/ La Rapunzel dei libri (e non solo): Gli estratti: "L'incastro (Im)perfetto" di Colleen Hoover

sabato 29 agosto 2015

Gli estratti: "L'incastro (Im)perfetto" di Colleen Hoover

Non potevo crederci, quando ho letto che il romanzo "Ugly Love" di Colleen Hoover sarebbe stato pubblicato dalla Leggereditore l'indomani, non potevo davvero crederci. Pensavo di sognare, ma non è stato così. Finalmente, il giorno che attendevo da tempo, è arrivato, così non mi sono persa d'animo e in quattro e quattr'otto ho comprato e iniziato il libro. Non volevo spendere altro tempo, anche se mi sarebbe piaciuto molto attendere per acquistare la versione cartacea, ma è stato più forte di me, perciò evviva gli ebook e il modo semplice per acquistarli, a casa con pigiama e pantofole. Non perdiamo altro tempo a chiacchierare, avrò modo di dire quello che penso del romanzo durante la sua recensione, ora voglio farvi innamorare delle bellezza di questo romanzo con un piccolo stralcio, tratto dal romanzo.

"Smetto immediatamente di ridere, ma non perché non lo trovi più divertente. Smetto di ridere perché, non appena il suo dito si posa sulle mie labbra, dimentico come si fa.
   Dimentico ogni cosa.
 In questo momento l’unica cosa su cui riesco a concentrarmi è il suo dito, e il modo in cui sta scivolando lentamente dalla bocca sul mento. I suoi occhi seguono la punta del dito che continua a muoversi, sfiorandomi la gola, poi il petto e ancora più giù, giù, giù fino allo stomaco.
   È solo un dito, eppure la sensazione è che mi stia toccando con un migliaio di mani. Ne sanno qualcosa i miei polmoni, che non sembrano riuscire a tenere il passo.
   Il suo sguardo segue il dito fino al bordo dei jeans, appena sopra il bottone. Non ha nemmeno toccato la pelle, ma a sentire il battito veloce e convulso del mio cuore non si direbbe. Ha iniziato ad accarezzarmi lo stomaco da sopra la maglietta con tutta la mano, che ora si è posata sulla vita. Mi afferra i fianchi con tutte e due le mani e mi attira forte contro il suo corpo.
   Chiude gli occhi per un attimo, e quando li apre di nuovo non sta più guardando in basso: sta
guardando dritto verso di me.
   «Voglio baciarti da quando sei entrata dalla porta stamattina» mi dice.
   La sua confessione mi fa sorridere. «Hai una pazienza incredibile.»
   La mano destra lascia il mio fianco e si posa sul lato della mia testa, accarezzandomi i capelli con il più delicato dei tocchi. Poi, scuotendo lentamente la testa, risponde: «Se avessi una pazienza incredibile, non saresti qui con me adesso.»
   Mi allaccio a queste ultime parole e immediatamente cerco di immaginare cosa possano nascondere, ma nell’istante in cui le sue labbra toccano le mie, niente ha più importanza. L’unica cosa che conta è la sua bocca e il modo in cui sta invadendo la mia.
   È un bacio lento e pacato, il suo – l’esatto opposto del battito del mio cuore. Mi posa la mano destra dietro la nuca, e la sinistra scivola piano sul fondoschiena. Esplora la mia bocca con tutta la calma del mondo, come se avesse in mente di tenermi dietro quel paravento per il resto della giornata.
   Sto facendo ricorso a ogni grammo di forza di volontà che mi resta per evitare di aggrapparmi a lui con braccia e gambe. Cerco di fare appello alla stessa pazienza di cui sta dando prova lui, ma è difficile con il genere di reazione fisica che riescono a scatenare in me le sue dita, le sue mani, la sua bocca.
   La porta sul retro si apre e sul pavimento risuona il ticchettio dei tacchi della commessa; e quando Miles smette di baciarmi, il mio cuore lancia un grido. Fortunatamente non può sentirlo. Io sì.
   Invece di allontanarsi e tornare verso la cassa, Miles mi cinge il viso con le mani e mi osserva in silenzio per qualche secondo. Mi sfiora dolcemente il mento con il pollice e sospira piano. Ha le sopracciglia aggrottate e gli occhi chiusi. Appoggia la fronte alla mia, tiene ancora il mio viso tra le mani – è come se riuscissi a sentire il suo conflitto interiore.
   «Tate.»
   Pronuncia il mio nome con voce bassissima, esprimendo il suo rammarico per parole che non ha ancora detto. «Mi piace...» apre gli occhi e mi guarda «...mi piace baciarti.»
   Non so perché debba essere così difficile per lui pronunciare questa frase, ma la sua voce si spegne verso la fine, come se stesse cercando di impedire a sé stesso di terminarla.
   Dopodiché mi lascia andare ed esce velocemente da dietro il paravento, come se volesse scappare dalla sua stessa confessione.

   Mi piace baciarti."

42.3%
Credetemi quando vi dico che questo piccolo estratto fa battere fortissimo il cuore, e queste parole, paragonate a tutto il romanzo, sono poche e niente. Basta poco per innamorarsi di un libro, e questo romanzo è uno di quelli che entrano prepotentemente nel tuo cuore, lasciandoti annientata e disarmata.
Cosa ne pensate? A voi l'ultima parola, con questo chiudo, a domani,
Baci,

6 commenti:

  1. ho preso questo libro da poco e non vedo l'ora di leggerlo!
    ps. nuova follower ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, è davvero molto bello questo romanzo. Grazie per esserti unita ai lettori fissi, ho ricambiato ovviamente con tanto piacere. <3

      Elimina
  2. Ciao, mi sono appena iscritta al blog!
    Libro bellissimo finito giusto oggi! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, ti ringrazio tanto per esserti unita ai miei lettori fissi. Ho ricambiato con molto piacere <3
      Penso che la Leggereditore ha fatto felici molti lettori con questo romanzo <3 <3 <3

      Elimina
  3. Ciao, complimenti per il blog, mi sono iscritta tra i lettori fissi :)
    Voglio leggere qualcosa di quest'autrice da un bel po', me ne parlano tutti benissimo... Non sapevo che ugly love sarebbe stato pubblicato anche qui, quest'estratto mi ispira troppo *__* mi sa proprio che lo leggerò !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Pamy, ho appena dato una bella modifica alla grafica essendo appena iniziato Settembre. Ti dirò che non c'è un libro che non mi sia piaciuto tanto che abbia scritto Colleen Hoover. Questo è un piccolo stralcio di un romanzo che aspettavo da tempo e che non ha deluso le mie alte aspettative, perciò lo consiglio vivamente. Spero di recensirlo tra non molto. Ho ricambiato con molto piacere l'iscrizione al tuo blog, molto simpatico ed estroso. Passero ancora per leggere le tue parole. Baci, Rapunzel

      Elimina

Se il post ti è piaciuto, lascia un commento. Risponderò presto!