quando lui mi puntava addosso quel suo sguardo intenso. L'amore era il fremito che lui suscitava in me ad ogni tocco. L'amore era...il fatto di poter essere me stessa con lui, di sapere che non avevo bisogno di essere perfetta, né di preoccuparmi dell'opinione che aveva di me, perché mi accettava. E...L'amore mi spaventava da morire." Mallory
Seppure Rider è l'unica cosa bella del passato, Mallory è scossa dai ricordi, quelli che ha tentanto sempre più volte, anche con l'aiuto dello psicologo, a sotterrare. Quanto la presenza di Ridere sarà benefica per Mallory?
"Rider aveva detto che niente dura per sempre: ma alcune cose, alcune cicatrici, sono troppo profonde per sparire mai del tutto." Mallory
Rider sembra esser andato avanti con la sua vita, ma in verità anche la sua anima è stata segnata dal passato, è un ragazzo insicuro, che 'non crede in se stesso e non permette agli altri di credere in lui', un ragazzo che non vede le sue qualità, la sua bravura, non vede un futuro, ma Mallory gli farà desiderare di essere diverso, un ragazzo migliore, degno di meritare il suo amore e di restarle accanto.
Tra loro si frapporranno diversi ostacoli, paure, incomprensioni, il tutto rende il romanzo una favola che leggerete con un leggero batticuore.
E' vero, la scrittrice mette a nudo i suoi personaggi di carta e il lettore si innamora di loro. Questa volta Mallory e Rider sono stati i miei beniamini, i due protagonisti che mi hanno portato in un mondo doloroso, nel quale risulta difficile vivere, ma nonostante ciò, è di loro la tenacia, la forza di combattere il passato e vivere un futuro migliore.
Il passato è passato, non si può cancellare, è quello che forgia le persone, che le rende così come sono, e senza passato Rider e Mallory non sarebbero loro stessi. Ma è opportuno affrontare il passato, per quanto doloroso sia, per lasciarlo andare, perché diventi solo un ricordo. Oggi, oggi bisogna vivere il presente.
"Per sempre era il battito del mio cuore, e la speranza del domani. Per sempre era il lato positivo che si celava anche nelle situazioni più brutte. Per sempre era sapere che i momenti di debolezza non sarebbero durati in eterno. Per sempre era sapere di essere forte." Mallory
Una storia che tratta temi forti, purtroppo all'ordine del giorno, ma la meraviglia del romanzo sta nella magia che la scrittrice, con la sua penna, riesce a creare. Resterete tramortiti per la bellezza di questo romanzo, che saprà suscitarvi mille e una sensazioni diverse tra loro. Una storia di rinascita, di forza, di crescita e di seconde possibilità, perché nessuno è mai solo.
Non è mai troppo tardi per cambiare e trovare un posto nel mondo.
Una lettura stra-consigliata. Se sentirete battere il vostro cuore più forte del solito, non preoccupatevi, è l'effetto collaterale del romanzo.
Ora taccio, davvero. Ho già detto abbastanza, ma sono così emozionata per questa lettura. Leggerete il libro? Vi prego, ditemi di si.
Vi aspetto nei commenti per chiacchierare insieme del romanzo.
Un bacione, lettori.
R.

8 commenti:

  1. Ohh, questo libro mi ha presa tra le sue grinfie sin da quando ho letto la trama in inglese e come sono contenta di sapere che è così bello! *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, è strepitoso, ancora pochi giorni e tutti potranno leggerlo.
      Un abbraccio <3

      Elimina
  2. Capisco benissimo la tua euforia quando hai ricevuto il libro! Devo assolutamente leggerlo anch'io. Adoro questa scrittrice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy <3, come stai?
      Siii, hai ragione, tu puoi capirmi alla perfezione. Consigliatissimo, sono curiosa di conoscere la tua opinione.
      <3

      Elimina
  3. Splendida recensione! Aspetto questo libro con ansia *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tante, Giulia.
      Ti auguro buona lettura allora. Un bacione xD

      Elimina
  4. L'ho già letto ed è diventato uno dei miei preferiti! Bella recensione *-* Anche'io sono una blogger ed ho trovato il tuo per caso. Molto bello, complimenti! Questo è il mio nel caso volessi darci un'occhiata http://unprofondooceanodilibri.blogspot.it/ :*
    Angela
    Un profondo oceano di libri
    http://unprofondooceanodilibri.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Angela, sono d'accordo con te. E' uno dei libri più belli del 2016. Grazie mille, sono felice di fare la tua conoscenza Angela. Sono già tua follower. Grazie mille, purtroppo amo cambiare troppo frequentemente le impostazioni di grafica.
      Sarò curiosa di leggere la tua recensione sul libro.
      Un saluto, R ♥

      Elimina

Se il post ti è piaciuto, lascia un commento. Risponderò presto!