mercoledì 29 luglio 2015

Recensione: "La misura della felicità" di Gabrielle Zevin.

Recensione di "La misura della felicità" di Gabrielle Zevin,noto come "The Storied Life of A.J. Fikry"
Miei cari lettori, oggi è un grande giorno per voi perchè conoscerete un libro fantastico, da non perdere. Sto parlando di "La misura della felicità" di Gabrielle Zevin. 
Un libro auto-conclusivo.
Recensione di "La misura della felicità" di Gabrielle Zevin,noto come "The Storied Life of A.J. Fikry"
La misura della felicità

Titolo: La misura della felicità
Titolo originario: The Storied Life of A.J. Fikry 
Scrittrice: Gabrielle Zevin
Casa editrice: Nord
Pagine: 308

Dalla tragica morte della moglie, A.J. Fikry è diventato un uomo scostante e scorbutico, insofferente verso gli abitanti della piccola isola dove vive e stufo del suo lavoro di libraio. Disprezza i libri che vende (e pure quelli che non vende) e ne ha fin sopra i capelli dei pochi clienti che gli sono rimasti, capaci solo di lamentarsi e di suggerirgli di abbassare i prezzi. Anche per gli agenti di vendita è ormai un interlocutore a dir poco difficile. Ma tutto cambia una sera come tante, quando, rientrando in libreria, A.J. trova una bambina che gironzola nel reparto dedicato all’infanzia. Al collo ha appuntato un biglietto scritto dalla madre: Questa è Maya. Ha due anni. È molto intelligente ed è eccezionalmente loquace per la sua età. Voglio che diventi una lettrice e che cresca in mezzo ai libri. Io non posso più occuparmi di lei. Sono disperata. Seppur riluttante (e sorprendendo tutti i suoi conoscenti), A.J. decide di adottarla, lasciando così che quella bambina gli sconvolga l’esistenza. Perché Maya è animata da un'insaziabile curiosità e da un'attrazione istintiva per i libri – per il loro odore, per le copertine vivaci, per quell'affascinante mosaico di parole che riempie le pagine all’interno – e, grazie a lei, A.J. non solo scoprirà la gioia di essere padre, ma riassaporerà anche il piacere di essere un libraio. Trovando infine la forza per aprirsi a un nuovo, inatteso amore. 
"C'è qualcosa di eroico nel fare il libraio, e c'è qualcosa di eroico nell'adottare una bambina." Amelia
Salve a tutti voi, in queste afose giornate estive, dove vorrei pagare (se solo si potesse) per aver un po di frescura, mi concedo di scrivere la recensione della mia ultima lettura. Avevo questo libro, "La misura della felicità", da un sacco di tempo e non mi permettevo di iniziarlo, non chiedetemi il perchè. So con certezza che il rimandare la lettura è stato giusto, perchè ho saputo, proprio in questo periodo di vacanza, apprezzare nel miglior modo possibile il romanzo. Sapevo fin da subito che nelle sue pagine si nascondeva una storia emozionante ed è proprio stato così.  
"Talvolta i libri non ci trovano finché non è il momento giusto."A.J. Fikry
Gabrielle Zevin, la scrittrice, ci ha fatto entrare in un mondo favoloso, la libreria del signor A.J. Fikry, dove migliaia di libri albergano, pronti per essere abbracciati da bravi lettori. Peccato però che il libraio ci appaia non felice di quanto lo circonda, non solo non gli piace la sua vita, rinchiuso in quelle quattro mura, ma non riesce più ad amare la lettura. I libri non gli piacciono più. Un vero colpo per un libraio, ma questa è solo una piccola fase della sua vita. 
Ci sono momenti in cui ci perdiamo, perdiamo ovvero la rotta, non conosciamo più il nostro io interiore e ci trasformiamo in qualcosa che non siamo. Le "cose brutte" della vita ci portano a cambiare, a rafforzarci certo, ma anche a provare un forte dolore che non lascia spazio se non alla distruzione interiore. Ben presto però le "cose brutte" della vita vengono spazzate via dalle "cose belle". In questo caso la "cosa bella" è una bambina: Maya. 
Seppure dietro la sua comparsa in libreria si celi una tragedia, Maya è luce per il libraio, così, come un fiore A.J. germoglia, da uomo scontroso e irritante diventa premuroso e amorevole. Si prende cura di Maya come se fosse la sua bambina e Maya, dal canto suo, fa rinascere l'animo buono del libraio. A.J. rinasce, trova più bello tutto ciò che lo circonda, perfino la sua libreria, i libri stessi, trova semplicemente giusto concedersi la possibilità di amare una donna per una seconda volta, data la sua giovane età. 
"Maya, siamo ciò che amiamo. Siamo quello che amiamo. Non siamo le cose che raccogliamo, che acquistiamo, che leggiamo. Per tutto il tempo che passi qui, sulla Terra, siamo solo amore. Le cose che abbiamo amato. Le persone che abbiamo amato. E tuttò ciò...penso che tutto ciò continui a vivere. A.J. Fikry
La vita è fatta di momenti di gioia che si alternano a momenti tristi, si procede così e questo libro è un'esemplare di vita. Un uomo che ama, che piange, che è sull'orlo del precipizio, che si rialza in piedi, ritorna a vivere e affronta tutto ciò che viene nel suo futuro, il tutto con coraggio, tenacia e folle amore per le cose più belle che ha: Maya e Amelie. 
In questo romanzo si respira il profumo della carta e dell'inchiostro, il profumo del libro appena stampato e l'aria di casa appena si entra in libreria, perché ogni libro è un amico, ognuno di loro ti fa sentire a casa, nel posto giusto. Un libro, questo, da esser letto senza riserve da qualsiasi ragazzo, ragazza, uomo, donna che ami, o abbia amato, la letteratura e la lettura. Un libro che non può mancare assolutamente nello scaffale di un lettore. Una lettura travolgente, emozionante, immancabile. Dopo questo libro ritroverete il piacere di leggere perchè Gabrielle, la scrittrice, ha reso un'inno alla lettura, ha profuso l'amore per i libri e la gioia che un buon libro possa far scaturire nell'animo del lettore. 
"Leggiamo per sapere che non siamo soli. Leggiamo perchè siamo soli. Leggiamo e non ci sentiamo soli. Non ci sentiamo soli. La mia vita è in questi libri. Leggili e conoscerai il mio cuore. Noi non siamo veri e proprio romanzi. Non non siamo veri e propri racconti. Noi siamo opere complete." A.J. Fikry
Un grande libro per un grande cuore da lettore. 
Tenetelo d'occhio, con sorriso lo giudico:
Voi cosa ne dite? Lo leggerete o lo avete già letto? Per chi volesse ancora parlare di questo romanzo vi indico il link del "confronto tra cover" ad esso dedicato. 
Un bacio e alla prossima, Rapunzel <3

7 commenti:

  1. Molto bello! Appena trovo una buona offerta lo comprerò anche io! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, è meraviglia pura. Sn soldi ben spesi xd, un bacio Ale.

      Elimina
  2. Sembra davvero un bel libro! :)

    RispondiElimina
  3. Oh bhe io questo libro non lo conoscevo proprio, quindi devo subito segnarmelo. Grazie per la segnalazione e l'ottima recensione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' uno dei miei preferiti, in assoluto. Consigliatissimo
      Grazie <3, un bacione

      Elimina
  4. Oh bhe io questo libro non lo conoscevo proprio, quindi devo subito segnarmelo. Grazie per la segnalazione e l'ottima recensione

    RispondiElimina

TI POSSONO INTERESSARE

Se il post ti è piaciuto, lascia un commento. Risponderò presto!