venerdì 14 aprile 2017

"The glittering court" di Richelle Mead | 1^ tappa del Blogtour: Presentazione e incipit

Salve lettori e ben ritrovati, oggi voglio parlarvi di un libro che tra pochissimi giorni sarà finalmente disponibile negli stores virtuali e non. Con immenso piacere, vi presento "The glittering court" di Richelle Mead, che ha avuto grande successo oltreoceano e sarà pubblicato in Italia grazie a Edizioni LSWR, una casa editrice poco conosciuta ma che ci regala non solo questa nuova ed affascinate storia ma anche la copertina originale, che lascia senza parole il lettore. È meravigliosa, non credete?
Perciò, GRAZIE EDIZIONI LSWR!!!


Attualmente la serie consta di tre romanzi, i primi due già pubblicati in lingua originale ed entrambi molto ben valutati complessivamente dal pubblico di Goodreads.com. Il terzo romanzo, si dice, sarà pubblicato nel 2018.
Scopriamo la trama:
Per un gruppo selezionato di ragazze la Corte Scintillante (The Glittering Court) rappresenta l’opportunità di conquistare una vita che finora potevano solo sognare, una vita fatta di lusso, glamour e ozio. Per l’aristocratica Adelaide, costretta dalla sua famiglia nobile, ma ormai decaduta, a un matrimonio d’interesse, la Corte Scintillante rappresenta qualcos’altro: l’occasione di pianificare il proprio destino e di avventurarsi in una nuova terra ricca e incontaminata al di là dell’oceano.
Dopo un incontro fortuito con l’affascinante Cedric Thorn, Adelaide si spaccia per una cameriera. Tutto comincia a sgretolarsi quando Cedric scopre lo stratagemma di Adelaide e questa viene notata da un giovane governatore molto potente, che vuole sposarla. La fanciulla non si è lasciata alle spalle la gabbia dorata della sua vecchia vita solo per diventare di proprietà di qualcun altro. Ma a essere davvero sconvolgente – o meravigliosa – è la fortissima attrazione proibita tra Adelaide e Cedric, che, se assecondata, li renderebbe due emarginati in un mondo selvaggio, pericoloso e inesplorato, e forse ne causerebbe perfino la morte.




La trama mi ha subito fatto pensare alla serie "The Selection" e questo è sicuramente è uno dei motivi per i quali voglio assolutamente leggere questo romanzo. Ci troviamo in una Corte Scintillante, in cui si tiene una selezione di ragazze, al termine della quale solo la più meritevole conquisterà una vita fatta di lusso, glamour e ozio. Tra tante, solo una di loro si distinguerà per aver assunto le vesti di una cameriera, perché ciò che vuole più di ogni altra cosa è fuggire dalla gabbia dorata della sua vecchia vita e pianificare il suo destino, avventurarsi in una terra ricca e incontaminata al di là dell'oceano. Ma Adelaide farà un incontro inaspettato. La loro attrazione è forte. La loro relazione è pericolosa.
Qui di seguito vi lascio l'incipit del libro, cosa da invitarvi alla lettura.


INCIPIT
CAPITOLO 1

NON AVEVO MAI PENSATO DI RUBARE LA VITA A QUALCUNO.
 In realtà, a prima vista nulla faceva supporre che nella mia vecchia vita ci fosse qualcosa che non andava. Ero giovane e sana. Mi piaceva pensare di essere intelligente. Appartenevo a una delle famiglie più nobili di Osfrid, la cui stirpe risaliva ai fondatori del paese. Certo,il mio titolo sarebbe stato più prestigioso se la fortuna della mia famiglia non si fosse volatilizzata, ma a questo era facile porre rimedio. Dovevo semplicemente fare un buon matrimonio.
 Ed è lì che cominciarono i miei problemi.
 La maggioranza dei nobili apprezzava una discendente di Rupert, primo conte di Rothford, grande eroe di Osfrid. Secoli prima aveva contribuito a strappare questo paese ai selvaggi, creando in tal modo la grande nazione che siamo oggi. Ma pochi nobili apprezzavano la mia mancanza di mezzi, soprattutto a quei tempi. Altre famiglie fronteggiavano crisi finanziarie, e un viso grazioso con un titolo elevato non aveva più il fascino che poteva avere un tempo.


