/ La Rapunzel dei libri e non solo | Rosalba Ranieri : Prima di domani di Lauren Oliver | Recensione

martedì 18 luglio 2017

Prima di domani di Lauren Oliver | Recensione

Buongiorno lettori, non sono sparita, semplicemente ho dedicato del tempo, dopo aver sostenuto l'ultimo esame della mia ultima sessione estiva, a me stessa e alle letture che nel frattempo avevo accumulato. Ho recuperato in fretta, difatti oggi vi parlerò solo di un libro che ho terminato ieri: Prima di domani di Lauren Oliver (Before I fall), edito da Piemme.
before-i-fall-lauren-oliver-

RECENSIONE
Prima di domani di Lauren Oliver é già stato pubblicato in Italia nel 2010, con il titolo E finalmente ti dirò addio. Tuttavia, all'indomani della pubblicazione nelle sale cinematografiche del film, tratto dalle pagine di Before I fall di Lauren Oliver, la casa editrice Piemme ha ristampato il romanzo con una nuova edizione rigida con la locandina del film come cover. Trovate questa nuova edizione in libreria al prezzo di 16,50€.
Samantha Kingston è una delle quattro ragazze più note della scuola. Con Lindsay, Ally ed Elody, Sam pensa di avere tutta la vita dinnanzi, d'altronde è ancora troppo giovane, ma le cose cambiano quando una notte, di ritorno da una festa, le ragazze fanno un incidente automobilistico. Da quella notte tutto è cambiato. Non c'è più un domani, ma Sam si sveglia al mattino nel suo letto sempre nello stesso giorno, il 12 febbraio, il più bello e il più brutto della sua vita. Sam dovrà capire come spezzare questa sorta di maledizione, così vivrà ogni giorni cercando di poter cambiare la storia. Ma riuscirà a disegnare un destino diverso per sé e le sue amiche?

Ciò che mi ha spinto a dare un'occasione a questo romanzo, che invece non ho assolutamente considerato sette anni fa, è stato il trailer del film, che mi ha incuriosita tantissimo. Tuttavia, non sono riuscita ad apprezzare fin da subito questo romanzo. Pur essendo un bel romanzo, con una prosa lineare, non mi ha coinvolta fin da subito, anzi. Ho dovuto faticare per entrare nella storia, ma una volta superato questo ostacolo ho proseguito la lettura con facilità e curiosità. 

I motivi per i quali non mi è stato semplice entrare in empatia con la protagonista e con la storia sono diversi, ma andiamo con ordine. Il primo è la suddivisione in capitoli. Ebbene, il libro conta poco più di 400 pagine ma abbiamo solo sette capitoli. Seppure questi possono anche essere letti non tutti d'un fiato, non credo sia stata un'ottima scelta quella di strutturare in tal modo il libro.

Il secondo è la poca simpatia delle protagoniste. Sam, Ally, Linsday, Elody sono quattro bulle. Tutta la scuola le adora perché sono belle e popolari ma anche spietate. A nessuna di loro importa quanto le parole possano essere più taglienti di una lama e quanto le ingiurie possano essere umilianti. Nessuno di loro sa cosa significa essere presa di mira dalle ragazze più note ed imitate della scuola, perché mai nessuna di loro l'ha provato sulla loro pelle. Credetemi, le ho detestate e non c'è ragione che tenga per giustificare i loro modi di fare, sbagliati su ogni fronte. Qual è la mossa migliore per chi è vittima delle quattro ragazze? Rimanere inerte o prendere coraggio e affrontarle a testa alta?

Il terzo motivo per il quale non è stato semplice iniziare a leggere questo libro è il ripetersi costantemente degli  eventi. È vero che la storia si basa sul ripetersi della stessa giornata, ma il pericolo che si può correre è quello di annoiare il lettore se si ripetono costantemente e in modo pressoché dettagliato gli stessi eventi (la prima giornata è raccontata in ben 80 pagine!). Tuttavia il romanzo diventa sicuramente più allettante dopo i primi tre o quattro capitoli. La storia si svela pian piano. Il lettore capisce sempre più e tende a dare più senso alle ragazze e alla loro storia. 

Vi ho già anticipato che le protagoniste non mi hanno colpito positivamente, in effetti talvolta ho persino dubitato della loro amicizia. Il loro è davvero un rapporto di vera amicizia? In alcuni casi ho pensato che fossero delle ragazze molto superficiali, che vivessero solo per alimentare le apparenze e fare ciò che la folla si aspetti che facciano piuttosto che seguire i propri istinti. 

Nonostante quanto detto sopra, è stato difficile metter via il libro non appena la storia si fa più interessante. Ho letto molto velocemente la seconda metà del libro perché desiderosa di avere finalmente le  risposte alle mie domande.

Non voglio bocciare il libro perché di certo è un bel libro, scritto molto bene, ma queste pecche devo condividerle con voi con assoluta schiettezza ed onestà. Tuttavia, ripeto, superate queste prime difficoltà non potrete fare a meno di continuare il romanzo, che vi terrà incollati alle pagine. Dategli un'opportunità. 

Bene lettori, per oggi è tutto.
Cosa pensate del romanzo? L'avete letto? Gli darete una possibilità? 
Avete visto il trailer? Andrete al cinema a vederlo il 19 luglio?
Vi aspetto nei commenti.
Rosalba ❤️

Nessun commento:

Posta un commento

Se il post ti è piaciuto, lascia un commento. Risponderò presto!