venerdì 24 novembre 2017

Un posto accanto a te di Brittainy C. Cherry | Recensione

Buongiorno lettori, oggi voglio assolutamente parlarvi di un libro che ho lettto in 24 ore, incredibile ma vero. Non sono riuscita a separarmene, mi ha travolta appieno tanto é vero che mi sono portata nel cuore la storia di Maggie e Brooks per tutta la giornata di Lunedì. Il romanzo del quale ci parlo oggi è Un posto accanto a te di Brittainy C. Cherry, edito il 2 novembre da Newton Compton. Non so come ho fatto ad attendere finora prima di leggerlo.
RECENSIONE 
Avrei dovuto leggerlo subito. Non avrei dovuto aspettare così tanto. Questo libro è il genere di libro che prediligo, insomma é nel mio elemento. Un posto accanto a te é quel genere di libro che mi fa riscoprire quanto ami la lettura e quanto non ne possa fare a meno perché così come Maggie, la protagonista del romanzo, anch’io sono una lettrice accanita e nei libri non solo trovo una fuga dal mondo reale ma anche un mezzo per scoprirlo e viverlo.
Credo che i libri o in generale le parole e le storie hanno il potere di cambiare la vita delle persone, così come riporta la stessa scrittrice nelle note a termine del romanzo. 
“Capivo l’importanza delle parole. Il loro potere di ferire le persone, ma anche di curare, se usate nel modo giusto. Per il resto della vita avrei fatto di tutto per usare con attenzione le mie parole. Avevano il potere di cambiare la vita delle persone.”
Un posto accanto a te é un libro che ho iniziato senza immaginarmi l’effetto che avrebbe avuto su di me. Non mi sarei aspettata che mi avrebbe spezzato, perché ho pianto o cercato di non piangere per gran parte del libro, ma anche che mi avrebbe risollevata, perché in Maggie ho visto una sognatrice e una combattente coraggiosa, che non si è mai arresa al demonio.

Ebbene, la storia che ci racconta la Cherry nelle pagine di Un posto accanto a te non è una storia semplice da affrontare. Chi conosce la scrittrice, perché magari ha già letto altri capolavori, saprà che a regnare nelle sue storie é il pathos, il dolore. Sembra quasi si possa toccare con mano la sofferenza che provano i personaggi. Non si può negare la maestria della scrittrice nel rendere tutto reale, singolare, emozionante. Il lettore è parte integrante del romanzo, non è un semplice estraneo alla vicenda, perché il lettore piange, ride, spera e si dispera con i protagonisti.
Fatte queste premesse, inizio a raccontarvi la storia di Un posto accanto a te.

Maggie ama suo padre, ma tutte le volte in cui lyu cerca di instaurare una relazione stabile con una donna che le possa fare da madre le promette che sia per sempre ma fallisce ogni volta: le sue relazioni non sono mai così lunghe. Anche questa volta, suo padre le promette che la nuova sistemazione sarà per sempre ma Maggie non ci crede davvero.
É ancora una bambina, spaventata dal buio,quando incontra il bambino che le cambierà la vita Brooks, il migliore amico di suo fratello Calvin, e spera che questa volta esista il per sempre.

Maggie è una bambina solare, spiritosa, amichevole, il suo brio é quasi contagioso ed é convinta che sposerà Brooks. Organizza il suo matrimonio con Brooks sin dalla tenera età, fintanto che non subisce un trauma che le porterà via quella ilarità che tanto la rendeva speciale ed entrerà nel tunnel del diavolo, che le attanaglia la gola, la mente e l’anima. La sua vita cambia radicalmente. Maggie non è più la stessa, si sente spezzata e sporca. Si chiude in se stessa ma non perde mai la fede nella sua ancora. Crede fermamente nel suo porto sicuro: Brooks. 
“Casa non era un edificio con delle pareti. Casa era il posto in cui tra due persone esisteva l’amore più tenero e caldo. Books era casa, per me.”
Il trauma di Maggie porta scompiglio nella famigliola felice, i suoi genitori si biasimano per l’accaduto e anche Brooks, ma Maggie sopravvive grazie ai libri, alla musica, alla sua famiglia e soprattutto a Brooks e al suo desiderio di scoprire il mondo assieme a lui.
Maggie é spaventata e il suo trauma l’accompagnerà per molto tempo, tuttavia questo non le impedisce di innamorarsi e di vivere Brooks perché “l’amore non è solo per le persone sane ma anche ciò che è spezzato a volte ha bisogno solo di essere amato.”

Non mancano gli alti e i bassi ma il loro amore sarà più forte di qualunque cosa? 
Ho sperato ad ogni pagina che sfogliavo che la storia prendesse una certa piega, che poi è arrivata finalmente. Solo a fine libro mi sono accorta di quanto la storia sia stata perfetta perché il messaggio che la scrittrice spera di diffondere con questo romanzo mi é arrivato forte e chiaro.
“Non avevo mai immaginato che nel silenzio si potesse sentire così chiaramente la voce di qualcuno”.
Per quanto siano importanti le parole, non sempre servono per poter comunicare e solo gli animi buoni, pazienti e gentili, sanno riconoscere quanto si è profondi e preziosi anche se non esprimiamo a parole le nostre emozioni. 
Amavo questo di lui, come riuscisse a vedermi quando il resto del mondo si dimenticava di me.”
Brooks e Maggie sono sensazionali. Sono bellissimi assieme ed é bellissimo assistere alla loro crescita. Sono cambiati perché sono cresciuti ma i loro sentimenti sono rimasti sempre gli stessi. 
Ho adorato la loro complicità, la loro unicità, il loro legame indissolubile. Ho amato la loro relazione così profonda e vera: ogni abbraccio e ogni stretta di mano. Ogni bacio e ogni carezza. 
Amare una persona non significava amarla soltanto quando spendeva il sole. Significava starle accanto anche nelle notti nuvolose.”
Leggete questo libro, anche se pensate possa essere troppo melodrammatico per voi. Ma é comunque un libro pieno di spunti per riflessioni che non vi lasceranno insoddisfatti. 
La ciliegina sulla torta la trovate alla fine, quando, nelle note dell’autore, la scrittrice si confida con il lettore e racconta la sua fonte d’ispirazione e il motivo per il quale questo è un libro molto importante per lei. Sicuramente è questo un modo per conoscere e apprezzare la scrittrice, al di là della sua bravura nel suo mestiere, perché credo che ogni libro ci regali una parte del proprio scrittore.

Leggetelo, perché dovete leggerlo. É meraviglia.

Bene lettori, anche  per oggi è tutto. Spero vi sia piaciuta questa recensione.
Scrivetemi nei commenti cosa pensate del libro e se non l’avete letto, fatemi sapere se avete intenzione di leggerlo.
Vi aspetto nei commenti.

Baci, 
Rosalba 💓 

6 commenti:

  1. Sono felicissima questo libro ti sia piaciuto. Anch'io l'ho veramente adorato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di nuovo sulla stessa onda, grande 💓

      Elimina
  2. Anch'io lo'ho trovato pieno di riflessioni e mi è piaciuto tantissimo. Con le note dell'autrice mi è quasi scappata la lacrimuccia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch’io ho pianto tanto per questo libro mala Cherry é fenomenale.

      Elimina
  3. Potrei iniziare da questo allora per leggere la Cherry finalmente? ^^

    RispondiElimina

TI POSSONO INTERESSARE

Se il post ti è piaciuto, lascia un commento. Risponderò presto!