venerdì 9 settembre 2016

'L'amore che sarà' di G.J. Walker-Smith | Recensione

Buongiorno lettori, oggi vi aspetta la recensione del terzo libro de La serie dei desideri di  G.J. Walker-Smith, dal titolo 'L'amore che sarà'. I primi due libri della serie li trovare recensiti cliccando sul loro rispettivo titolo: 'E l'amore bussò' e 'E l'amore chiamò'.

L'AMORE CHE SARA' (STORM SHELLS) | G.J.   WALKER-SMITH | 
LA SERIE DEI DESIDERI #3(WISHES SERIES) -1.E L'AMORE BUSSO' -2.E L'AMORE CHIAMO' -3.L'AMORE CHE SARA' | 
NEW ADULT | 448 PP | NEWTON COMPTON | 19/08/2016

L’unico modo per andare avanti era tornare all’inizio di tutto…
Dopo tre tristi settimane senza Charli, Adam decide di seguirla, sperando di trovare il modo di mantenere la sua promessa di un lieto fine.
La rintraccia a Piper Cove, dove l’unica persona che non la delude mai sta curando il suo cuore spezzato.
Sanno entrambi che non è cambiato nulla. Si amano disperatamente, sono bloccati in un limbo, e non riescono a trovare un compromesso.
Quando il destino offre loro una nuova possibilità, si tratta di un treno che passa una volta soltanto. Accettarlo significa cambiare i loro progetti, cosa che nessuno dei due ha mai voluto fare. Ma quando uno di loro inizia a trovare la sua strada, l’altro perde completamente l’orientamento, e nessuno dei due si accorge che il tempo sta per scadere.



