/ La Rapunzel dei libri e non solo | Rosalba Ranieri : "The Tower, il millesimo piano" di Katharine McGee | Recensione

mercoledì 10 maggio 2017

"The Tower, il millesimo piano" di Katharine McGee | Recensione

Buongiorno lettori, oggi voglio parlarvi di un libro appena pubblicato da Piemme"The Tower, il millesimo piano" di Katharine McGee. Ringrazio la casa editrice per la possibilità di lettura. 
the-tower-katharine-McGee-piemme
 RECENSIONE 
Anche per questo libro sono a corto di parole. La sua bellezza grafica mi ha tramortito, in effetti è uno dei libri più belli che abbia mai visto in libreria, sia dentro che fuori. La storia raccontata è bellissima perché ricca di intrighi, segreti, misteri, sentimenti, lusso e tecnologia e questo mix di ingredienti, tra l'altro in armonia tra loro, porta il lettore ad appassionarsi irrimediabilmente alla lettura. 

Questo genere per me lettrice è del tutto nuovo, ma nonostante non avessi alte speranze, questo libro mi ha sorpreso perché si è rivelato essere uno dei libri più accattivanti, coinvolgenti ed intriganti che abbia mai letto negli ultimi tempi. Insomma, è stata una boccata di aria fresca, una pausa tra un genere letterario e l'altro che mi ha giovato sicuramente. Non ricordo l'ultima volta che ho fatto notte per portare a termine il libro. Non ricordo l'ultima volta che ho letto in pochissimi giorni più di 400 pagine, abbandonando le altre letture in corso e ritagliando sempre più tempo per leggere il libro. 
Se siete in cerca di una storia con una trama fitta di mistero e segreti questo libro è adatto a voi perché ogni pagina che sfoglierete e leggerete sarà sorprendete e vi spiazzerà completamente. La scrittrice sa come sconvolgere il lettore con colpi di scena imprevedibili, infatti non sono state poche le occasioni in cui mi sono ritrovata del tutto sbalordita per la svolta che la storia stava prendendo. 
La componente che vi porterà a non voler mettere giù il libro è sicuramente la prosa che ci regala la McGee. Lo stile della scrittrice è fluido e scorrevole, nonché lo stile adatto per raccontare una storia articolata e complicata come la sua. Inoltre la sua attenzione per i particolari in tutti i personaggi è ciò che li rende reali. Non c'è un personaggio sul quale la scrittrice si sia voluta soffermare di più, in quanto ogni protagonista ha la dovuta e meritata attenzione nel capitolo a sé dedicato. Questo ci consente sicuramente di abbracciare pienamente il personaggio, entrando nella sua vita e, seppure con immane difficoltà, anche nella sua mente. 
Ci sono personaggi che ho preferito ed altri che ho finito con l' odiare ma d'altronde è sempre stato così fin da piccina quando mia madre mi raccontava le fiabe. C'è sempre stato un personaggio che imparavo ad odiare, come la strega di Biancaneve o la matrigna di Cenerentola, tanto da domandarmi come sarebbe stata la storia se tutti i cattivi non ci fossero stati. Ora so darmi una risposta: probabilmente senza cattivi non ci sarebbe stata storia o quella storia che avevo tanto amato. Anche in questo libro ci sono "cattivi", se vogliamo così definirli, ma senza loro questo libro non sarebbe stato così affascinante e delizioso come penso sia The Tower.
The tower ci fa viaggiare nel tempo e ci porta nel futuro, siamo nel 2118 a New York, che ora si estende in tutta la sua bellezza nel The Tower,  che conta ben mille piani. Al vertice troviamo la famiglia Fuller con sua figlia Avery, nonché la prima a raccontare, da tutti considerata perfetta perché geneticamente creata dai suoi genitori affinché fosse perfetta, ma in realtà è tutto fuorché perfetta perché Avery desidera qualcosa che non può avere.
Più in basso del millesimo piano troviamo la famiglia Cole con sua figlia Leda, amica di Avery, che ha un trascorso di dipendenza da droga e un segreto che potrebbe distruggere l'amicizia con Avery.
Al 985esimo piano invece abita la famiglia Dodd-Radson con la loro figlia Eris, che riscoprirà se stessa e le sue origini. Più in basso c'è Rylin che a diciassette anni abbandona gli studi per occuparsi di sua sorella Charissa, lavorando anche come cameriera ai piani alti del The Tower. Inoltre a midTower abita Will, un ingegnere informatico capace di hackerare ogni sistema e scoprire i segreti degli abitanti del The tower.
Tutti loro raccontano la loro storia, l'una diversa d'altra, rendendo il lettore curioso di conoscere sempre più sul conto dei personaggi fintanto che non si accorge di preferire alcuni ad altri, ma arriva un momento in cui non è più possibile distinguere le storie, l'una si intreccia irrimediabilmente all'altra fino ad arrivare al mistero iniziale:  una ragazza dei piani alti cade dalla vetta del The tower. Cosa sarà successo: sarà caduta o forse sarà stata spinta o, schiacciata dal peso di oscuri segreti, avrà deciso di saltare giù? Non vi resta che scoprirlo con la lettura.

L'amava così tanto da stare male, di un amore che impregnava ogni fibra del suo essere. Ma il suo amoreora  era complicato, segnato dalla tragedia e dal dolore.

4 stars !!!
Bene lettori, questo è tutto per oggi. Spero la mia recensione vi sia piaciuta.
Un abbraccio, R 💖

1 commento:

Se il post ti è piaciuto, lascia un commento. Risponderò presto!