 Avevo bisogno di un miracolo, e alla svelta.
 “Cara, è avvenuto un miracolo”.
 Stavo fissando i parati di velluto goffrato della sala da ballo, la mente vorticante di pensieri cupi. Battei le palpebre rivolgendo di nuovo la mia attenzione alla festa chiassosa e mi concentrai su mia nonna, che si stava avvicinando. Nonostante il viso solcato dalle rughe e i capelli di un bianco candido, tutti commentavano sempre che bella donna fosse lady Alice Witmore. Mi trovavo d’accordo con loro, pur non potendo fare a meno di notare come negli anni successivi alla morte dei miei genitori fosse molto invecchiata. Ora però il suo viso era acceso come non lo vedevo da tempo.
 “Come dici, nonna?”
 “Abbiamo una proposta. Una proposta. È proprio quello che speravamo. Giovane. Con una fortuna sostanziosa. E un lignaggio prestigioso quanto il tuo”.
uest’ultimo dato mi colse di sorpresa. La gloriosa stirpe di Rupert era difficile da eguagliare. “Sei sicura?”.
 “Certo. È tuo… cugino”.
 Non mi capitava spesso di rimanere senza parole. Per un istante non riuscii a pensare ad altro che a mio cugino Peter. Aveva il doppio della mia età… ed era sposato. Secondo le regole della successione avrebbe ereditato il titolo dei Rofhford, qualora fossi morta senza discendenti. Ogni volta che era in città, passava a chiedere mie notizie.
 “Quale?”, chiesi infine, lievemente sollevata. Talvolta il termine “cugino” veniva usato in senso piuttosto lato, e un esame approfondito degli alberi genealogici avrebbe rivelato che una metà della nobiltà osfridiana era imparentata con l’altra metà. La nonna poteva riferirsi a un numero imprecisato di uomini.
 “Lionel Belshire, barone di Ashby”.
 Scossi la testa. Non lo conoscevo.
 La nonna mi prese a braccetto e mi condusse verso il lato opposto della sala, facendosi largo tra alcune delle persone più potenti della città. Erano avvolte in sete e velluti, ornate di perle e gemme. Sopra di noi, il soffitto era interamente coperto da lampadari di cristallo, quasi che i nostri ospiti cercassero di superare le stelle. Questa era la vita della nobiltà osfridiana.
 “Ai vecchi tempi, io e sua nonna eravamo entrambe dame di compagnia nella cerchia della duchessa di Samford. Lui è solo un barone”. La nonna chinò la testa verso di me per parlare più tranquillamente. Notai la sua cuffietta ornata di perle, in buono stato ma fuori moda da almeno due anni. Spendeva il nostro denaro per vestire me. “Ma è di buon sangue.
La sua stirpe discende da uno dei figli minori di Rupert, anche se correva voce che forse Rupert non fosse davvero suo padre. In ogni caso, sua madre era nobile, perciò siamo comunque a posto”.
Bene lettori, per oggi è tutto! Segnatevi la data di pubblicazione del romanzo, 19 apile. Mercoledì andate in libreria e comprate una copia del libro oppure preordinate il libro direttamente dal sito della Casa editrice, cliccando QUI sarete indirizzati alla pagina web che vi interessa! Vi lascio, qui in basso, il calendario con le prossime tappe del BlogTour dedicato al libro. Mi raccomando, seguite tutte le prossime tappe. Le due foto sopra inserite le trovate su Tumblr.
                               
Un bacione, R ❤

2 commenti:

  1. Ciao Rosalba ❤
    Ho letto il post spinta dalla curiosità, non ho mai letto un libro simile, ma la trama mi ha catturata e voglio assolutamente dargli una possibilità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia, sono felice. Spero questo libro possa conquistarti!! Un bacione ♥

      Elimina

TI POSSONO INTERESSARE

Se il post ti è piaciuto, lascia un commento. Ti aspetto!