RECENSIONE 
Ritornare nel mondo dei sogni è stato un immenso piacere. Aver lasciato Charli ed Adam in bilico tra separarsi o restare uniti, mi ha spronata a leggere quasi immediatamente il terzo romanzo de La serie dei desideri. Capirete facilmente che questa recensione non può esser priva di spoiler se riprende il finale del secondo libro, tuttavia cercherò di svelarvi poco o, quanto meno, lasciarvi il dubbio.
Non vi nego che questo sia stato uno dei libri più belli della serie, insomma ho preferito di gran lunga 'L'amore che sarà' al secondo, in quanto è con questo episodio che il lettore si addentra nei sentimenti reali dei protagonisti, nessuna menzogna, nessun gioco, solo dolore e amore, che ballano una danza disperata. Se non ricordate, vi consiglio di dare una sbirciatina alla mia recensione del secondo romanzo della serie, perchè in tal sede vi darò brevi cenni. 
Charli ed Adam, dopo il viaggio di lei in Africa, si trovano a New York e qui si innamorano ancora di più di quanto credessero possibile. Il loro sentimento era forte prima ma ora è folle, è dilaniante, è distruttivo. Charli non può permettersi di amare un uomo che calpesta i suoi desideri e il sui progetti per il futuro, sente il bisogno di ritornare dalle sue origini, dalle forti braccia di sua padre, di rivedere l'oceano, respirare l'aria salmastra di casa sua, soprattutto di tornare lì dove nasce la magia delle fate. Adam invece non ha alcuna intenzione di abbandonare New York, ora che gli è stata data un'occasione irripetibile: un ottimo praticantato appena dopo la laurea in giurisprudenza. Adam è bravo nel suo mestiere, in quello per il quale ha lavorato arduamente, ma sarà così importante da lasciare andare via Charli?
«C’è una donna che vive sulla luna. Si chiama Clotilde. È una fata francese. Il suo lavoro è guidare gli umani, che si sono smarriti, verso la felicità. Se guardi la luna piena e glielo chiedi con gentilezza, ti metterà in contatto con la tua gioia. Ti manderà la clé de la vie».
«La chiave della vita», tradussi.
«Non tutte le stelle cadenti sono stelle. Qualche volta, sono invece la clé de la vie che cade sulla terra»
«Dunque cosa si fa con questa chiave?» «Si deve trovare il portone giusto, quello che si apre. E una volta trovato, si trova anche la gioia».
«Sei mai stata tentata di rivolgerti a Clotilde, Charlotte?»
«Non dopo averti conosciuto», rispose lei. «Perché poi avrei troppa paura che la chiave fatata non riesca ad aprire il tuo portone».
Adam ha capito che Charli è amore, non ha mai amato così intensamente e così profondamente, eppure il suo posto è a New York, dietro una scrivania a svolgere il lavoro dei suoi sogni. 
Charli ed Adam non promettono di aspettarsi, ma una cosa è certa: l'amore non termina dall'oggi al domani, loro si ameranno per sempre. 
I giorni passano e la lontananza è uno strazio. La loro non è vita, è sopravvivenza. Tra lacrime e rimpianti, Adam è pronto a prendersi ciò che è suo, anche se questo significa non avere idea del futuro, di come stare insieme. Adam deve seguire il suo cuore e il suo cuore lo porterà in Tasmania. La città di Charli, Piper Cove, non è cambiata di una virgola, la città è come Adam la ricordava. Ora è in preda ad un violento temporale, che lo porterà dritto alla villetta di sua cugina Gabrielle, non aspettandosi che alla porta della villetta ci sia sua moglie Charli ed è in quella notte che i due amanti si ritrovano.
«Il vero amore è ancora vero, anche se non è possibile viverlo nel modo che si vorrebbe» 
Qualcosa di inaspettato turberà ancor più la loro relazione, ora più che mai, appesa ad un filo. Persone del passato, incontri spiacevoli, desideri non esauditi, lacrime di gioia e di dolore toccheranno Charli e la sua famiglia, eppure la forza di questa ragazza è, ancora una volta, indistruttibile. Adoro Charli, un'eroina che combatte, cade e si rialza, sbaglia e ripara, non c'è qualcosa che Charli non abbia affrontato a testa alta e con grande coraggio, è questo a far la differenza. Se Adam mi era apparso un po' calcolatore nel secondo romanzo, lo è meno nel terzo, in quanto per gran parte di esso Adam vive passivo a New York, restio a continuare il suo piano di studi e la sua carriera, ma la vita sarà inaspettata. Alcune sorprese coglieranno e cambieranno la sua vita, spetterà ad Adam compiere le sue scelte. Sarà il cuore o la mente a guidarle?
"La luna era grande ed emanava un bagliore argenteo nel cielo senza nuvole: Peter Pan sarebbe rimasto colpito da tutte le stelle che si vedevano. Non sentivo altro che l’oceano calmo che si frangeva sulla riva. E in quel momento avrei potuto giurare che la vita fosse perfetta."
Ho avuto il batticuore fino all'ultima parola del libro. Un romanzo che fa comprendere che talvolta i nostri piani, i nostri progetti, non sono realmente ciò che desideriamo, ma dobbiamo riconsiderare noi stessi, ci offrono un punto di riflessione e ci danno modo di creare la vita che realmente vogliamo. Un libro che insegna come vivere, con forza e coraggio, abbondandosi ai sentimenti senza reprimerli o combatterli. Un libro in cui i sogni diventano realtà. Un libro che dimostra quanto la felicità esista, basta guardare le piccole cose,  come i sorrisi di chi amiamo, per afferrarla. 
Un libro F-A-V-O-L-O-S-O!!! Consigliarlo è poco ♥!!!
Non dubitate neanche un attimo sulla lettura di questa serie, saprà conquistarvi. Vi appassionerà e vi farà innamorare dei posti e dei personaggi. 
4.5/5 STARS

Bene lettori, per oggi è tutto. Questa serie è il TOP, non credete? 
Mi auguro di leggere  il quarto romanzo della serie ben presto, che narra di Ryan, fratello di Adam.
Scrivetemi qui sotto i vostri pareri, le vostre opinioni sulla serie e su questo episodio. 
Un abbraccio, R♥

2 commenti:

  1. Ma io non ho letto nessun libro di questa serie e tu ne parli super bene... Devo rimediate!
    Baci baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Virgy, ti consiglio la serie senza esitazioni. Vedrai, la storia ti conquisterà e la prosa è davvero eccellente.
      Un abbraccio ♥♥

      Elimina

TI POSSONO INTERESSARE

Se il post ti è piaciuto, lascia un commento. Ti aspetto!