/ La Rapunzel dei libri (e non solo): "Finding Cinderella" di Colleen Hoover | Recensione

martedì 18 ottobre 2016

"Finding Cinderella" di Colleen Hoover | Recensione

Buongiorno lettori, oggi vi lascio la recensione di una delle più belle novelle, lette negli ultimi tempi: "Finding Cinderella" di Colleen Hoover.

FINDING CINDERELLA | COLLEEN HOOVER |
 HOPELESS SERIES #2.5 (•1.LE COINCIDENZA DELL'AMORE •2.LE SINTONIE DELL'AMORE •2.5 FINDING CINDERELLA) |
90 PP. |  YA | ATRIA BOOKS | 14/10/2013
GR AMAZON KOBOSTOREFELTRINELLI
Un incontro casuale al buio porta Daniel, 18 anni, e la ragazza, che si imbatte in lui, a dichiararsi il loro amore per l'altro. Ma questo nel rispetto di due condizioni: durerà solo un'ora e sarà solo una finzione.
Quando l'ora è finite e la ragazza si precipita fuori come Cenerentola, Daniel cerca di convincersi che quello che è successo tra loro sembrava perfetto perché era una sceneggiata. Momenti come quello con le ragazze come lei non avvengono al di fuori delle fiabe.

Dopo un anno e una relazione andata male, la sua incredulità nell'amore viene strappata via il giorno in cui incontra Six: una ragazza con un nome strano e una personalità ancora più strana. Daniel si rende conto ben presto che ciò che ha sentito con Cenerentola per finta non è poi così diverso da quello che prova ora con Six.

Purtroppo per Daniel, trovare Cenerentola non gli garantisce che la loro storia termini con un sempre felici e contenti ... si rischia solo ulteriormente.



RECENSIONE
"In reality, people are who the are and they'll never really change."
Credo che Colleen Hoover si sia superata con questa short story, perché io l'ho amata nel vero senso della parola. Non so come sia possibile concentrare in meno di cento pagine una storia così emozionante ed autentica ma credetemi, questa storia ha un non so che di speciale. Ho adorato la storia fin dalle prime pagine. Oddio il prologo, il prologo è bellissimo. È fin dal prologo che i protagonisti mettono radici nel nostro cuore. 

A narrare è Daniel, che un giorno, a scuola, durante la quinta ora di buco, si avvicina ad uno sgabuzzino e lì dentro  trova una ragazza in lacrime, immersa nel buio. Senza vedere il suo volto, Daniel la conforta anche se non immagina cosa le sia accaduto tanto da farla reagire in quel modo. La sintonia che nasce tra loro non è mai sorta con nessuno tempo prima, tanto per Daniel tanto per la ragazza misteriosa. Ed è in quella minuscola stanza che i due si amano come farebbero due fidanzati molto innamorati, perché fare l'amore è arte e dolcezza, nessuna pretesa, nessuna fretta.
"I feel like deep down my heart knows she's too good to be true. My mind and my whole body know she's too good to be true, so I kiss her harder, hoping to convince myself that is real. It's not some fairy tale."
Daniel desidera solo conoscere il suo nome, ma a cosa gli servirebbe? I suoi occhi non hanno mai incontrato il suo volto, ma sono le sue mani ad aver sfiorato i suoi morbidi capelli e la sua pelle. Di lei non sa nulla se non che odia tutto e tutti e che è una fenomeno nell'arte del bacio.
Dopo un anno, Daniel non ha mai smesso di cercare la sua Cinderella, ha creduto di averla trovata, ma solo dopo aver conosciuto la vera Val, Daniel comprende il suo errore, non ne può più di quella ragazza arrogante, dal profumo sgradevole, che gli chiede continuamente di cambiare.
E' solo un caso aver incontrato una splendida ragazza a casa di Sky, appena dopo la sua rottura con Val. Quella ragazza lo ipnotizza. A lasciarlo senza parole ed inerte è il cucchiaio pieno di gelato che entra ed esce dalla sua bocca. Credo che sia proprio questo il momento in cui Daniel si innamori per la prima volta.
Nonostante il suo migliore amico Holder (lo ricordate?) gli intimi di non guardare Six con gli occhi di un ragazzo ma solo di un amico, Daniel fissa un appuntamento con Six e in soli pochi giorni diventano una coppia.
In pochi giorni i due protagonisti si conoscono, ma ciò che Daniel deve capire è: avrà finalmente trovato la sua Cinderella? Sarà Six la ragazza che gli regalerà l'happy ending?
"I'm far enough away that I can't hear her crying, but colse enough I can see the tears. Neither one of us moves. We just stare."
Questa novella non solo racconta dell'amore, nella forma più pura possibile, che nasce tra due giovani, ma esplora profili che non avrei mai pensato la scrittrice potesse trattare in poche pagine. Tuttavia la bravura della scrittrice di arricchire la storia di sentimenti è il mezzo con cui non solo il libro entra dentro il nostro cuore ma è anche il modo con il quale il lettore riesce ad apprezzare una breve storia, ma ricca di significato.
Personaggi avvincenti e credibili. Ho adorato ritrovare Sky ed Holder, una delle più belle copie di CoHo, soprattutto ho apprezzato i genitori di Daniel. In molti libri si legge di genitori assenti, egoisti, che in ogni caso non si curano dei loro figli, qui invece troviamo una famiglia bella da fare invidia. Una esempio d'amore straordinario. Eh brava Colleen, anche questa volta hai fatto centro, lo sai?
Si, dritto dritto al centro del mio cuore.
I love you so. Do you know?

Bene lettori, questa è la novella della serie Hopeless, vi ricordate la serie?
Con questa scrittrice si va sul sicuro, ogni libro una meraviglia.
Aspettando la pubblicazione di "9 Novembre", fatevi un regalo. Leggete questa novella, è gratis. Trovate il link dal quale fare il download nella sua scheda delle generalità.
Scrivetemi nei commenti.
Vi abbraccio, R ♥

3 commenti:

  1. Ciao carissima!
    Me la scarico subito! Adoro la Hoover e non posso farmi mancare questa storia

    RispondiElimina
  2. E io che me la sono persa! Imperdonabile io ed imperdibile questa novella <3 <3 <3

    RispondiElimina
  3. La serie Hopless è la mia preferita <3 io amo la Hoover e domani è un gran giorno
    Un abbraccio

    RispondiElimina

Se il post ti è piaciuto, lascia un commento. Risponderò presto!